Ultime notizie:

Ada Masoero

    Francesco Hayez, la Valenza Gradenigo ritrovata

    MILANO - Mentre alle Gallerie d'Italia-Piazza Scala e al Museo Poldi Pezzoli continua fino al 17 marzo la grande, magnifica mostra sul Romanticismo curata da Fernando Mazzocca, a poche centinaia di metri, la GAM-Galleria d'arte moderna (uno dei musei più affascinanti di Milano sia per il

    – di Ada Masoero

    Le "Pietà" di Michelangelo e la metamorfosi del Vesperbild

    Scaturita da un'idea di Salvatore Settis e curata da Antonio Mazzotta e Claudio Salsi con Agostino Allegri e Giovanna Mori, Vesperbild. Alle origini delle "Pietà" di Michelangelo è una mostra da non perdere, per la bellezza delle opere e per la limpidezza del suo messaggio, capace di parlare a ogni

    – di Ada Masoero

    Chi ha paura del disegno?

    «Chi ha paura del disegno?» si domanda, ironicamente, il titolo della mostra che dal 23 novembre al 24 febbraio presenta nel Museo del Novecento un centinaio di opere su carta del '900 italiano raccolte dal milanese Pino Rabolini in molti anni di silenziosa ricerca. Obiettivo del collezionista,

    – di Ada Masoero

    Il moderno primitivismo di Paul Klee

    E' stato uno dei padri dell'arte moderna, nel 1911-12 esponente di primo piano del gruppo del «Cavaliere Azzurro», con Kandinskij, Franz Marc e altri grandi artisti del tempo, e poi, negli anni 20, docente (come anche Kandinskij, di cui era stretto amico) al Bauhaus. Musicista e poeta, fine

    – di Ada Masoero

    L'arte che spaventava Hitler

    Erano passati poco più di due mesi dalla sua nomina a Cancelliere del Reich - il 30 gennaio 1933 - quando Hitler ordinò alle Squadre d'assalto di chiudere il Bauhaus, la scuola superiore d'arte e architettura allora diretta da Mies van der Rohe che, cacciata l'anno prima da Dessau - già in mano ai

    – di Ada Masoero

    Fondation Beyeler tra urli e ombre

    Bacon e Giacometti insieme. Perché mai? Appartenevano, è vero, alla stessa generazione, quella che visse le tragedie della seconda guerra mondiale, ed erano entrambi fedeli alla figura in anni in cui l'astrazione radicale dell'Informale europeo e dell'Espressionismo astratto americano la faceva da

    – di Ada Masoero

    Il Ventennio, che bellezza! La grande arte italiana al tempo del fascismo

    Abbiamo il forte sospetto che la mostra Post Zang Tumb Tuuum. Art Life Politics. Italia 1918-1943, che si apre oggi in Fondazione Prada a Milano, rimescolerà pesantemente le carte nella pratica curatoriale che ha dominato l'ultimo ventennio. E che darà una spallata agli «accostamenti emozionali»,

    – di Ada Masoero

    Il nudo di donna fa paura alle femministe del #MeToo?

    John William Waterhouse. Chi era costui? Fino a un paio di giorni fa era un onesto, seppure attardato seguace del Preraffaellismo, la corrente artistica sorta nell'Inghilterra di metà Ottocento che predicava un ritorno ai modelli dell'arte del primo Rinascimento italiano: prima, dunque, che

    – di Ada Masoero

    Pompei si fa presente

    Portare Pompei al Madre, il Museo d'arte contemporanea Donnaregina di Napoli, è impresa che richiede una buona dose di coraggio. Anche chiedere ad archeologi e a studiosi dell'arte di oggi di lavorare fianco a fianco, accettando di mettere in collisione metodologie e approcci tanto diversi e

    – di Ada Masoero

    La Beyeler ben riallestita

    Con la seconda sede in costruzione, progettata da Peter Zumthor; tre monografiche di altrettanti "pesi massimi" (Monet, Tillmans e ora Klee), e un ciclo di tre rassegne costruite essenzialmente con la propria collezione, la Fondation Beyeler festeggia in questo 2017 i suoi vent'anni. Dopo l'omaggio

    – di Ada Masoero

1-10 di 190 risultati