Ultime notizie:

Abidjan

    I Parcours des Mondes non si fermano

    La manifestazione in programma dall'8 al 13 settembre vedrà passeggiare i collezionisti nelle strade di Saint Germain des Prés: 43 le gallerie, per lo più francesi

    – di Antonio Aimi

    L'Africa: 77 viaggi fulminanti verso un intero

    In «Lo sguardo di uno sconosciuto» il giovane scrittore nigeriano Emmanuel Iduma traccia un ritratto inedito e appassionato del Continente attraverso decine di istantanee

    – di Lara Ricci

    I venditori di illusioni che spingono gli africani verso l'Europa

    L'Europa come un Eldorado dove tutto è possibile. Viaggi rapidi e indolori. Le promesse di una vita sempre meno accessibile, anche a tanti cittadini Ue. Ogni anno migliaia di africani finiscono nella rete di trafficanti "grazie" alle illusioni vendute dai loro complici nei villaggi e nelle periferie. Abbiamo sentito le loro voci

    – di Valentina Furlanetto

    Gli affari in Costa d'Avorio di Vincent Bollorè

    Una rete di potere costruita in circa venti anni in Africa con il beneplacito di ambienti governativi: fatta di concessioni vinte in alcuni casi senza un processo d'asta tra consorzi. L'inchiesta su "corruzione di agenti pubblici esteri " su Vincent Bolloré e sul suo gruppo rischia di scoperchiare un pentolone che fino ad oggi era ben sigillato. La rete di concessioni africane di Bolloré attraversa Paesi come il Togo, la Guinea ma anche la Costa d'Avorio, che per ora non è ancora entrato nell'...

    – Carlo Festa

    Nella tela africana di Bolloré spunta anche la Costa d'Avorio

    Una rete di potere costruita in circa venti anni in Africa con il beneplacito di ambienti governativi: fatta di concessioni vinte in alcuni casi senza un processo d'asta tra consorzi. L'inchiesta su «corruzione di agenti pubblici esteri» su Vincent Bolloré e sul suo gruppo rischia di scoperchiare

    – di Carlo Festa

    Media, finanza e porti in Africa, così Bolloré ha costruito il suo impero

    Fondato quasi 200 anni fa, il gruppo Bolloré è stato sempre controllato a maggioranza dalla famiglia bretone che mai come oggi è sotto i riflettori dopo il fermo del patron Vincent per sospetta corruzione nelle attività portuali in Africa. Nato nel 1822 come «Papeteries Bolloré», quindi come

    – di Giuliana Licini

    Macron d'Arabia, le cinque mosse della Francia in Medio Oriente

    Emmanuel Macron dorme poco e viaggia molto. Le sue mete preferite o obbligate sono il Medio Oriente e il Maghreb, dove negli ultimi mesi si riscontra uno spettacolare attivismo dell'Eliseo, degno del più agitato e vulcanico Nicolas Sarkozy. Parigi è tornata a essere il crocevia della politica

    – di Attilio Geroni

    Continente più stabile, integrazione possibile

    Basterebbero i numeri dell'esplosione demografica, insieme a un'occhiata alla carta geografica, per spiegare perché lo sviluppo del continente africano sia una questione strategica, Italia ed Europa. Non è un caso che sia il G7 italiano sia il G20 tedesco abbiano ritenuto centrale la necessità di

    – Rossella Bocciarelli

1-10 di 116 risultati