Ultime notizie:

W.G. Sebald

    • Agora

    Loznitsa punta il dito contro il Cremlino e ricorda l'innocenza di Sentsov, in fin di vita in carcere, a 4 giorni dai mondiali

    Mosca e il cinema ribelle Sarebbe buffo se fosse proprio il cinema, l'arte su cui in passato Mosca ha investito con forza per usarla come arma di propaganda e di educazione delle masse, a infliggere alla Russia, a quattro giorni dall'inizio dei Mondiali di calcio, una delle più dolenti sconfitte di immagine dopo il caso Politkovskaja. In carcere a Labytnanghi, negli Urali, in precarissime condizioni di salute per uno sciopero della fame, iniziato il 14 maggio scorso, il regista ucraino Oleg Sent...

    – Cristina Battocletti

    • News24

    Mosca e il cinema ribelle

    Sarebbe buffo se fosse proprio il cinema, l'arte su cui in passato Mosca ha investito con forza per usarla come arma di propaganda e di educazione delle masse, a infliggere alla Russia, a quattro giorni dall'inizio dei Mondiali di calcio, una delle più dolenti sconfitte di immagine dopo il caso

    – di Cristina Battocletti

    • News24

    Vanni Santoni e le profondità di una generazione ludica

    Con i suoi romanzi parte da un mondo ludico - quello dei giochi di ruolo, dei rave party e dei videogame - per analizzare le profondità sociali e i malesseri oscuri della provincia, e lo fa con uno stile poliedrico e serrato, avvincente quanto le tematiche con cui si confronta e in grado di

    – di Stefano Biolchini

    • Agora

    Giorno della Memoria: dal 25 gennaio nei cinema "Austerlitz" di Loznitsa, riflessione sul turismo nei lager

    I documentari di Sergei Loznitsa non sono facili. Soprattutto non si possono chiamare documentari, se questa parola ha la pretesa di evocare oggettività. Il regista ucraino ha una tesi ben precisa e la svolge montando le riprese senza alcuna furbizia, con inquadrature fisse e lunghi piano sequenza. Così fa in Austerlitz, il cui titolo è ispirato all'omonimo romanzo dello scrittore tedesco W.G. Sebald (Adelphi, 2001), in cui il protagonista, Jacques Austerlitz, è un professore di storia dell'arch...

    – Cristina Battocletti

    • News24

    Progresso morale a piccoli passi

    Alice Crary ama descriversi come una «filosofa analitica rinnegata» e, come tutti i rinnegati, lo fa con un certo sussiego. Crary ha studiato a Harvard e a Pittsburgh e oggi è direttrice del dipartimento di filosofia della New Schoolof Social Research di New York. Quello di Crary è un percorso che

    – di Carla Bagnoli

    • News24

    La crisi di coscienza del romanziere unico

    Come sarà il mondo sottomesso all'egemonia culturale di Mondadori? Che cosa succederà dopo che avrà «ucciso le piccole case editrici», «esteso il dominio sulle librerie» e «minacciato la libertà d'espressione», come scrivono in un accorato #JeSuisRizzoli gli autori contrari alla vendita di Rcs

    – Andrea Minuz

    • News24

    Un'incredibile geografia

    Il 15 gennaio del 1989, tre giorni prima di morire, Bruce Chatwin ricevette dall'Italia la sua ultima soddisfazione letteraria. Alberto Moravia aveva firmato

    – di Emanuele Trevi

    • News24

    Ritroviamoci ad Anversa

    La città di Anversa si sviluppa attorno al porto sull'estuario del fiume Schelda. Centro mercantile fin dal XIII secolo, decolla grazie alla scoperta della via

    – di Sara Deganello

1-10 di 16 risultati