Persone

Walter Veltroni

Walter Veltroni è nato a Roma il 3 luglio del 1953 ed è un politico e giornalista italiano.

Esponente di spicco del Partito Democratico, ne è stato il Segretario Nazionale dall’anno della sua fondazione, nel 2007, fino al 2009, quando si è dimesso in seguito alla sconfitta del partito alle regionali in Sardegna.

Veltroni è altresì conosciuto per avere ricoperto l’incarico di Sindaco di Roma per due mandati consecutivi, dal 2001 al 2008.

Prima di aderire al Partito Democratico, Veltroni ha militato a lungo nel Pds, di cui è stato Segretario nazionale dal 1998 al 2001 e che in seguito ha contribuito a trasformare nei Ds. Veltroni ha anche assunto le cariche di Vicepresidente del Consiglio e di Ministro per i Beni Culturali e Ambientali sotto il Governo Prodi, dal 1996 al 1998.

La prima volta di Walter Veltroni come deputato nazionale risale al 1987, ma la sua carriera politica è iniziata quand’era ancora molto giovane: durante i suoi studi al liceo ha infatti ricoperto il ruolo di Segretario della Federazione Giovanile Comunista Italiana, e successivamente, a soli 21 anni, è stato eletto consigliere comunale di Roma nelle liste del Partito Comunista Italiano, carica che ha mantenuto per cinque anni.

Veltroni, che dal 1995 è iscritto all’albo dei giornalisti professionisti ed in passato è stato anche direttore dell’Unità, è un grande appassionato di cinema: sicuramente importante è stato il suo contributo alla nascita del Festival Internazionale del Film di Roma, all’epoca in cui era sindaco della Capitale.

Nel febbraio del 2010 promuove, diventandone presidente, la fondazione "Democratica" . A tale fondazione, che negli intenti dichiarati da Veltroni non intende porsi come una nuova corrente di partito, aderiscono diverse persolatià politche vicine all'ex sindaco di Roma, quali Enrico Morando, Salvatore Vassallo, Marco Minniti, Giorgio Tonini, Walter Verini, Andrea Martella e Roberto Morassut.

Il 14 ottobre del 2012, dichiara, durante un'intervista rilasciata nel corso della trasmissione Che tempo che fa, di non avere intenzione di candidarsi alle elezioni politiche del 2013.

Il 19 maggio 2013, in coccasione di un suo intervento al Salone del Libro di Torino, ha espresso il suo pieno sostegno a Matteo Renzi definendolo «il miglior candidato premier» .

Nella primavera del 2014 ha debuttato come regista, col film documentario "Quando c'era Berlinguer", prodotto con Sky Cinema in occasione del trentennale della morte dello storico segretario del PCI.

Nel settembre 2014, su richiesta dell'amico George Clooney, ha officiato a Venezia, nel municipio di Ca' Farsetti, le nozze civili tra l'attore e regista statunitense e l'avvocato libanese Amal Alamuddin.

E' stato insignito delle seguenti onoreficenze: Ufficiale della Legion d'onore (Parigi, maggio 2000) e Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica italiana (Roma, 21 dicembre 2005).

È sposato dal 1982 con l'architetto Flavia Prisco ed ha due figlie: Martina (Roma 20 settembre 1987), aspirante regista e Vittoria (Roma 9 agosto 1990) stilista.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Walter Veltroni
    • News24

    Prodi: «Si imponeva sottovoce, impossibile non volergli bene»

    Chiesa gremita per i funerali del Presidente emerito Carlo Azeglio Ciampi. Tantissime le persone in piedi per assistere alla funzione religiosa nella chiesa di San Saturnino, a due passi dall'abitazione della famiglia Ciampi. Presente anche il Capo dello Stato, Sergio Mattarella.

    • News24

    Piacere, Ettore Scola: una mostra a Roma celebra il grande regista

    Ci ha lasciato lo scorso 19 gennaio il grande regista Ettore Scola, ma il ricordo della sua personalità e delle sue opere è più vivo che mai nella mente di chi l'ha seguito nel corso della sua lunga carriera.Tra le iniziative più interessanti per ripensare al suo lavoro, una segnalazione d'obbligo

    – di Andrea Chimento

    • News24

    Referendum, Boschi: «Con il sì Italia più competitiva»

    Maggiore stabilità di governo, maggiore efficienza e rapidità del processo legislativo, maggiore certezza del quadro normativo in cui muoversi tra Stato e Regioni per avviare un'attività economica: ecco tre buone ragioni per votare Sì al referendum costituzionale di novembre sulla riforma del

    – di Emilia Patta

    • News24

    La Consulta e l'ipotesi «mini-ritocco» all'Italicum

    L'intreccio (virtuoso o perverso a seconda dei punti di vista) tra Italicum e referendum costituzionale - anche se evidentemente si tratta di due temi diversi essendo la nuova legge elettorale una legge ordinaria e non una modifica costituzionale - continua a "coprire" il dibattito sul merito della

    – di Emilia Patta

    • NovaCento

    UN LIBRO SU FLOYD GOTTFREDSON IN GIALLO (IMMINENTE!)

    C'è ancora una decina di giorni per acquistare in versione integrale, parzialmente ricolorata e restaurata, l'indimenticabile avventura scarpiana dei Parastinchi di Olimpya, perfettamente in linea con le competizioni agonistiche delle quali ci riempiono la testa in questi giorni. Ne passeranno ancora meno per avere la possibilità di ottenere in terzo volume di Tesori International, acquistabile in fumetteria e in edicola a un prezzo davvero popolare, considerando il contenuto che propone, che...

    – Luca Boschi

    • News24

    Inizia l'era dei 5 Stelle a Roma: Raggi completa la squadra

    Sarà la Corte d'Appello di Roma, vagliati i risultati elettorali, a sancire l'incoronazione ufficiale di Virginia Raggi sindaco della Capitale, la prima donna al comando in Campidoglio con un patrimonio di oltre 770mila voti (il 67,2% delle preferenze, all'avversario Roberto Giachetti candidato del

    – di Laura Di Pillo

    • News24

    Cresce la tensione nel Pd per i successi dell'alleanza anti-Renzi

    Milano "salva" per il Pd. E questa è certo una buona notizia per il premier Matteo Renzi e per il suo partito, tanto più che l'ex presidente Expo Giuseppe Sala è stato praticamente imposto dallo stesso Renzi nel segno del rinnovamento e della scelta di candidature che guardano al centro più che a

    – Emilia Patta

    • News24

    In 12 anni persi 1,1 milioni di elettori

    Il numero è impressionante: nei sette principali comuni coinvolti in questa tornata elettorale dal 2001 al 2013 si sono persi 1,138 milioni di elettori, quanto gli abitanti di Torino e di Trieste messi insieme. Volatilizzati. A snocciolare le cifre dell'astensionismo nelle amministrative degli

1-10 di 1315 risultati