Ultime notizie:

Adriano Olivetti

    Il domani? Promuovere azioni che apportino valore ai giovani e più donne nei board

    «L a nostra capacità di comprendere a fondo i fenomeni naturali e umani ci espone al rischio di eventi inaspettati. Ma l'incertezza non è solo una fonte di pericoli da cui difendersi: possiamo trarre vantaggio dalla volatilità e dal disordine, persino dagli errori ed essere antifragili».

    – di Lucilla Incorvati

    L'ambivalenza della piattaforma e voglia di comunità

    Piattaforma è ormai parola chiave della iper-modernità. La usiamo ambivalente sia per il digitale che per il territorio. E' un Giano bifronte. Ci fa vedere sia il digitale delle parole che volano che la terra della crisi ambientale dove si scheggia il diamante del lavoro in "conflitti tristi" tra

    – di Aldo Bonomi

    Le 4 P dell'innovazione Post-pandemica

    Ci stiamo chiedendo da mesi se il nostro modo di lavorare tornerà mai ad essere come prima, oppure se alcuni dei cambiamenti introdotti in questo periodo avranno una natura duratura e strutturale. Confrontandoci con manager e imprenditori abbiamo identificato quattro aspetti su cui si è concentrata molta attenzione, quattro "P" destinate, a nostro avviso, a caratterizzare la gestione dell'innovazione anche dopo il superamento di questa pandemia. Passato. I manuali di innovazione ci spingono a g...

    – Alberto Di Minin

    L'eredità di Adriano e il Novecento che non abbiamo avuto

    Dovrebbe invitare a una riflessione il fatto che ogni occasione torni utile per ricordare la figura di Adriano Olivetti, nato l'11 aprile di 120 anni fa, a Ivrea. Non credo si tratti solo di un'esigenza celebrativa, piuttosto il segnale di una necessità: quella di rinnovare il magistero di un uomo

    – di Giuseppe Lupo

    Grazie del messaggio signor Adriano

    Caro Mastru, stamattina, come faccio ormai da tempo, dopo essermi alzato mi sono fatto la mia oretta di lettura, avevo il mio portatile sul tavolo, ma non mi sono lasciato attrarre, non l'ho aperto, sono andato dritto sul libro che sto leggendo in questi giorni: "Il mondo che nasce" di Adriano Olivetti. Quando poi, arrivata l'ora di andare nell'orto, mi sono sollevato dalla sedia ed ho poggiato il libro sul tavolo, l'ho messo proprio sul computer, e li mi si è aperta una finestra spazio tempora...

    – Giuseppe Jepis Rivello

    L'incanto è il mio mestiere

    Per chi scrive di mercato dell'arte lei è un giacimento culturale vivente, al quale attingere informazioni e ricordi a piene mani. Dopo 37 anni passati a comunicare aste e record - dapprima come Responsabile stampa nella Finarte di Casimiro Porro (1985-1991) e poi come Director press &

    – di Marina Mojana

    In cerca dei nuovi Olivetti. Una proposta da Valentino

    Mettiamocelo in testa una volta per tutte: Olivetti non abita più qui. Quando si parla di cultura e industria c'è sempre un nome che scende in ogni discorso come lo Spirito Santo - e santo lo era davvero - si cita con devozione sempre e solo il nome del grande visionario di Ivrea. Ma per ragioni

    – di Gianluigi Ricuperati

    L'unione tra sacro e profano che creò il design Made in Italy

    La storia del made in Italy è un prezioso documentario: prezioso perché tutto ciò che merita la registrazione del segno lasciato nel tempo lo è; documentario, perché fatto, prima di tutto, dalle voci e personalità degli uomini che hanno inventato questa impresa. L'inchiesta giornalistica è pertanto

    – di Domitilla Dardi

1-10 di 288 risultati