Aziende

Vivendi

Vivendi Sa è una società francese attiva nel campo dei media e delle comunicazioni. In particolare opera nell'industria della musica, della televisione, del cinema, dell'editoria, delle telecomunicazioni e di Internet.

La società è salita agli onori della cronaca finanziaria del 12 dicembre 2016, per il tentativo di scalata finanziaria messo in atto nei confronti del gruppo italiano Mediaset.

Vivendi Sa è quotata all'Euronext di Parigi nell'indice CAC 40 ed è guidata dal Presidente Vincent Bolloré.

Vivendi Sa gestisce le seguenti proprietà: Canal+ group (al 100%), Universal Music Group (al 100%), Telecom Italia (al 23,94%), Ubisoft (al 26,80%), Gameloft (al 95,77%), Fnac (11,27%), Telefonica (0,98%) e da ultimo Mediaset (al 28,8% )

Il gruppo è nato nel 1998, quando Compagnie Générale des Eaux ha cambiato il suo nome in Vivendi, acquistando quote di Maroc Telecom, Havas, Cendant Software, Anaya e NetHold.

Attraverso Canal+ Vivendi ha lanciato pay-tv in Italia, Spagna, Polonia, Scandinavia, Belgio e Olanda.

Nel 1999 il gruppo si è fuso con Pathé, mantendo le quote di British Sky Broadcasting e CanalSatellite.

Nel 2000 dalla fusione di Vivendi con il network televisivo Canal+ e la Universal Studios è stata creata Vivendi Universal, che nello stesso anno ha acquisito il 35% di Maroc Telecom. Nel 2004 l'80% di Vivendi Universal Entertainment è stato venduto a General Electric e l’anno successivo è stato fondato Vivendi Sa.

Dopo l’acquisizione della discografica tedesca Bmg, la divisione Vivendi Games si è fusa con Activision e successivamente ha rilevato Sfr.

Nel 2012, il Consiglio di Sorveglianza di Vivendi ha deciso di concentrare le attività del Gruppo su media e contenuti.

Nel novembre del 2013, Vivendi ha acquistato dal Gruppo Lagardère il 20% del capitale di Canal+ France che non deteneva ancora.

Nel marzo del 2016 Vivendi ha acquisito il 24,9% delle azioni di Telecom Italia, rimanendo il primo azionista.

L'8 aprile del 2016 la società francese ha firmato un contratto per acquisire il 100% di Mediaset Premium.

Il 12 dicembre del 2016 il gruppo ha annunciato di detenere il 3,01% del capitale di Mediaset per poi raggiungere il 29%. La sua influenza sulle due società italiane è in contrasto con la normativa italiana, che vieta la detenzione di partecipazioni incrociate in società tlc e media. E’ quindi scattata la richiesta formulata dal Garante delle Comunicazioni affinché Vivendi scendesse in Mediaset o in Telecom.I francesi hanno un anno di tempo per adeguarsi alle richieste.

Ultimo aggiornamento 14 settembre 2017

Ultime notizie su Vivendi
    • News24

    Mediaset, in assemblea passa il cda «blindato». No dei fondi, assente Vivendi

    Il grande assente- come nelle attese - è stato il socio «ingombrante» Vivendi. ... «Non possiamo accettare che la presenza e la condotta di Vivendi - dopo essere già state usate per giustificare risultati finanziari deludenti, a nostro avviso imputabili ad una gestione non adeguata della società - diventino oggi la scusa per introdurre una poison pill mascherata che danneggia irrimediabilmente le prerogative degli azionisti di minoranza, riducendo il numero di amministratori che gli stessi...

    – di Andrea Fontana e Simone Filippetti

    • News24

    Mediaset cambia statuto con l'incognita Bolloré

    L'assise è chiamata ad approvare un cambio di statuto, chiaramente in funzione difensiva per l'assedio di Vivendi. ... Informalmente, da Parigi arriva il messaggio che Vivendi non si presenterà. E non si presenterebbe, il condizionale è d'obbligo, perché Vivendi cerca la pace, una pace che però non sembra così imminente, tanto che il termine del 19 dicembre - quello dell'udienza al Tribunale di Milano che dovrebbe verificare se è stato raggiunto un accordo extragiudiziale per porre fine alla...

    – di Simone Filippetti e Antonella Olivieri

    • News24

    Milano (-0,44%) la peggiore d'Europa, tensione sullo spread

    Chiusura contrastata per le Borse europee (segui qui i principali indici), nonostante la performance rialzista di Wall Street. Gli investitori si interrogano sui flussi di capitali che nei prossimi mesi potrebbero dirigersi di nuovo verso gli States, dove i tassi sono stati portati all'1,5% e dove

    – di Eleonora Micheli

    • News24

    Mediaset sotto i riflettori, domani all'assemblea non ci sarà Vivendi

    L'elemento di novità è il fatto che Vivendi non parteciperà all'assemblea di domani, non avendo depositato le azioni. «L'assenza di Vivendi - sottolineano gli analisti di Equita - fa sì che le modifiche verranno approvate (è necessaria l'approvazione del 66% dei presenti), blindando così il controllo di Fininvest in Mediaset».

    – di Chiara Di Cristofaro

    • News24

    Lo storno delle banche pesa ancora su Piazza Affari. Intesa Sp la peggiore

    La seconda correzione consecutiva dei titoli bancari, accompagnata anche oggi da quella delle utility, porta in rosso le Borse europee che chiudono sui minimi di giornata con Milano, la peggiore, in flessione dello 0,95%. Tutti gli altri indici europei cedono invece almeno mezzo punto percentuale

    – di C. Di Cristofaro e A. Fontana

    • News24

    Anche Perone lascia Telecom. Gli acquisti a riporto dell'ad

    Nella sostanza si rafforza il ruolo centrale di Michel Sibony, il potente direttore acquisti (e non solo) che Vincent Bolloré - dalla sua società di famiglia - ha piazzato a supervisionare l'area procurement di tutte le province del gruppo, del quale è entrata a far parte anche Telecom Italia, a partire dalla stessa Vivendi e Cananal plus.

    • News24

    Telecom ingrana la retromarcia, oggi incontro Genish-Calenda

    Telecom Italia sotto la lente a Piazza Affari, con i titoli che perdono quota, mentre sale l'attesa per l'incontro che oggi si terrà tra l'ad, Amos Genish, e il ministro allo Sviluppo Economico, Carlo Calenda.

    – di Eleonora Micheli

    • News24

    Milano maglia nera con le banche, tornano timori su Npl. Sale lo spread

    Chiusura debole per le Borse europee (segui qui i principali listini), nell'attesa del verdetto della Federal Reserve sui tassi di interesse nell'ultimo giorno del Fomc presieduto da Janet Yellen e nonostante i nuovi record aggiornati da Wall Street. Secondo gli esperti l'istituto centrale

    – di Eleonora Micheli

    • News24

    Telecom: quattro in corsa per Persidera. Entro metà gennaio le offerte finali

    Sono quattro i pretendenti in corsa per Persidera, la controllata delle infrastrutture televisive che Telecom Italia intende vendere in linea con gli impegni assunti dal suo primo azionista Vivendi nei confronti della Commissione Ue. Secondo quanto ricostruito da Radiocor Plus, i soggetti al lavoro

    – di Andrea Fontana

1-10 di 1326 risultati