Ultime notizie:

Yes

    • Info Data

    Pochi posti negli asili e alta disoccupazione femminile: ecco dove succede

    La prima regola per chi lavora con i dati è che una correlazione tra due fenomeni non implica un rapporto di causa effetto tra i suddetti fenomeni. Correlation is not causation, per riassumerlo all'inglese. E così se ci sono aree, vedremo anche piuttosto ampie, del Paese in cui coesistono una scarsità di posti negli asili nido e un elevato tasso di disoccupazione femminile nella fascia di età compresa tra i 25 ed i 34 anni, non è possibile dire che uno dei fenomeni sia causa dell'altro. Se p...

    – Riccardo Saporiti

    • Info Data

    La mappa regionale dei 3,7 milioni di atti notarili. Ecco cosa dicono i numeri

    La figura del notaio per come viene concepita in Italia ha un'origine dalle radici piuttosto antiche e risale al periodo dell'Italia Longobarda, a cavallo tra il sesto ed il settimo secolo. Sebbene già durante il regno di Carlo Magno l'importanza dei notai avesse già assunto un notevole spessore, fu solo a seguito della rivoluzione francese che nacque l'organizzazione del notariato moderno, edificando la forma del cosiddetto notariato latino. A differenza di alcune parti del mondo (Nord Americ...

    – Fabio Fantoni

    • Info Data

    Nel mondo 2700 portali Open Data. La rimonta dell'Italia

    Continuano a crescere le iniziative open data in Italia. Tanto che nell'ultima rilevazione del Portale Europeo dei dati, l'Open Data Maturity, il nostro paese ha registrato un bel salto in avanti. Nella rilevazione 2017, che abbraccia il periodo luglio 2016 - giugno 2017, l'Italia risulta nei primi posti tra i 32 paesi monitorati. L'Open Data Maturity Report raggruppa i Paesi analizzati in quattro diversi cluster. Nel 2017 l'Italia si è posizionata tra i Trendsetters, come si può vedere nella...

    – Filippo Mastroianni

    • Info Data

    Come è cambiata la catena del valore dell'industria dell'auto Usa

    In una Infografica precedente vi abbiamo mostrato il valore Italiano nell'export di auto verso gli Stati Uniti da parte di paesi terzi. Ora, basandoci sulle World Input-Output Tables del 2014 e del 2008, analizziamo l'industria dell'auto americana e il ruolo che i paesi partner degli Usa hanno nelle catene di produzione delle varie aziende delle quattro ruote a stelle e strisce. La grande maggioranza della produzione dell'automotive canadese e messicana vanti marchi statunitensi quali General ...

    – Infodata

    • Info Data

    Italia: le aziende investono 14 miliardi nell'R

    Nel 2016 la ricerca intra-muros, quella cioè svolta all'interno delle singole realtà e senza collaborazioni esterne, ha beneficiato di finanziamenti per 23,2 miliardi di euro. Una cifra in aumento del 4,6% rispetto all'anno precedente. E che ha contribuito ad una lieve crescita dell'investimento in R&D sul totale del Pil, passata dall'1,34% del 2015 all'1,38% dell'anno successivo. A dirlo è Istat, che certifica come gran parte dei meriti sia da ascrivere alle imprese. Già, perché nel peri...

    – Riccardo Saporiti

    • Info Data

    Sempre meno terra sotto i nostri piedi. Cala del 7% il suolo

    Nel 2017, mostrano le rilevazioni dell'ultimo rapporto ISPRA , la fetta di suolo italiano consumato è arrivata al 7,65% del territorio nazionale complessivo, in crescita di 0,02 punti percentuali rispetto al 2016. Un aumento da immaginare come un quadrato con un lato lungo 52 chilometri - circa un terzo della superficie del comune di Bologna. Troviamo grandi aree dove il consumo di suolo è maggiore nelle pianure del nord, nella zona compresa fra Firenze e Pisa, e insieme nel Lazio, Campania, Sa...

    – Davide Mancino

    • Info Data

    Italia, le città più care? In testa c'è Firenze

    Nell'infografica che segue tutte le città censite nell'analisi sono rappresentate sulla mappa mediante un marker circolare colorato in base ad un gradiente semaforico che spazia dal verde per i valori minori fino al rosso intenso dei valori più alti. Analogamente, anche l'istogramma rappresentante le nazioni di appartenenza delle città, è colorato seguendo lo stesso criterio cromatico e può essere utilizzato come filtro per zoomare il paese di interesse isolandone le città dal resto di q...

    – Fabio Fantoni

    • Info Data

    La mappa dell'Italia disegnata sui confini economici

    Il cuoio a San Miniato, le attività portuali a Livorno. Eccola qui l'Italia dei distretti industriali. Oltre 600 unità territoriali, ciascuna con una specifica vocazione. O quasi, dato che 34 vengono definiti da Istat, che ne censisce i dati relativi ad occupazione e fatturato, come sistemi locali non specializzati. Prima di proseguire nell'analisi, però, ecco la mappa dell'Italia disegnata senza seguire i confini amministrativi, ma quelli economici: Ad ogni colore corrisponde una delle 16 s...

    – Riccardo Saporiti

    • Info Data

    Quali sono le città più costose del mondo? Zurigo in testa alla classifica

    Non che l'opinione comune si sia mai espressa in maniera molto diversa, ma anche i numeri sembrano confermare la supremazia della Svizzera, scalzando le "solite" avversarie nordiche per il poco invidiabile titolo di nazione più cara d'Europa. Secondo uno studio pubblicato da Numbeo, nell'analisi del costo della vita condotto considerando i dati aggiornati alla prima metà del 2018, la nazione elvetica è rappresentata da diverse città che risultano decisamente più costose di quanto non sia quella ...

    – Fabio Fantoni

1-10 di 2899 risultati