Persone

Vittorio Colao

Nato a Brescia il 1961, opera nel settore delle Telecomunicazioni.
E' Amministratore delegato di Vodafone Group, con sede a Newbury nel Regno Unito, la seconda compagnia di telefonia mobile su scala mondiale ed il più grande operatore telefonico al mondo per fatturato.

Vodafone ha 446 milioni di clienti in tre continenti, di cui 25 milioni in Italia, ed un fatturato di 47 miliardi di sterline.

E' presente in 26 Paesi e vanta accordi di partnership con operatori telefonici di ben 55 altri Paesi.

Nel 1996 Colao è diventato direttore generale di Omnitel Pronto Italia, ora Vodafone Italia, e nel 1999 è stato nominato Amministratore Delegato di Vodafone Omnitel.

Nel 2001 è CEO regionale di Vodafone per l'Europa meridionale e nel 2003 per Europa meridionale, Medio Oriente e Africa.

Nel 2004 lascia Vodafone per diventare amministratore delegato di Rcs Media Group.

Nell'ottobre del 2006 torna in Vodafone come vice amministratore delegato al comando della divisione Europa.

Il 29 luglio del 2008 sotituisce Arun Sarin nella carica di amministratore delegato di Vodafone Group.

Ha dedicato particolare attenzione alla formazione del personale ed alla sicurezza sul lavoro.
Il 2 giugno 2014 è stato nominato dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, Cavaliere del Lavoro.

Nel giugno del 2016, in seguito all'esito del referendum popolare inglese del 23 giugno 2016, che sancisce l'uscita del Regno Unito dall'Unione Europea, circola notizia di un probabile spostamento della sede centrale del gruppo Vodafone da Newbury in un altro Paese membro dell'UE, notizia al momento non confermata.

Ultimo aggiornamento 30 giugno 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Telecomunicazioni | Vodafone | Amministratore delegato | RCS | Europa | Omnitel | Giorgio Napolitano | Gran Bretagna | Stati Membri | Pronto Italia | Telecomunicazioni.È | Media Group | Vittorio Colao |

Ultime notizie su Vittorio Colao
    • News24

    Europa scoraggiata da Wall Street. Focus su Fca, male Buzzi

    Seduta in generale calo per le Borse europee, scoraggiate nel finale dal ribasso di Wall Street, con Milano in discesa dello 0,4%, Parigi in discesa dello 0,56%, Francoforte dello 0,62% e Madrid dello 0,4%. Ha tenuto meglio Londra, attorno alla parità (segui qui l''andamento degli indici). A

    – di E. Micheli e S. Arcudi

    • News24

    Cdp, Tria prova a resistere all'assalto di Lega eM5S. Slittano ancora le nomine

    Nei prossimi giorni vanno completati con la nomina dei due consiglieri del Tesoro, dopo che nei giorni scorsi si era parlato di una presidenza vicina alla Lega (candidata Giovanna Bianca Clerici) e di una direzione generale vicina al M5s (tra le ipotesi Vittorio Colao e Fabrizio Salini).

    – di Emilia Patta e Laura Serafini

    • News24

    Nomine: Scannapieco-Palermo verso la Cdp, Bianchi Clerici per la Rai

    Nel pomeriggio di ieri era inoltre dato per fatto l'accordo M5s-Lega sulle due caselle più importanti della tv pubblica, con l'ex parlamentare della Lega e già consigliera Rai Giovanna Bianchi Clerici alla presidenza e Vittorio Colao o Fabrizio Salini alla direzione generale in quota pentastellata (ma il M5s potrebbe anche accettare una soluzione interna per il dg).

    – di Emilia Patta

    • News24

    Coletti e Cellini: sono due manager i più votati dagli iscritti M5S per il Cda Rai

    Hanno votato in poco più di 20mila su circa 140mila iscritti certificati, ma alla fine il "popolo" M5S ha scelto: per il Cda Rai i Cinque Stelle indicheranno in Parlamento Beatrice Coletti e Paolo Cellini, i due manager dal curriculum più solido nella cinquina proposta ieri sul blog delle Stelle.

    – di Manuela Perrone

    • News24

    Telecom debole dopo trimestrale e indicazioni dell'ad Genish

    Telecom Italia debole a Piazza Affari, dopo la diffusione dei conti del primo trimestre e della conference call. Ormai dal picco del 10 aprile di 0,88 euro (quello toccato poco dopo le notizie dell'ingresso nel capitale della società da parte del fondo Elliott e di Cdp), le azioni della compagnia

    – di Eleonora Micheli

    • News24

    Quella stabilità da public company che ancora Tim non ha trovato

    Public company Telecom non sarà mai, finchè avrà un azionista alla soglia dell'Opa, come è Vivendi. E non basta un consiglio con la maggioranza fatta tutta da numeri 1 indipendenti a evitare le ambiguità di una governance transgenica. Dove la minoranza del cda, oltre ad avere le tutele delle

    – di Antonella Olivieri

    • News24

    Vodafone, il delfino e la bocconiana nella squadra che prende il timone

    Missione compiuta su più fronti per Vittorio Colao. L'ad di Vodafone lascia dopo dieci anni durante i quali ha venduto asset per 116 miliardi di euro, ha messo fine alla joint venture con Verizon negli Usa e ha trainato il gruppo ben oltre la telefonia trasformandolo in un colosso dei media e della

    – di Nicol Degli Innocenti

    • News24

    Vittorio Colao, top manager delle tlc con la passione per i media

    «An exemplary leader and strategic visionary». Un leader esemplare e con visione strategica. Una definizione in quattro parole del presidente di Vodafone, che danno l'identikit di chi è stato Vittorio Colao in questi dieci anni alla guida di Vodafone, in cui ha percorso più di 1.250.000 miglia su

    – di Monica D'Ascenzo

1-10 di 199 risultati