Persone

Walter Veltroni

Walter Veltroni è nato a Roma il 3 luglio del 1953 ed è un politico e giornalista italiano.

Esponente di spicco del Partito Democratico, ne è stato il Segretario Nazionale dall’anno della sua fondazione, nel 2007, fino al 2009, quando si è dimesso in seguito alla sconfitta del partito alle regionali in Sardegna.

Veltroni è altresì conosciuto per avere ricoperto l’incarico di Sindaco di Roma per due mandati consecutivi, dal 2001 al 2008.

Prima di aderire al Partito Democratico, Veltroni ha militato a lungo nel Pds, di cui è stato Segretario nazionale dal 1998 al 2001 e che in seguito ha contribuito a trasformare nei Ds. Veltroni ha anche assunto le cariche di Vicepresidente del Consiglio e di Ministro per i Beni Culturali e Ambientali sotto il Governo Prodi, dal 1996 al 1998.

La prima volta di Walter Veltroni come deputato nazionale risale al 1987, ma la sua carriera politica è iniziata quand’era ancora molto giovane: durante i suoi studi al liceo ha infatti ricoperto il ruolo di Segretario della Federazione Giovanile Comunista Italiana, e successivamente, a soli 21 anni, è stato eletto consigliere comunale di Roma nelle liste del Partito Comunista Italiano, carica che ha mantenuto per cinque anni.

Veltroni, che dal 1995 è iscritto all’albo dei giornalisti professionisti ed in passato è stato anche direttore dell’Unità, è un grande appassionato di cinema: sicuramente importante è stato il suo contributo alla nascita del Festival Internazionale del Film di Roma, all’epoca in cui era sindaco della Capitale.

Nel febbraio del 2010 promuove, diventandone presidente, la fondazione "Democratica" . A tale fondazione, che negli intenti dichiarati da Veltroni non intende porsi come una nuova corrente di partito, aderiscono diverse persolatià politche vicine all'ex sindaco di Roma, quali Enrico Morando, Salvatore Vassallo, Marco Minniti, Giorgio Tonini, Walter Verini, Andrea Martella e Roberto Morassut.

Il 14 ottobre del 2012, dichiara, durante un'intervista rilasciata nel corso della trasmissione Che tempo che fa, di non avere intenzione di candidarsi alle elezioni politiche del 2013.

Il 19 maggio 2013, in coccasione di un suo intervento al Salone del Libro di Torino, ha espresso il suo pieno sostegno a Matteo Renzi definendolo «il miglior candidato premier» .

Nella primavera del 2014 ha debuttato come regista, col film documentario "Quando c'era Berlinguer", prodotto con Sky Cinema in occasione del trentennale della morte dello storico segretario del PCI.

Nel settembre 2014, su richiesta dell'amico George Clooney, ha officiato a Venezia, nel municipio di Ca' Farsetti, le nozze civili tra l'attore e regista statunitense e l'avvocato libanese Amal Alamuddin.

E' stato insignito delle seguenti onoreficenze: Ufficiale della Legion d'onore (Parigi, maggio 2000) e Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica italiana (Roma, 21 dicembre 2005).

È sposato dal 1982 con l'architetto Flavia Prisco ed ha due figlie: Martina (Roma 20 settembre 1987), aspirante regista e Vittoria (Roma 9 agosto 1990) stilista.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Walter Veltroni
    • News24

    Ballottaggi: le roccaforti Pd di Siena, Pisa e Massa sotto assedio della Lega

    Fermare l'onda nera. Il Pd ha messo in campo, dove possibile, gli apparentamenti. E nei prossimi giorni scenderanno in Toscana i pezzi da novanta del partito. Perché, di fatto, chi avrà vinto le amministrative di questa primavera si deciderà attorno a tre città: Siena, Pisa e Massa. Con i 5 stelle

