Aziende

Youtube

Creato nel 2005 da tre soci, Chad Hurley, Steve Chen e Jawed Karim, Youtube è il primo e più famoso sito internet per video sharing, ovvero per la condivisione di filmati. Il primo video caricato, il 23 aprile dello stesso anno, è stato “Me at the zoo” da Jawed Karim, filmato della durata di 19 secondi che è stato girato di fronte alla gabbia degli elefanti dello zoo di San Diego. Già nel giugno del 2006 però i dati forniti dall’azienda stessa hanno indicato in cento milioni il numero di video visti ogni giorno dagli utenti di Youtube. A tutt’oggi in media sono circa 100mila i filmati che vengono messi ogni giorno sui server della società che ha sede nella località di San Bruno, in California. L’accesso al portale per la visione dei filmati è gratuito, come anche l’upload dei video: solamente, per poter effettuare quest’ultima operazione, bisogna essere utenti registrati nel database di Youtube. Dal momento della sua esplosione come sito di condivisione di video infatti, Youtube ha iniziato ad avere diversi problemi con i diritti d’autore delle opere contenute nei suoi filmati (perché spesso prese da film, telefilm, programmi televisivi e radiofonici) caricati sui suoi server. È stato quindi creato un regolamento che vieta l'upload di materiale protetto da diritto d'autore se non se ne è titolari e che si basa su una verifica ex post di quanto proposto dagli utenti. Youtube consente invece senza problemi, fatti salvi quelli di licenza autoriale, l’incorporazione dei propri video all’interno di altri siti web, come ad esempio quelli dei popolari social network e blog, e si occupa anche di generare il codice Html necessario alla buona riuscita dell’operazione. Proprio nel 2006 Youtube, sull’onda dell’enorme successo avuto in rete, viene acquistato da Google per 1,65 miliardi di dollari (pagati in azioni proprie). Dall’anno successivo sono state pubblicate nuove versioni del portale realizzate in diverse lingue, tra le quali l’italiano.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Youtube
    • NovaOther

    La tribù fa notizia

    Più connesso e più consapevole nel riconoscere le bufale che popolano i media digitali e sociali. O forse più illuso di riuscire a orientarsi meglio tra le pieghe di una rete nella quale si annidano sempre più fake news. Certamente più propenso ad ascoltare le proprie cerchie di contatti sui social media e meno affascinato dai pareri di esperti, stampa, istituzioni. Insomma, in ascolto dei propri personali social influencer, più annoiato dai leader competenti. Ecco l'identikit del nuovo consumat...

    – Giampaolo Colletti

    • Agora

    Angelo rivive in tv: una docu-fiction per le scuole ripercorre la storia del cane di Sangineto

    La parola chiave è "empatia". Quella che mancava ai quattro giovani che hanno ucciso il cane Angelo a Sangineto nel giugno 2016, quella che va insegnata ai nostri ragazzi per evitare che altri Angeli subiscano la stessa sorte. "#Angeli-Storia di ordinaria ingiustizia" è una docu-fiction realizzata per portare nelle scuole la storia di Angelo e di tutti gli animali vittime di violenza brutale da parte dell'uomo. Prodotta a budget zero dagli studenti di regia 20enni dell'Accademia di belle arti eu...

    – Guido Minciotti

    • NovaCento

    Estetica e cosmetica, con un appuntamento a Parigi

    L'evidenza empirica mostra come le donne possano avere - a livello materiale - due visi: uno è quello naturale, l'altro è quello abbellito con prodotti di cosmetica. Talvolta, questa "double face" può generare sorpresa in alcuni esponenti del genere maschile. Peraltro, in questi anni, il mondo della cosmetica sta vivendo un trend di crescita: nascita di canali YouTube dedicati al make-up, crescita del commercio online di prodotti di cosmetica, presenza di punti vendita nel mondo fisico. Dal 1...

