Aziende

Unilever

Unilever è una multinazionale anglo-olandese proprietaria di alcuni tra i marchi più diffusi nel campo dell'alimentazione, delle bevande, dei prodotti per l'igiene e per la casa. È presente in 90 Paesi, con 200 filiali distribuite in tutto il mondo. Il gruppo industriale controlla Algida, Findus, Bertolli, Lipton, Calvè, Knorr, Santa Rosa, Svelto, Coccolino, Cif, Lysoform, Dove, Sunsilk, Mentadent e Axe.

Unilever è presente sul territorio italiano con 5 stabilimenti produttivi, ha all’attivo 4 mila dipendenti. La capogruppo è quotata alle Borse di Parigi, Londra e New York. Unilever è nata nel 1930 dalla fusione di due società: l'inglese Lever Brothers e l'olandese Margarin Unie. Tra il 1930 il gruppo ha effettuato una serie di acquisizioni che gli hanno conferito l’assetto attuale. Tra le più importanti, il 2000 è stato l’anno dell’affare Bestfoods, operazione di acquisto che ha permesso a Unilever di raggiungere la leadership nei prodotti culinari per i consumatori. Nel 2008 Unilever ha ceduto i marchi Bertolli, Maya, Dante e San Giorgio alla società spagnola Grupo Sos, conservando però Bertolli per le salse di pomodoro, le margarine e i cibi surgelati.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Unilever
    • News24

    Social network, modello di business al bivio: il mercato chiede trasparenza

    «Ho lavorato per capire esattamente cos'è successo e come fare in modo che non succeda di nuovo. Ma abbiamo anche commesso degli errori, c'è altro da fare e dobbiamo farlo». Le parole del fondatore di Mark Zuckerberg non sembrano aver rassicurato granché, finora. Del resto, difficile pensare che

    – di Andrea Biondi

    • News24

    Addio vecchio curriculum, l'algoritmo guida le selezioni

    Riccardo, ingegnere meccanico di 25 anni, è uno dei dieci talenti selezionati per partecipare in Italia al programma di Unilever per futuri leader. Una corsa a ostacoli - alla quale nel mondo si presentano ogni anno in 250mila per 800 posti - vinta anche grazie al successo nelle prove messe a punto

    – di Francesca Barbieri

    • News24

    Baba Ramdev, guru nullatenente che controlla un impero miliardario

    Da giovane Baba Ramdev aveva rinunciato al mondo materiale. Ai piedi dell'Himalaya faceva l'istruttore di yoga. Povero in canna, diceva di voler vivere il resto della sua esistenza come un "sanyasi". Nella tradizione induista, il quarto stadio, quello finale in cui rinunciare ai beni materiali e

    – di Riccardo Barlaam

    • News24

    Rivolta contro Facebook dei pubblicitari: «Le scuse non bastano»

    Gli inserzionisti britannici minacciano di abbandonare Facebook dopo la vicenda del sospetto abuso dei dati di decine di milioni di utenti. E' quanto emerge da una riunione dell'Isba, l'organismo che rappresenta le maggiori agenzie pubblicitarie del Regno, il cui messaggio - a quanto riferisce la

    • News24

    I fondi Nordea mettono Facebook in quarantena

    «Facebook è nella blacklist di Nordea». Ad annunciare oggi con un tweet la «lista nera» per Zuckerberg è Sasja Beslik, responsabile della finanza sostenibile di Nordea, il grande gruppo finanziario scandinavo (11 milioni di clienti, 40 miliardi di euro di capitalizzazione, 330 miliardi di euro di

    – di Vitaliano D'Angerio

    • News24

    Unilever, tasse e norme anti-scalata dietro la scelta di Rotterdam

    In gergo finanziario la chiamano poison pill, "pillola avvelenata". E' la strategia, garantita dalla legislazione olandese, che permette alle società di contrastare o scoraggiare le acquisizioni ostili. Ed è certamente, insieme alla generosa legislazione fiscale, uno dei fattori che hanno

    – di Michele Pignatelli

    • News24

    Brexit, perché Unilever ha scelto Rotterdam

    Il terzo gruppo del Ftse 100, per capitalizzazione di mercato, vota contro la Brexit: Unilever ha deciso di chiudere la base operativa di Londra e consolidare a Rotterdam il proprio quartier generale, che era rimasto diviso per 88 anni, da quando cioè la multinazionale era nata dalla fusione

    – di Gianluca Di Donfrancesco

    • News24

    E' Brexodus: ecco dove vanno aziende e banche in fuga dal Regno Unito

    Si allunga l'elenco delle grandi aziende decise ad abbandonare le nebbie britanniche per non finire strangolate dall'intricata trama della telenovela Brexit, tanto ricca di inutili colpi di scena quanto inconcludente. Ieri è stata la volta del colosso anglo-olandese Unilever, che abbandonerà il

    – di Enrico Marro

    • News24

    Unilever lascia Londra e sceglie Rotterdam come quartier generale

    Unilever consolida la sua sede centrale nei Paesi Bassi, abbandonando la base inglese che ha mantenuto per quasi un secolo: una mossa che rappresenta un colpo significativo per la premier del Regno Unito Theresa May, che sta cercando di mantenere gli investimenti nel Paese dopo la Brexit. La

1-10 di 395 risultati