    – di Andrea Marini

    • News24

    Pd: Renzi punta su Calenda, ma cresce il pressing su Gentiloni

    «Uniti per salvare l'Italia». Non c'è dubbio che il fallimento dell'accordo di governo tra Lega e il M5s ha colto di sorpresa un Pd che ancora non ha risolto il nodo della successione a Matteo Renzi. Ma la determinazione del presidente della Repubblica Sergio Mattarellanel porre il veto su Paolo

    – di Emilia Patta

    • News24

    Direzione Pd, sì alla relazione Martina: «Con M5S capitolo chiuso»

    In apertura della Direzione nazionale dem, convocata al Nazareno a Roma, il segretario reggente Maurizio Martina liquida come un «capitolo ormai chiuso» il diaologo con i 5 Stelle, così come è impossibile per i dem «un governo a trazione leghista», due fronti politici superati «dal rischio di un

    – di Vittorio Nuti

    • News24

    Un Pd spaccato che non aiuta Mattarella nelle sue scelte

    L'attesa direzione del Pd di oggi finirà per rimandare la vera resa dei conti all'assemblea, che probabilmente sarà convocata entro maggio, per imboccare la strada che il partito seguirà per scegliere il successore del segretario dimissionario Matteo Renzi: o far eleggere il nuovo leader

    – di Emilia Patta

    • News24

    Governo, Fico vede di nuovo delegazioni Pd e M5s

    Le consultazioni del presidente della Camera Roberto Fico riprenderanno domani nel Salottino del Presidente. Alle 11 è fissato l'incontro con la delegazione del Pd, alle 13 con quella del M5S. Occhi puntati dunque all'esito della trattativa con i dem. Da un lato le aperture a "vedere le carte" del

    – di Andrea Gagliardi

    • News24

    La trattativa Pd-M5s parte senza Renzi, che non esclude la scissione

    Da una parte l'apertura del segretario reggente del Pd Maurizio Martina, dall'altra la chiusura del forno con la Lega da parte del leader del M5s Luigi Di Maio. Un uno-due che apre di fatto il tavolo della trattativa tra democratici e pentastellati nonostante resti, forte e chiaro, il no dell'ex

    – di Emilia Patta

    • News24

    Governisti, mediani e renziani: Pd da Fico con almeno tre linee

    Un dettaglio, in queste ore in cui la trattativa tra M5S e Pd entra nel vivo, descrive più di molte parole la spaccatura provocata nel Pd dalla decisione del Capo dello Stato di dare al presidente della Camera Roberto Fico un mandato esplorativo circoscritto all'ipotesi di un governo tra M5S e Pd:

    – di Emilia Patta

    • News24

    Per Pd-M5S poche chance, ma il dialogo è utile in vista di un governo istituzionale

    Un mandato molto ristretto, quello dato dal Capo dello Stato Sergio Mattarella al presidente della Camera Roberto Fico. Volto a verificare la possibilità di un accordo di governo tra il M5S e il Pd così come il mandato dato alla presidente del Senato Elisabetta Casellati era volto a sondare solo il

    – di Emilia Patta

    • News24

    L'ufficio del renziano Marcucci e gli affari della famiglia toscana

    Il vertice di giovedì scorso in un luogo non istituzionale tra renziani ha riportato alla memoria quanto raccontò l'ex premier nel suo Oltre la rottamazione ricostruendo le vicende che nel 2013 lo portarono a Palazzo Chigi. «Quel giorno - svelò Renzi presentando il libro - chiamo Letta e insieme

    – di Riccardo Ferrazza

    • News24

    Da Veltroni a Raggi, il progetto della funivia mai realizzata a Roma

    E' un «sogno» che ha attraversato le teste di tutti sindaci di Roma negli ultimi 12 anni quello di dotare la capitale di una funivia-cabinovia in grado di alleggerire l'annoso problema del traffico. Prima Walter Veltroni (centrosinistra) poi Gianni Alemanno (centrodestra) e ancora Ignazio Marino

    – di Andrea Marini

1-10 di 1398 risultati