Ultime notizie:

William Sharpe

    • News24

    Azioni, bond, titoli corporate, oro: ecco come investe «Mr. Mondo»

    Azioni in maggioranza, ma anche tanti titoli di Stato e nel complesso una buona diversificazione fra le varie classi di investimento. Lo si considerasse come un unico soggetto investitore, un ipotetico «Mr. Mondo» avrebbe un portafoglio del genere: 124mila miliardi di dollari di valore impiegati

    – di Maximilian Cellino

    • News24

    Il fattore umano pesa anche sulla finanza

    Ormai da diversi anni nelle mie lezioni del corso di "Gestione del portafoglio" dedico una parte piuttosto rilevante alla finanza comportamentale e pertanto a Richard Thaler.

    – di Elena Beccalli

    • News24

    Il peso del fattore umano sui titoli

    Ormai da diversi anni nelle mie lezioni del corso di "Gestione del portafoglio" dedico una parte piuttosto rilevante alla finanza comportamentale e pertanto a Richard Thaler.

    – di Elena Beccalli

    • News24

    Non cala il debito se non cresce il Pil

    In queste ultime settimane siamo tornati a discutere intensamente del problema che ci affligge da moltissimo tempo e cioè l'elevatezza del nostro debito pubblico. L'abbiamo fatto (paradossalmente) solo in quanto l'Italia rischia l'apertura di una procedura di infrazione da parte dalla Commissione

    – Giuseppe Maria Pignataro

    • News24

    Lettera di 25 Nobel per l'economia contro il programma anti-europeo di Le Pen

    «Alcuni di noi, laureati del premio Nobel di economia, sono stati citati da candidati all'elezione presidenziale francese, soprattutto da Marine Le Pen e il suo staff, per giustificare un programma politico sulla questione dell'Europa. I firmatari di questa lettera hanno delle posizioni diverse sui

    • Econopoly

    Storia quasi breve del risk management nelle banche

    Pubblichiamo un post di Riccardo Tedeschi, senior specialist di Prometeia e professore a contratto presso l'Università di Bologna. L'articolo è stato pubblicato anche su L'Atlante, il blog di Prometeia - Il rischio è una "brutta bestia", perchè è immateriale e non si vede né si sente: per poter gestire il rischio occorre imparare a misurarlo. Misurare però è solo il primo passo per poter gestire il rischio, ma non è di per sé sufficiente, occorre poi imparare a governarlo. Intendiamoci bene: ...

    – Econopoly

    • News24

    LETTURE DELLE CRISI / Cari economisti, imparate da Darwin

    Competizione e lotta per la sopravvivenza: vale per gli individui, ma anche per i mercati - ATTUALITÀ DI UN CAPOSCUOLA - John Maynard Keynes esce trionfatore: tutti i ministri delle Finanze provano ancora oggi a battere la disoccupazione attraverso stimoli fiscali

    – di Niall Ferguson*