Aziende

Wikileaks

Ha preso il suo nome dal temine inglese “leak”, che significa “fuga di notizie”, ed è un’organizzazione internazionale che tramite l’omonimo portale internet Wikileaks ha lo scopo di cercare di divulgare quei documenti che sarebbero invece coperti da segreto e che sono in genere di natura governativa o aziendale. Autodefinitasi “versione irrintraccabile di Wikipedia”, Wikileaks opera con un sistema ben definito: dopo essere venuta in possesso di un documento segreto, si occupa di verificarne l’autenticità tramite i suoi collaboratori (che sono giornalisti, attivisti, dissidenti del governo cinese e dei principali regimi del pianeta e scienziati) e poi lo pubblica attraverso i propri server che sono dislocati in Belgio e Svezia. Questi due paesi infatti sono dotati di leggi che proteggono tale attività di “divulgazione”, fatta preservando l'anonimato degli informatori e di tutti coloro che sono a qualche titolo implicati in ogni operazione di “fuga di notizie”.

Nonostante gran parte dello staff del sito, come gli stessi fondatori del progetto, rimangano per ora anonimi, nel 2006, quando è stata pubblicata la prima release, le ricerche su Google relative a Wikileaks sono passate da una decina ad oltre un milione nel giro di due settimane. Nella seconda metà del 2007 è iniziata la prima ondata di pubblicazione di numerosi documenti che hanno avuto un grosso impatto sui mass media di tutto il mondo: tra questi, quelli relativi all’equipaggiamento militare americano nella guerra in Afghanistan e quelli contenenti rivelazioni sulla corruzione in Kenya. Anche le prime denunce sulla gestione del campo di prigionia americano di Guantánamo sono state rese note al grande pubblico grazie all’opera di divulgazione di Wikileaks. Dal punto di vista tecnologico il sito ha fin dall’inizio utilizzato una versione modificata del software MediaWiki, lo stesso in uso sui server di Wikipedia.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Wikileaks
    • News24

    Dalle auto alle imprese, ecco chi c'è nel mirino degli hacker

    Smartphone, automobili, aziende, navi, infrastrutture. Potenzialmente nel mirino degli hacker c'è qualsiasi strumento o struttura connesso ad internet. Nei mesi scorsi abbiamo visto attacchi a pc su larghissima scala (Wannacry, NotPetya, etc). Virus tecnicamente piuttosto semplici agevolati da una

    – di Mauro del Corno

    • News24

    Licenziato da Google per un documento sessista, Wikileaks gli offre un posto

    La nota interna, un manifesto di dieci pagine, in cui un dipendente sosteneva che le donne sono meno adatte degli uomini a svolgere professioni nel settore tecnologico per questioni biologiche proprio non è piaciuta a Google. La società non ha perso tempo e, in risposta alle critiche piovute da più

    • NovaCento

    Gianluca che vuole disegnare per aiutare gli altri

    ...hacker a Wikileaks per le Edizioni Becco Giallo e Cattive abitudini, l'ammaestratore di Istanbul e Bronson Drawings per GIUDA edizioni, Officina del macello per Eris Edizioni e Le cicatrici tra i miei denti per NdA.

    – Vincenzo Moretti

    • News24

    Assange, la Svezia archivia le accuse

    La procura svedese ha deciso di archiviare le indagini sulle accuse di stupro nei confronti di Julian Assange, fondatore di WikiLeaks, perché non c'è la possibilità di arrestarlo «nell'immediato futuro». La polizia britannica ha però precisato che nel caso Assange lasciasse l'ambasciata

    • News24

    La Svezia archivia l'accusa di stupro per Assange

    La procura svedese ha archiviato le indagini sulle accuse di stupro nei confronti del fondatore di Wikileaks, Julian Assange. Da cinque anni Assange è rifugiato nell'ambasciata dell'Ecuador di Londra per sfuggire alla richiesta di estradizione da parte dei giudici di Stoccolma che, a suo avviso,

    – di Redazione Online

    • News24

    Un virus con domanda di riscatto

    Prima la Spagna, poi l'Inghilterra. In quella che sarà ricordata come una giornata nera per la sicurezza informatica europea con grandi gruppi iberici e ospedali britannici bersagliati da una serie di attacchi informatici. Notizie di "infezioni" sono giunte anche da Portogallo, Russia, Ucraina e da

    – Mauro Del Corno

    • News24

    «Ransomware» globale, nel giorno degli hacker colpiti anche ospedali inglesi

    Prima la Spagna, poi l'Inghilterra. In quella che sarà ricordata come una giornata nera per la sicurezza informatica europea con grandi gruppi iberici e ospedali britannici bersagliati da una serie di attacchi informatici. Notizie di "infezioni" sono giunte anche da Portogallo, Russia (il ministero

    – di Mauro Del Corno

    • News24

    Le Pen o Macron? Affluenza al 28,23% alle 12, in lieve ribasso

    PARIGI. Una campagna elettorale al veleno. Fino allo scadere del tempo regolamentare. E anche oltre. L'ultimo giallo delle presidenziali francesi inizia appena prima della mezzanotte di venerdì. Appena prima che scattino le 24 ore di assoluto silenzio - da parte di tutti, politici e media - della

    – dal nostro corrispondente Marco Moussanet

    • News24

    Chi c'è dietro l'attacco hacker a Macron a colpi di fake news

    Definito il più grande "troll" della rete, una micidiale macchina dell'odio dove nascono e muoiono le fake news, 4Chan è una delle molte piattaforme anonime dove sono atterrati mail, documenti, fogli di bilancio, contratti sottratti all'equipe del candidato centrista all'Eliseo Emmanuel Macron. E'

    – di Luca Tremolada

1-10 di 556 risultati