Ultime notizie:

Yonghong Li

    • News24

    Sarà un Milan americano. E spunta Mister X che lo contende ai Ricketts

    Un Milan americano. Da qualsiasi parti si guardi, il club rossonero sembra pronto al passaggio di mano. Ieri infatti il fondo Usa Elliott si è sostituito all'azionista cinese Yonghong Li e ha prestato gli ultimi 32 milioni dell'aumento di capitale, cifra che doveva essere versata entro la giornata

    – di Carlo Festa

    • Agora

    Milan, summit a New York per chiudere con Mister X-Goldman. Ipotesi Ricketts indietro. La suggestione Maldini

    Non sono arrivati ieri i 32 milioni di euro, ultima tranche di aumento di capitale che avrebbe dovuto versare il proprietario del Milan, Yonghong Li. E, come da contratto, all'uomo d'affari cinese si è sostituito il fondo statunitense Elliott, che avrebbe bonificato, tramite la lussembughese Rossoneri Lux, i capitali necessari al club rossonero. Ora Mr Li avrà 10 giorni lavorativi di tempo per rimborsare gli stessi 32 milioni ad Elliott: in caso contrario sarà ancora il fondo Usa ad avere la pos...

    – Carlo Festa

    • News24

    Milan, spunta l'offerta di Thomas Ricketts, proprietario dei Chicago Cubs

    Non sono arrivati ieri i 32 milioni di euro, ultima tranche di aumento di capitale che avrebbe dovuto versare il proprietario del Milan, Yonghong Li. E, come da contratto, all'uomo d'affari cinese si è sostituito il fondo statunitense Elliott, che avrebbe bonificato, tramite la lussembughese

    – di Carlo Festa

    • News24

    Milan, c'è l'acquirente per il club: trattativa avanzata con la famiglia Ricketts

    Dal buio degli ultimi giorni, spunta un bagliore di luce per il Milan, che mentre attende la sentenza-UEFA sulla possibile esclusione dall'Europa League 2018-19, ottiene importanti novità sul futuro societario del club. Quest'oggi Yonghong Li avrebbe dovuto versare i 32mln aggiuntivi per l'aumento

    – a cura di Datasport

    • News24

    Milan: niente bonifico di Yonghong Li, interviene in aiuto Elliott

    Yonghong Li non ha completato l'aumento di capitale di 32 milioni entro il termine fissato oggi pomeriggio. Il bonifico del presidente rossonero non è arrivato e adesso toccherà dunque a Elliott versare la somma di denaro nei prossimi giorni. Questo è un punto di svolta nella storia tra Yonghong Li

    – a cura di Datasport

    • Agora

    Milan, al via il toto-investitore. Ma alla fine sarà Elliott a fare bingo (tranne che Goldman...)

    Elliott subentra a Li e fa il bonifico da 32 milioni. Ora sarà mister Li ad avere 10 giorni di tempo per rimborsare il fondo Usa. In caso contrario Elliott escuterà il pegno sulle azioni. Nel frattempo si lavora all'ingresso di un socio. Due sono i problemi da superare. Il poco tempo a disposizione e la valutazione del club. Sono due i fattori che potrebbero ritardare l'ingresso di un socio nel Milan, a fianco dell'imprenditore cinese Yonghong Li: socio che ovviamente dovrebbe progressivamente a...

    – Carlo Festa

    • News24

    Milan: addio ai cinesi, la società parlerà americano

    Un viaggio segreto coperto dalla massima riservatezza potrebbe essere stato la svolta per il futuro del Milan. Ieri mattina Fassone e il direttore esecutivo Han Li (nonché braccio destro del presidente Yonghong Li) sono sbarcati a Londra per continuare la trattativa con un potenziale investitore

    – a cura di Datasport

    • Agora

    Milan, Elliott incalza. Tre acquirenti Usa con Goldman, Morgan Stanley e Merrill Lynch

    E' sulla linea Milano-Londra-New York che si starebbe dipanando il futuro del Milan. Non quello calcistico, sotto la scure dell'Uefa, quanto azionario. Mr Yonghong Li ha scadenze da rispettare. Entro venerdì dovrebbe mettere sul piatto i 32 milioni dell'ultima tranche di aumento. In caso contrario sarà il creditore Elliott a subentrare. Nel giro di un'altra decina di giorni, se il fondo Usa non venisse rimborsato, potrebbe essere avviata l'escussione del pegno. Ma il condizionale è d'obbligo: ...

    – Carlo Festa

    • News24

    Milan: la sentenza della Uefa entro il week-end ma l'Europa League rimane a rischio

    Oggi è stato un giorno molto importante in casa Milan, che con una delegazione guidata da Fassone è stato chiamato a difendersi davanti alla Camera Giudicante della Uefa per evitare possibili sanzioni alla società. L'udienza nella sede principale di Nyon è cominciata nella prima mattinata e dopo

    – a cura di Datasport

1-10 di 268 risultati