Persone

Valeria Fedeli

Valeria Fedeli ( nata a Treviglio il 29 luglio 1949) è una sindacalista e politica italiana, senatrice del Partito Democratico e Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca dal 12 dicembre 2016 nel governo Gentiloni.

Inizia la sua attività nel sindacato a Milano alla fine degli anni '70 entrando nella Cgil. Si trasferisce poi nel 1982 a Roma, per assumere incarichi di segreteria prima nel settore pubblico e poi nel tessile. Dal 2000 fino al 2010 guida come segretaria generale, la categoria dei lavoratori tessili della Cgil.Nel 2012 lascia il sindacato per candidarsi nelle liste del Partito Democratico come capolista in Toscana per il Senato della Repubblica.

Eletta senatrice nelle elezioni politiche italiane del 2013, il 21 marzo 2013 è eletta vice presidente del Senato della Repubblica per il Pd. E' stata tra le fondatrici del movimento civile "Se non ora quando?", partecipando all'organizzazione della manifestazione del 13 febbraio 2011 .Tra i vari disegni di legge presentati come primo firmatario si ricorda quello per l'istituzione di una Commissione parlamentare sul fenomeno dei femminicidi che raccolse tra i cofirmatari l'appoggio di molti esponenti di forze politiche anche di opposizione.

È sposata con l'ex senatore del PD Achille Passoni.

Ultimo aggiornamento 13 dicembre 2016

Ultime notizie su Valeria Fedeli
    • News24

    Giorgio Napolitano operato al cuore. I medici: «Piccoli progressi»

    Il presidente emerito Giorgio Napolitano fa deboli progressi, è sempre più sveglio e respira da solo. Lo ha affermato Francesco Musumeci, il cardiochirurgo dell'ospedale San Camillo di Roma che lo ha operato ieri sera per un problema all'aorta nel corso del breafing delle 18 sulla salute del

    • News24

    Contratto scuola: gli arretrati a maggio, gli aumenti da giugno

    La lunga attesa del mondo della scuola è terminata: dopo oltre otto anni di blocco, a maggio arriveranno gli arretrati, "una tantum" che potrà oscillare, a seconda dei profili, fino a 6/700 euro. Con il cedolino di giugno invece scatteranno gli aumenti veri e propri, fra gli 80 e i 110 euro lordi

    – di Claudio Tucci

    • News24

    Camere: con il risiko dei vicepresidenti torna in gioco il Pd, M5s punta sui questori

    Chiusa la partita sui presidenti delle Camere, si è aperta quella dei quattro vicepresidenti, dei tre questori e degli otto segretari. Le votazioni si terranno domani a Palazzo Madama e giovedì a Montecitorio. Avviene per schede, è segreta, come quella dei presidenti ed avviene con il meccanismo

    – di A. Gagliardi e A. Marini

    • News24

    Fedeli e Binetti le prime senatrici a registrarsi

    La prima senatrice a registrarsi per la XVIII legislatura è stata la ministra dell'istruzione Valeria Fedeli al suo secondo mandato. Subito dopo è la volta di Paola Binetti, per la seconda volta senatrice, dopo due mandati alla Camera. E' stata eletta nella lista NcI-Udc nella circoscrizione Lazio.

    – di Nicoletta Cottone

    • News24

    Redditi 2017: Renzi batte Di Maio, quello di Grillo sale di sei volte

    Sui redditi 2017 Renzi supera Di Maio. L'ex segretario del Pd, che ha guidato i Dem usciti sconfitti dalle elezioni, ha dichiarato un reddito imponibile pari a 107.100 euro, in leggero aumento rispetto all'anno precedente (2016) quando il reddito dichiarato era pari a 103.283 euro.Luigi Di Maio,

    – di Redazione Roma

    • News24

    Anonymous contro il Miur: on line migliaia di mail e password di insegnanti

    «Salve popolo, siamo qui oggi per comunicarvi con grande gioia, che circa 26.600 dati personali (email, password, cellulari, indirizzi) di maestre, insegnanti, referenti e dirigenti di molte scuole italiane sono entrate in nostro possesso!». E' il tweet postato dall'account LulzSecIta (uno degli

    – di Marzio Bartoloni

    • News24

    Elezioni 2018, ciò che resta del Pd

    Lo spoglio dei voti di domenica 4 marzo ci ha riservato numerose sorprese e poche conferme ecco quali sono state le sconfitte più cocenti della sinistra.

    • News24

    Così l'Italia chiude col passato: addio regioni rosse e re delle preferenze al Sud

    Forse il titolo più significativo delle elezioni del 5 marzo 2018 è quello di Enrico Mentana che alle 6 del mattino legge la nuova mappa d'Italia alla luce dei primi risultati: «Tutto il Sud tranne Agropoli», il movimento Cinque Stelle domina il mezzogiorno come non si vedeva dai tempi della Dc. Il

    – di Angela Manganaro

    • News24

    Padoan vince a Siena, sconfitti Minniti e Franceschini

    Nel Pd vincono Renzi, Gentiloni, Padoan, Delrio e Boschi. Ma subiscono una pesante sconfitta i ministri Minniti, Franceschini, Pinotti, De Vincenti, Fedeli. Oltre al presidente dem Orfini. Trionfa Di Maio nella sua Pomigliano. Arrivano ultimi nei loro collegi uninominali i big di Liberi e Uguali

    – di Andrea Gagliardi

1-10 di 353 risultati