Persone

Vladimir Putin

Vladimir Putin è un politico, nato il 7 ottobre 1952 a San Pietroburgo, attuale Presidente della Russia, incarico già ricoperto dal 2000 al 2008. Dal 2008 alla sua rielezione a Presidente (avvenuta nel 2012), è stato invece Primo Ministro, sotto la presidenza di Dmitry Medvedev.

Al Cremlino Putin è giunto nel 1996, sotto Eltsin, per il quale ha ricoperto diversi incarichi, tra cui quelli di Capo delegato del Dipartimento per la gestione della proprietà presidenziale, Capo del Servizio Federale di Sicurezza e Capo del Consiglio di sicurezza presidenziale, fino a diventarne Primo Ministro dal 1999.

Vladimir Putin ha iniziato la sua carriera politica nel 1991, come braccio destro del sindaco di Leningrado (poi ridivenuta San Pietroburgo); Putin ha lavorato nell’amministrazione della città fino al 1996, contribuendo al suo rilancio economico, e occupandosi per un periodo dei rapporti con gli investitori esteri in qualità di Direttore del Comitato per le Relazioni Esterne.

Prima di entrare in politica, Putin ha maturato una lunga esperienza nei servizi di sicurezza russi: dal 1975 al 1991, infatti, ha fatto parte del KGB. Vladimir Putin, che è laureato in Diritto Internazionale alla Facoltà di Legge dell’Università Statale di Leningrado, è stato eletto dal noto settimanale statunitense Time "Uomo dell’anno 2007".

Ultimo aggiornamento 19 settembre 2016

Ultime notizie su Vladimir Putin
    • News24

    Il tramonto dell'Occidente è alle porte

    Nemmeno Vladimir Putin è un alleato affidabile per la Cina. ... Putin e altri despoti, effettivi o aspiranti tali, applaudirebbero: la loro convinzione che tutto il parlare di valori occidentali sia soltanto ipocrisia troverebbe giustificazione.

    – di Martin Wolf

    • News24

    Addio Microsoft, a Mosca il software ora sarà «made in Russia»

    Da qui l'invito rivolto da Vladimir Putin a enti di Stato, autorità locali e compagnie perché preferiscano a Microsoft o Oracle alternative locali come Yandex o Mail.ru. In un mercato del software del valore di 3 miliardi di dollari, il ministro Nikiforov ha spiegato che gli enti pubblici spendono ogni anno 20 miliardi di rubli (295 milioni di dollari) in software straniero.

    – di Antonella Scott

    • News24

    Siria: dopo le accuse Usa, Mosca congela summit

    Il portavoce di Vladimir Putin ha poi avvertito che le dichiarazioni di ieri, arrivate da Usa e Gran Bretagna sul ruolo di Mosca nel conflitto in Siria, sono "inaccettabili": «Notiamo - dice Peskov - che questo può causare gravi danni al processo... «Nonostante il fatto che il comandante in capo Usa Barack Obama si sia detto a favore della collaborazione con la Russia» in Siria, «come lui stesso ha confermato in un incontro con Putin in Cina, sembra che le forze armate non obbediscano molto...

    • Info Data

    La top ten delle violazioni informatiche denunciate dalle aziende

    Alla Camera, con i democratici che nel clima teso non nascondono il sospetto che Vladimir Putin auspichi un successo di Trump, sono inoltre state depositate due nuove e urgenti proposte di legge per rendere specificamente più sicure le urne a livello dei singoli stati grazie all'intervento federale.

    – Infodata

    • News24

    Allarme hacker dal Congresso Usa

    Alla Camera, con i democratici che nel clima teso non nascondono il sospetto che Vladimir Putin auspichi un successo di Trump, sono inoltre state depositate due nuove e urgenti proposte di legge per rendere specificamente più sicure le urne a livello dei singoli stati grazie all'intervento federale.

    – Marco Valsania

    • News24

    Damasco «intrappola» anche Mosca

    «Putin ha fatto benissimo ad andare a combattere in Medio Oriente: gli Stati Uniti volevano legarci le mani, ingaggiare lo Stato Islamico e poi, una volta distrutta la Siria, mandarci qui i terroristi, attraverso l'Afghanistan. ... Nelle elezioni parlamentari russe di domenica scorsa, la politica internazionale è stata uno dei pilastri del sostegno espresso a Vladimir Putin: attraverso la crisi ucraina all'intervento in Siria, iniziato un anno fa, il presidente russo ha alimentato la rinascita...

    – Antonella Scott

    • News24

    Vladimir Frolov:?«Perché Putin ha fatto bene a intervenire in Siria»

    Nelle elezioni parlamentari russe di domenica scorsa, la politica internazionale è stata uno dei pilastri del sostegno espresso a Vladimir Putin: attraverso la crisi ucraina all'intervento in Siria, iniziato un anno fa, il presidente russo ha alimentato la rinascita dell'orgoglio nazionale, la sindrome del Paese assediato dall'Occidente: stato d'animo di cui le parole di un'elettrice di Mosca - che non ha voluto dare il proprio nome - sono un buon esempio.

    – dall'inviato Antonella Scott

    • News24

    Putin trionfa grazie alla sindrome della «Russia assediata»

    Alle elezioni parlamentari di domenica la vittoria di Russia Unita non ha lasciato neppure le briciole al fronte liberale, cui non resta che far notare che la maggioranza degli aventi diritto - più di 60 milioni di persone, il dato finale sull'affluenza è 47,91% - è rimasta a casa, ridimensionando la portata del sostegno nazionale al partito di Vladimir Putin.

    – dal nostro inviato Antonella Scott

1-10 di 2258 risultati