Ultime notizie:

Aal

    Qualità della vita, amarcord 1990-2019: Bolzano sempre ai vertici, in Sicilia occasione sprecata

    L'edizione extra large 2019 dell'indagine che misura il benessere delle province italiane celebra i 30 anni dalla sua prima pubblicazione sul Sole 24 Ore. In questi anni ad aver ottenuto il maggior numero di piazzamenti sul podio è stata Bolzano. Con Trento, Aosta, Gorizia e Trieste sempre in alto per Qualità della vita, lo statuto di autonomia è una delle chiavi del successo

    – di Marco Mariani

    Qualità della vita 2019, Milano fa il bis: anche quest'anno è la città dove si vive meglio

    Il capoluogo lombardo è primo in classifica per il secondo anno consecutivo. L'edizione extra large 2019, che celebra i 30 anni dell'indagine del Sole 24 Ore e misura il benessere nelle province e nelle città metropolitane italiane con 90 indicatori, mette in luce le performance positive delle grandi città, ma anche i primati delle province autonome di Trento, Bolzano e Aosta. Ultima Caltanissetta

    – di Marta Casadei e Michela Finizio

    Le tasse (fuori mercato) sui produttori, emergenza dimenticata

    Il rapporto "Paying Taxes 2020" indica che il carico fiscale e contributivo sulle imprese è lievitato nel 2018 al 59%,1% (6 punti in più rispetto al 2017) rispetto alla media europea del 38,9% e alla media mondiale del 40,5%

    – di Guido Gentili

    Perché l'operazione Tiffany sarà l'ennesimo trofeo di Lvmh

    Per 16,2 miliardi di dollari il gruppo francese ha acquisito un marchio che gli mancava: storico, iconico e versatile, con creazioni entry price amate dai nuovi ricchi asiatici che alimentano il lusso globale. Ma anche dai clienti "maturi" in cerca di consumi esperienziali

    – di Chiara Beghelli

    Reddito di cittadinanza, così la Gdf va a caccia del lavoro nero

    L'imprenditore che dà lavoro senza contratto rischia una «maxi sanzione maggiorata del 20%» e non potrà beneficiare della cosiddetta «diffida», che gli consente di regolarizzare lavoratore in nero per sanare l'irregolarità

    – di Ivan Cimmarusti

    Cambia la manovra: c'è il carcere per gli evasori, slittano a luglio contante e pos

    A una settimana dal via libera "salvo intese", dopo un intenso "round" di incontri e un vertice di maggioranza lungo oltre due ore e mezza, arriva l'accordo sul decreto fiscale: sul crinale della rottura, arriva una intesa di massima su nodi ancora aperti, dal carcere agli evasori al tetto al contante e le multe per chi non faccia pagare con pos. Restano divergenze sulla stretta alla flat tax per le partite Iva

1-10 di 678 risultati