Aziende

Veneto Banca

Il Gruppo Veneto Banca nasce nel 1877, anno di fondazione della Banca Popolare di Montebelluna, in provincia di Treviso.A partire dal 1997 la Popolare ha intrapreso un cammino che l'ha portata cambiare la denominazione in Veneto Banca.
Dal 2000 ha esteso i propri interessi all'Europa Orientale.Nel 2010 Veneto Banca porta a termine due nuove acquisizioni: quella di Cassa di Risparmio di Fabriano e Cupramontana. Nel 2013 Cassa di Risparmio di Fabriano e Cupramontana viene fusa in Veneto Banca, divenendo la Direzione Territoriale della capogruppo a presidio del Centro Italia.

Nel mese di ottobre 2015 viene presentato il piano industriale del Gruppo per il periodo 2015-2020, che prevede la chiusura di 130 filiali entro il 2017.

Nell'assemblea straordinaria dei soci del 19 dicembre 2015 viene approvata,come richiesto dal decreto legge 3/2015 del Governo Renzi, la trasformazione da Soc. Coop. a Società per Azioni (S.p.A.) e la conseguente quotazione in borsa, con la necessità di un aumento di capitale da 1 miliardo di €.

Aumento che viene sottoscritto da "Fondo Atlante" che controlla il 97,64% del capitale azionario dell'istituto.

L'8 agosto del 2016, Beniamino Anselmi, ex Presidente del Comitato Esecutivo di Banca Carige, viene eletto Presidente del nuovo CdA targato Fondo Atlante mentre Cristiano Carrus viene confermato Amministratore delegato.
Il 7 novembre del 2016 Beniamino Anselmi rassegna le dimissioni da Presidente del CdA e Maurizio Lauri, Presidente di Banca Intermobiliare, assume la Presidenza ad Interim. L'11 novembre Massimo Lanza è diventato il nuovo presidente e Cristiano Carrus l'ad. Da gennaio 2017 è in corso la fusione con la Banca popolare di Vicenza affidata all’ad Fabrizio Viola.

Nel 2016 la banca ha registrato perdite per 1,5 miliardi di euro.

Il 14 giugno 2017 i legali della banca hanno dato l'avvio dell'azione di responsabilità che presenta un conto da 2,3 miliardi a titolo di danni «nei confronti di ex amministratori e sindaci alternatisi in carica fino al 26 aprile 2014».

Il 21 giugno 2017 Intesa San Paolo ha acquistato a 1 euro Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca senza farsi carico dei crediti deteriorati.

Ultimo aggiornamento 22 giugno 2017

ARGOMENTI CORRELATI: Capitale sociale | Gruppo Veneto Banca | Beniamino Anselmi | Atlante | Italia Centrale | Banca Intermobiliare | Maurizio Lauri | Comitato Esecutivo | Massimo Lanza | Borsa Valori | Europa dell'Est | Soc. Coop. | Società per Azioni | Governo Renzi | Cristiano Carrus | Banca Popolare di Montebelluna | Banca popolare di Vicenza | Eximbank |

Ultime notizie su Veneto Banca
    • News24

    Banche venete, una ferita ancora aperta

    Insieme Veneto Banca e Popolare Vicenza hanno bruciato 10 miliardi, considerando il valore massimo toccato nel 2014 dalle azioni delle due ex popolari, poi azzerato nello spazio di tre anni.

    – di Marco Ferrando

    • News24

    Ex popolari, sale l'attesa dei soci. In Veneto quasi 5 miliardi in fumo

    Il quadro mostra alcune duplicazioni, con soci di entrambe le banche popolari: si tratta di 2.483 famiglie (il 2,8% delle famiglie coinvolte dagli effetti delle crisi bancarie) e 764 imprese (il 4,6% delle imprese complessivamente coinvolte) per una cifra di almeno 4 miliardi persi dalle famiglie venete che possedevano quote di Veneto Banca e di Popolare Vicenza, meno di un miliardo quelli persi dalle imprese: a conti fatti almeno 5 miliardi per la crisi finanziaria che ha colpito...

    – di Barbara Ganz

    • News24

    Intesa Sp, conti oltre attese con utile a +25,4%. Ma il mercato non festeggia

    Intesa ha chiuso il primo semestre del 2018 con un utile netto di 2,179 miliardi, in crescita del 25,4% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno (escludendo dai risultati di allora il contributo pubblico cash da 3,5 miliardi per l'acquisto degli asset della Banca Popolare di Vicenza e di Veneto Banca).

    – di E. Miele e P. Paronetto

    • News24

    Intesa sulle nomine: Palermo amministratore delegato di Cdp, Rivera dg del Tesoro

    Fumata bianca per il rinnovo dei vertici di Cdp. Il nuovo amministratore delegato è l'attuale direttore finanziario Fabrizio Palermo, sostenuto dal M5s. Fuori gioco Dario Scannapieco, ex vicepresidente della Bei, sponsorizzato con forza dal ministro dell'Economia Giovanni Tria, "ricompensato" con

    – di Andrea Gagliardi

    • News24

    Bankitalia multa sei banche e due società per 270mila euro

    Violazione delle norme antiriciclaggio, carenze organizzative nei controlli sui profili di trasparenza o dei rischi operativi, abuso di denominazione bancaria e tenuta degli archivi informatici. Sono le motivazioni alla base di una raffica di sanzioni che la Vigilanza di Bankitalia ha comunicato

    – di D.Col.

    • News24

    Fintecna, svendita «illecita» di partecipazioni: arrestato l'ex dg Riccardo Taddei

    L'ex direttore generale di Fintecna spa (controllata da Cassa depositi e prestiti), Riccardo Taddei, finisce in carcere. L'accusa è di aver contribuito, assieme ad altri tre soggetti arrestati, a svendere partecipazioni e crediti di società controllate per oltre 64 milioni di euro. L'indagine è

    – di Ivan Cimmarusti

    • News24

    Veneto Banca, i liquidatori avviano asta sul 19,999% in Arca Holding

    Veneto Banca, attualmente in liquidazione coatta amministrativa, avvia un'asta per la cessione del 19,999% di Arca Holding, che a sua volta controlla il 100% di Arca sgr. Quest'ultima, stando ai dati 2017, ha un patrimonio in gestione superiore a 32 miliardi di euro, un margine di intermediazione a

    – di Cheo Condina

    • News24

    Da Etruria alle Venete, chi è stato risarcito (e chi no) dai crack bancari

    E' probabile che uno dei primi atti del prossimo governo, qualunque sarà la sua composizione, sia diretto alla «tutela dei risparmiatori» inciampati nelle crisi bancarie di questi anni. A decidere l'agenda, però, più dell'impegno rilanciato dal premier incaricato Giuseppe Conte è il lavoro compiuto

    – di Luca Davi e Gianni Trovati

1-10 di 1167 risultati