Persone

Viktor Orban

Viktor Orbàn è un politico ungherese nato il 31 maggio 1963 a Székesfehérvár, attualmente Primo ministro dal 2010. È anche leader del partito Fidesz-Unione civica ungherese.

È stato il fondatore, in giovane età, dell'Alleanza dei Giovani Democratici (da cui l'acronimo Fidesz), di impronta anticomunista.

Nel 1990 ha fatto il suo primo ingresso in Parlamento, schierandosi contro il governo capeggiato da Jòzsef Antall.

È stato Primo ministro dell'Ungheria dal 1998 al 2002, anni del suo primo mandato politico, durante il quale ha cercato di risollevare l'economia ungherese da una forte crisi.

Nel 2010 ha vinto nuovamente le elezioni parlamentari. Nel 2011 il suo governo ha introdotto numerosi elementi di conservatorismo nella Costituzione.

Nell'aprile 2014 il partito di cui è leader, Fidesz-Unione civica ungherese, ha riottenuto la vittoria nelle elezioni.

Durante questo governo le posizioni politiche di Orban si sono ulteriormente inasprite orientandosi sempre di più verso nazionalismo e populismo e con un atteggiamento sempre più critico nei confronti dei "burocrati di Bruxelles che vogliono comandare in casa nostra". Nel 2015 il premier ha fatto costruire una barriera lungo il confine con la Serbia per fermare l'afflusso dei migranti e ha annunciato di volerne costruire un'altra. Ha anche indetto un referendum popolare che si terrà il 2 ottobre del 2016 per evitare il ricollocamento dei migranti sul suolo ungherese secondo quanto deciso dall'Ue.

Nell'ultimo periodo ha attirato ulteriormente su di sé l'attenzione mediatica per la sua dura posizione nei confronti degli immigrati, affermando che le persone «arrivate illegalmente dovrebbero essere rastrellate e deportate in un'isola».

Nel referendum da egli voluto sulla proposta di ripartizione dei migranti tra i Paesi della Ue che si è tenuto il 2 ottobre 2016 e di cui Orban è un vivace oppositore, ha subito una sconfitta poiché la maggioranza degli elettori ungheresi ha disertato le urne non facendone raggiungere il quorum per la validità (la metà degli elettori più uno).

Ultimo aggiornamento 03 ottobre 2016

Ultime notizie su Viktor Orban
    • News24

    La nave Aquarius a Valencia: come funziona la politica spagnola sui migranti

    L'attracco a Valencia della nave Aquarius, con i 629 profughi a bordo, può segnare la svolta della Spagna nelle politiche di accoglienza dei migranti. E anche la Francia farà la sua parte: la vicepremier spagnola Carmen Calvo ha annunciato che Parigi collaborerà all'accoglienza dei migranti

    – di Luca Veronese

    • News24

    Merkel in bilico, una faida che destabilizza l'Europa

    L'immigrazione spacca l'Europa. Italia contro Francia, Spagna contro Italia, Austria e Ungheria contro tutti e ora cristiano-sociali tedeschi contro cristiano-democratici tedeschi. Una diatriba potenzialmente più devastante di quelle transfrontaliere. «L'immigrazione ha il potenziale di infliggere

    – di Alessandro Merli

    • News24

    Perché l'Europa rischia di schiantarsi sui migranti (e l'Italia può solo perderci)

    Quando si è consumato l'ultimo naufragio della riforma di Dublino, il regolamento europeo che disciplina l'accoglienza dei migranti nella Ue, c'è chi ha evitato perifrasi: «La riforma è morta» ha detto Theo Francken, segretario di Stato belga con responsabilità sui migranti, all'uscita di un

    – di Alberto Magnani

    • News24

    Migranti, i numeri veri degli sbarchi in Italia (non c'è alcuna invasione)

    I migranti che «premono sulle nostre coste»? Dal primo gennaio del 2018 ad oggi, secondo dati del ministero dell'Interno, gli stranieri sbarcati in Italia sono stati 14.330: un calo del 76,8% rispetto al 2017 (61.799) e del 72,37% rispetto al 2016 (51.863). In particolare, quelli provenienti dalla

    – di Alb.Ma.

    • News24

    Sicurezza e immigrazione, Salvini guarda al modello austriaco

    Non c'è solo l'Ungheria di Orban tra gli interlocutori del nuovo governo giallo verde. C'è anche l'Austria. Al di là delle distanze emerse negli ultimi mesi - dalla decisione di Vienna di dispiegare militari al Brennero per aiutare la polizia a monitorare i movimenti di clandestini provenienti

    – di Andrea Carli

    • News24

    Via le sanzioni alla Russia: il fronte dell'Est che sta con l'Italia

    Dialogo sì, ma le sanzioni alla Russia devono rimanere fino a quando il Cremlino non cambierà atteggiamento. E' questo il messaggio che il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg ha lanciato oggi all'Italia, alla vigilia della ministeriale dell'Alleanza atlantica che si terrà domani a

    – di Andrea Carli

    • News24

    Migranti, tutti contro tutti in Europa. E l'Italia guarda a Orban

    Alla fine la battuta di Jean Asselborn, ministro degli esteri del Lussemburgo, si è rivelata profetica: «Per Pasqua avremo un compromesso sulla riforma di Dublino. Ma non so di quale anno». Oggi, al consiglio degli Affari interni in corso a Lussemburgo, si è assistito all'ennesima frattura sulla

    – di Alberto Magnani

    • News24

    Da Berlusconi a Di Maio-Salvini, le paure dei media esteri sull'Italia

    Forse, fra i titoli che si sono rincorsi nelle ultime settimane, il più drastico è quello di Politico, una testata americana con uffici a Londra e Bruxelles: Italy could blow up Europe as we know it, l'Italia potrebbe far esplodere l'Europa per come la conosciamo. Ben prima dei dubbi del New York

    – di Alberto Magnani

1-10 di 272 risultati