Aziende

Unicredit

Unicredit è una delle più grandi banche europee per giro di affari e per numero di clienti. È quotata in borsa a Milano e fa parte dei titoli a maggiore capitalizzazione.

Tra tutte le banche italiane (il 72% del capitale appartiene a fondi esteri) è quella a maggior vocazione internazionale . E' attiva in 17 Paesi con 7800 filiali. Da diversi anni infatti Unicredit persegue una strategia che l'ha portata ad operare diverse acquisizioni in Europa, in particolare in Germania e nell'Europa dell'est, dove è una delle banche più importanti. Di grande importanza è stata la scalata a HypoVereinsBank nel 2005, con la quale è entrata prepotentemente nel mercato tedesco, austriaco e polacco. Un'altra grande fusione, questa volta sul mercato italiano, è quella del 2007 con Capitalia, grazie alla quale amplia ulteriormente la sua rete e rafforza la presenza su tutto il territorio italiano.

Unicredit fino al 2008 si chiamava Unicredito Italiano, che a sua volta era nata dalla fusione di diverse banche, tra cui Credito Italiano, Rolo Banca e Unicredito, a cui si sono aggiunti negli anni altri istituti bancari. La sua caratura internazionale ha reso Unicredit però maggiormente esposta alla crisi finanziaria internazionale, che la banca ha dovuto affrontare con un rilevante aumento di capitale nel 2008.

Le attività di Unicredit spaziano in tutti i settori bancari, dal private banking, alla banca retail, dall'online banking alla banca di investimento. Del gruppo di Unicredit fanno parte anche Banca di Roma, