Persone

Viktor Orban

Viktor Orbàn è un politico ungherese nato il 31 maggio 1963 a Székesfehérvár, attualmente Primo ministro dal 2010. È anche leader del partito Fidesz-Unione civica ungherese.

È stato il fondatore, in giovane età, dell'Alleanza dei Giovani Democratici (da cui l'acronimo Fidesz), di impronta anticomunista.

Nel 1990 ha fatto il suo primo ingresso in Parlamento, schierandosi contro il governo capeggiato da Jòzsef Antall.

È stato Primo ministro dell'Ungheria dal 1998 al 2002, anni del suo primo mandato politico, durante il quale ha cercato di risollevare l'economia ungherese da una forte crisi.

Nel 2010 ha vinto nuovamente le elezioni parlamentari. Nel 2011 il suo governo ha introdotto numerosi elementi di conservatorismo nella Costituzione.

Nell'aprile 2014 il partito di cui è leader, Fidesz-Unione civica ungherese, ha riottenuto la vittoria nelle elezioni.

Durante questo governo le posizioni politiche di Orban si sono ulteriormente inasprite orientandosi sempre di più verso nazionalismo e populismo e con un atteggiamento sempre più critico nei confronti dei "burocrati di Bruxelles che vogliono comandare in casa nostra". Nel 2015 il premier ha fatto costruire una barriera lungo il confine con la Serbia per fermare l'afflusso dei migranti e ha annunciato di volerne costruire un'altra. Ha anche indetto un referendum popolare che si terrà il 2 ottobre del 2016 per evitare il ricollocamento dei migranti sul suolo ungherese secondo quanto deciso dall'Ue.

Nell'ultimo periodo ha attirato ulteriormente su di sé l'attenzione mediatica per la sua dura posizione nei confronti degli immigrati, affermando che le persone «arrivate illegalmente dovrebbero essere rastrellate e deportate in un'isola».

Nel referendum da egli voluto sulla proposta di ripartizione dei migranti tra i Paesi della Ue che si è tenuto il 2 ottobre 2016 e di cui Orban è un vivace oppositore, ha subito una sconfitta poiché la maggioranza degli elettori ungheresi ha disertato le urne non facendone raggiungere il quorum per la validità (la metà degli elettori più uno).

Ultimo aggiornamento 03 ottobre 2016

Ultime notizie su Viktor Orban
    • News24

    Basterà Macron a salvare l'Europa?

    Sono in molti a pensare che la prossima domenica, a Parigi, si deciderà il futuro dell'Unione europea. La Francia è un paese indispensabile per la Ue. Quest'ultima, senza la Francia, non potrebbe esistere. Una Francia anti-europeista lascerebbe la Germania in un vuoto politico. Con una Francia

    – di Sergio Fabbrini

    • News24

    Legge sull'università, procedura di Bruxelles contro Orban

    La Commissione europea ha compiuto oggi il primo passo verso una procedura d'infrazione contro l'Ungheria per la legge sull'istruzione superiore che minaccia l'esistenza della Central European University, l'università indipendente fondata dal finanziere americano, ma di origini magiare, George

    – di Luca Veronese

    • News24

    A Est il populismo respinge l'euro

    Una settimana fa, nelle stesse ore in cui il presidente Milos Zeman annunciava che le prossime elezioni in Cechia si terranno il 20 e 21 ottobre, la Banca centrale di Praga decideva di sganciare la corona dall'euro. Può essere solo una coincidenza: Zeman ha scelto, come previsto, l'ultima data

    – di Luca Veronese

    • News24

    Ungheria, Orban vuole chiudere l'università di Soros

    L'Ungheria di Viktor Orban sta per introdurre una legge sulle università straniere che potrebbe costringere George Soros a chiudere la Central European University. Il provvedimento proposto questa settimana attacca direttamente, ancora una volta, le attività di Soros considerato dal premier Orban

    – di Luca Veronese

    • News24

    Tusk più forte dell'odio di Kaczynski: è ancora presidente Ue

    Jaroslaw Kaczynski ce l'ha messa tutta ma non è riuscito a bloccare la conferma di Donald Tusk come presidente del Consiglio europeo. Tutti i Paesi dell'Unione hanno sostenuto Tusk, tutti tranne la Polonia di Kaczynski, leader del partito ultra-conservatore Diritto e Giustizia e grande capo di

    – di Luca Veronese

    • News24

    Se il destino d'Europa si gioca su migranti e scisma d'Oriente

    E se alla fine tenuta e destino dell'Europa si giocassero sulla questione dei migranti? Alla vigilia del vertice che tra oggi e domani a Bruxelles discuterà di massimi sistemi, della rifondazione dell'Europa sul modello delle integrazioni variabili secondo diverse velocità, da consacrare

    – di Adriana Cerretelli

    • News24

    Ungheria, profughi detenuti per legge

    L'Ungheria ha introdotto nuove e più severe regole contro i migranti che permetteranno di trattenere i richiedenti asilo in campi vicino al confine e rafforzeranno i controlli e le difese lungo il muro alla frontiera con la Serbia. «Possiamo contare solo su noi stessi, l'Unione europea rende il

    – Luca Veronese

    • News24

    Budapest, Orban va alla guerra contro le Ong di Soros

    Alla continua ricerca di nemici, insistendo nella propria deriva autoritaria, l'Ungheria di Viktor Orban ha deciso di mettere al bando le organizzazioni non governative che si occupano di diritti civili, accusando direttamente il finanziere George Soros di essere al servizio dei poteri forti

    – di Luca Veronese

    • News24

    Il Trump-style: così i gusti di Donald cambieranno l'America

    Il tragitto che Donald Trump percorrerà venerdì prossimo dal Campidoglio degli Stati Uniti alla Casa Bianca, dopo aver giurato da presidente, è breve. Si dà il caso, però, che passi proprio di fronte a uno dei progetti più nuovi e più grandiosi del tycoon: l'Hotel Internazionale Trump a cinque

    – di Christopher Caldwell

    • News24

    Orban va alla guerra contro le Ong di Soros

    Alla continua ricerca di nemici, insistendo nella propria deriva autoritaria, l'Ungheria di Viktor Orban ha deciso di mettere al bando le organizzazioni non governative che si occupano di diritti civili, accusando direttamente il finanziere George Soros di essere al servizio dei poteri forti

    – Luca Veronese

1-10 di 221 risultati