    – Gabriele Caramellino

    • News24

    Come diventare milionari recitando la parte di guru del trading

    Si chiama Timothy Sykes, ha 36 anni e nella vita è stato tante cose: fondatore di un hedge fund fallito nel 2007, imprenditore internet, trader dei famigerati e pericolosi "penny stock". Ma soprattutto Tim ha un narcisismo debordante. Negli ultimi anni ha girato video delle maggiori hit musicali

    – di Enrico Marro

    • News24

    E' l'Italia dello streaming: il 46% del pubblico ascolta musica legale online

    Il 45% degli appassionati di musica dei 13 maggiori mercati mondiali utilizza sistemi legali di streaming, dato che sale addirittura all'85% se consideriamo la fascia d'età tra i 13 e i 15 anni. In Italia il 98% degli utenti attivi online ascolta musica tramite modalità in licenza, l'85% usa

    – di Francesco Prisco

    • Econopoly

    Se l'Italia non è un Paese per laureati e l'istruzione non è una priorità

    A pochi giorni dall'uscita del nuovo rapporto annuale dell'OCSE sullo stato dell'istruzione nei Paesi ad alto reddito (qui il focus sull'Italia), si riapre il dibattito sul sistema educativo italiano. Il report, infatti, insiste sui temi già evidenziati dal monitoraggio dell'Unione Europea sul raggiungimento degli obiettivi fissati dall'UE per il 2020 (qui l'analisi che Tortuga fece in merito su lavoce). In particolare, l'istituzione di Parigi sottolinea come i dati 2014 indichino che l'Italia ...

    – Tortuga

    • NovaCento

    Proprietà intellettuale: firmato accordo tra Google e l'Associazione di protezione del copyright. Senza l'Autorità Amministrativa indipendente.

    Martedì 19 settembre 2017, il Ministero della Cultura francese sovrintenderà alla firma di un accordo tra Google e ALPA, l'associazione anti-pirateria transalpina, sotto l'egida del National Film Center. Lo scopo dell'accordo è "una maggiore protezione della proprietà intellettuale  in internet". Il Memorandum of Understanding riguarda il sistema di filtraggio di materiale protetto da copyright. L'accordo che verrà siglato tra il gigante della rete e l'associazione responsabile della lotta ...

    – Fulvio Sarzana

    • Agora

    Jenova Chen con Sky sceglie Apple

    Presentato nel corso dell'evento Apple per il lancio di iPhone X, ecco Sky il nuovo videogioco ideato da  Jenova Chen, designer di Thatgamecompany, software house conosciuta per Journey e Flow. Jenova Chen è un game designer sensibile e delicato. Una perla rara di questi tempi. I suoi giochi sono scoperta e comunicazione non verbale online. Come si vede nel trailer e nell'intervista video non sembra lontano dalle sue opere prime. E questo forse il primo vero limite. La notizia però è un'altra:...

    – Luca Tremolada

    • NovaCento

    IL PREMIO SATIRA POLITICA 2017, SABATO PROSSIMO ALLA CAPANNINA!

    Con ospiti come Fiorello, Ficarra e Picone, Liza Donnelly - cartoonist del "New Yorker" - (sue sono le deliziose vignette di questo post, grazie, Liza!) e poi il giornale satirico francese Le Canard Enchaîné, il creatore di Le più Belle Frasi di Osho, i fotomontaggi satirici dell'Istituto LUPE, il fenomeno Umarells e tanti altri, presentati da Serena Dandini, a La Capannina di Franceschi di Forte dei Marmi il prossimo 16 settembre - ore 17.30, pomeriggio di un assolato giorno marinaro 8ha pro...

    – Luca Boschi

    • News24

    Il disincanto che serve per la rete

    Da qualche tempo si moltiplicano gli allarmi sui più diversi danni provocati da internet. Forse l'ultimo in ordine di tempo è quello che vedrebbe nella rete un pericolo per la democrazia, piuttosto che uno strumento per la sua diffusione anche fuori dai confini tradizionali.

    – di Carlo Melzi d'Eril e Giulio Enea Vigevani

1-10 di 8170 risultati