Persone

Vincenzo Calandra Buonaura

Vincenzo Calandra Buonaura è nato a Reggio Emilia il 21 agosto del 1946, avvocato libero professionsta e dal 1° novembre 2008 professore ordinario di Diritto Commerciale presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università "Alma Mater" di Bologna, attualmente è membro del consiglio di amministrazione dell'ABI, Associazione Bancaria Italiana e vicepresidente di UniCredit, con Fabrizio Palenzona e Farhat Omar Bengdara.

Tra il 2007 ed il 2012 ha ricoperto la carica di membro del consiglio di amministrazione di Credito Emiliano S.P.A.

Ha rivestito numerosi incarichi universitari, infatti tra il 1973 e il 1986 è stato titolare dell'insegnamento di Legislazione bancaria presso la Facoltà di Economia dell'Università di Modena. Successivamente, ha assunto la cattedra di Diritto commerciale prima presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia poi presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università "Alma Mater" di Bologna.

Ricco anche il curriculum bancario. Dal 2003 al 2006 è stato membro del consiglio di amministrazione di UniCredit Banca e UniCredit Private Banking. Dal 2007 al 2008 è stato membro del supervisory board di UniCredit Bank Austria Ag. Dal 2000 al 2009 è stato presidente di Carimonte Holding.

E' membro della Direzione della rivista Giurisprudenza commerciale ed autore di pubblicazioni scientifiche in materia societaria, bancaria e fallimetare.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Vincenzo Calandra Buonaura
    • News24

    UniCredit, Palenzona lascia la vicepresidenza

    Cambia l'azionariato, cambia il consiglio di amministrazione. A pochi giorni dalla chiusura dell'aumento di capitale da 13 miliardi, oggi Unicredit ha comunicato la rinuncia alla vice presidenza da parte di Fabrizio Palenzona.

    – di Marco Ferrando

    • News24

    UniCredit: a Zehnder l'incarico di selezionare candidati a.d.

    UniCredit ha nominato Egon Zehnder per la selezione del consigliere delegato che prenderà il posto di Federico Ghizzoni. Parte così formalmente il processo di rinnovo, per il quale i tempi non si preannunciano brevi.Dopo aver contattato le principali società di head hunting, tra cui Korn Ferry che

    – Marco Ferrando

    • News24

    UniCredit: avviata selezione headhunter per ricerca nuovo a.d., decisione il 1° giugno

    «La discussione relativa alla selezione dell'headhunting" per il successore dell'a.d. di Unicredit «avverrà nella riunione prevista per il prossimo 1 giugno». Lo comunica UniCredit in una nota precisando che a seguito della riunione del consiglio di amministrazione di UniCredit del 24 maggio e

    – di Radiocor Plus Il Sole 24 Ore

    • News24

    UniCredit: Ghizzoni lascia, si stringe sulla successione

    Federico Ghizzoni è pronto al passo indietro. Come previsto, ieri il manager - che aveva maturato la decisione da tempo - ha dato la disponbilità a lasciare l'incarico di ceo di UniCredit: le dimissioni vere e proprie, com'è ovvio, arriveranno all'ingresso del successore, e fino ad allora Ghizzoni

    – Marco Ferrando

    • News24

    UniCredit: Ghizzoni lascia, si stringe sulla successione. I possibili sostituti

    Federico Ghizzoni è pronto al passo indietro. Come previsto, ieri il manager - che aveva maturato la decisione da tempo - ha dato la disponbilità a lasciare l'incarico di ceo di UniCredit: le dimissioni vere e proprie, com'è ovvio, arriveranno all'ingresso del successore, e fino ad allora Ghizzoni

    – Marco Ferrando

    • News24

    Nel 2015 a Ghizzoni (Unicredit) un assegno da 3,2 milioni e a Viola (Mps) 1,9 milioni

    Un Cda da 8 milioni di euro, di cui 3,2 in capo all'amministratore delegato Federico Ghizzoni. E' la fotografia dei compensi 2015 del consiglio di amministrazione di UniCredit, in base a quanto emerge dalla Relazione sulla politica retributiva del gruppo preparata in vista dell'assemblea del 14

    – Paolo Paronetto

    • News24

    UniCredit, eletto il nuovo cda I soci libici restano con il 4,15%

    I soci libici si tengono stretta UniCredit, e viceversa. Ieri, dopo tre anni che non si vedevano in assemblea, i rappresentanti della Banca centrale libica (che ha in mano il 2,9% della banca) e della Libyan Investment Authority (1,25%) non solo si sono presentati all'Eur, ma - nel corso di un

    – Marco Ferrando

    • News24

    UniCredit apre il cantiere governance

    Prima una modifica essenzialmente di carattere formale allo statuto, là dove si parla di consiglieri indipendenti. Poi, l'autovalutazione dell'attività svolta

    – di Marco Ferrando

    • News24

    Vita: UniCredit sarà più europea

    Il Ceo Ghizzoni conferma i target: «Dobbiamo tornare a fare la banca commerciale» - IL PROFILO - «Non sono un banchiere ma conosco bene i mercati in cui è forte l'istituto» Vita resterà solo nel cda Rcs e al vertice di Axel Springer

    – di Marco Ferrando

1-10 di 30 risultati