Le nostre Firme

Valerio Castronovo

Nato a Vercelli nel 1935, è stato dal 1967 al 1971 professore incaricato di storia moderna all’Università Statale di Milano e dal 1972 al 2004 ordinario di storia contemporanea all’Università di Torino. Dal 1983 è direttore scientifico della rivista trimestrale di scienze e storia “Prometeo”. È presidente dell’Istituto di studi storici Salvemini di Torino e del Centro Studi di documentazione storica ed economica dell’impresa di Roma.

Ha collaborato dal 1976 al 1998 alle pagine culturali di “Repubblica” e dal 2000 scrive per il “Sole” di temi economici e politico-sociali.

Fra le sue pubblicazioni: La stampa italiana dall’Unità al fascismo (Laterza, 1970); Giovanni Agnelli (Utet, 1971); La storia economica. Dall’Unità d’Italia a oggi, (Einaudi, 1975); L’industria italiana dall’Ottocento a oggi (Mondadori, 1981); “La Stampa1867-1925. Un’idea di democrazia liberale (Angeli, 1987); Grandi e piccoli borghesi (Laterza, 1988); Le rivoluzioni del capitalismo (Laterza, 1996); Fiat 1899-1999. Un secolo di storia italiana (Rizzoli, 1999); L’eredità del Novecento. (Einaudi, 2000); Le paure degli italiani (Rizzoli, 2003); L’avventura dell’unità europea. (Einaudi, 2004); Un passato che ritorna. L’Europa e la sfida dell’Asia (Laterza, 2006); Piazze e caserme. I dilemmi dell’America latina (Laterza 2007); Cento anni di imprese. Storia della Confindustria (Laterza 2010); Le ombre lunghe del Novecento. (Mondadori 2010); Il capitalismo ibrido. Saggio sul mondo multipolare (Laterza 2011).

Ha curato l’edizione italiana della Cambridge Economic History (Einaudi, 1978-1992), una Storia dell’economia mondiale (Laterza, 1996-2001), e per la Rai-Tv una storia, in 20 puntate, del capitalismo italiano (1999-2000). La sua Storia economica dell’Italia è stata tradotta in Cina e alcuni suoi saggi in Germania e Spagna.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Valerio Castronovo
    • News24

    Montagne decapitate dalla guerra

    Nessun altro fronte della Seconda guerra mondiale ebbe la stessa rilevante importanza di quello dell'Est per le sorti del conflitto e la successiva configurazione dell'assetto mondiale per oltre quarantanni dopo il 1945. Anche se, con lo sbarco delle truppe anglo-americane nel giugno 1944 in

    – di Valerio Castronovo

    • News24

    Qui si gioca la ripresa dell'Italia

    A dieci anni dall'esplosione della peggiore crisi economica avvenuta in Occidente dalla Grande Depressione del 1929, ci troviamo ora a registrare in Italia i primi segnali di ripresa. Ma intanto abbiamo perso da un quinto a un quarto della capacità produttiva del nostro Paese, e il Mezzogiorno è

    – di Valerio Castronovo

    • News24

    La lunga «liaison» tra l'India e l'acciaio

    E' stata annunciata per domani un'agitazione dei lavoratori a Taranto e in Liguria sulla questione degli esuberi previsti negli stabilimenti dell'Ilva. Come è noto, a inizio giugno è stata sancita dal Governo l'aggiudicazione al gruppo capitanato dall'imprenditore anglo-indiano Lakshmi Mittal, in

    – di Valerio Castronovo

    • News24

    May non segue le orme della Thatcher

    E' durata pochi mesi l'ambizione di Theresa May che intendeva ricalcare, sia pure a modo suo, le orme di Margaret Thatcher, protagonista, dal 1979 al '90, della vita politica inglese e della vicenda europea. Ma non si è trattato solo del fatto che le è mancato il tempo necessario per poter

    – Valerio Castronovo

    • News24

    Il volto pragmatico e fermo di Macron

    «Dialogo e fermezza», sono le parole chiave che il presidente francese Macron ha tenuto ad apporre al suo incontro all'Eliseo con Vladimir Putin. Quella del leader del Cremlino non era una visita ufficiale di Stato, ma l'accoglienza riservatagli non avrebbe potuto essere più solenne, data la

    – di Valerio Castronovo

    • Agora

    La ripartenza del Sud Italia. Si può fare ma ci vuole la squadra

    Due articoli assolutamente da leggere sul Sole24Ore per capire l'attuale situazione del Sud e quello che si deve fare per la ripartenza. Li trovate qui e qui a firma di Valerio Castronovo. Nella parte finale del secondo articolo, il prof Castronovo spiega che è necessario "gioco di squadra, una convergenza di intenti fra tutti gli attori (istituzioni pubbliche, amministrazioni locali, operatori economici, sindacati ed enti formativi). Ma anche la messa al bando di una sindrome ricorrente quanto ...

    – Vitaliano D'Angerio

    • News24

    Quel filo da tessere per il risveglio del Sud

    Vari segnali positivi rilevati nel dicembre 2016 (da Confindustria, Cerved e Svimez) inducono a ritenere che oggi la situazione del Sud è diversa da quella che viene percepita in genere e data per scontata, come si trattasse di una realtà priva di vitalità e negletta. Innanzitutto va detto che,

    – di Valerio Castronovo

    • News24

    Governance anti-declino

    La Comunità europea si trova oggi dinanzi a una concatenazione di mutamenti di scenario e di prospettiva sopraggiunti o intensificati negli ultimi tempi: dalla formazione di un universo internazionale multipolare e instabile, denso di "zone calde"; alla reviviscenza di sussulti nazionalistici e di

    – di Valerio Castronovo

    • News24

    Le scelte che hanno frenato il Sud

    Ricorrono venticinque anni da quando, dopo la firma del trattato di Maastricht del febbraio 1992, il governo presieduto da Giuliano Amato decise di sopprimere entro il dicembre 1995 il ministero del Mezzogiorno con l'annessa Agensud, per evitare così i rischi politici derivabili da un apposito

    – di Valerio Castronovo

    • News24

    L'Europa riscopre le virtù del centrismo

    Si sta assistendo a un ritorno in auge del centrismo in Europa, quasi come ai tempi lontani della creazione nel 1957 della Cee, quando ne erano stati protagonisti Robert Schuman, Konrad Adenauer e Alcide De Gasperi. Naturalmente si tratta di una situazione ben diversa da quella di allora, in cui

    – di Valerio Castronovo

1-10 di 289 risultati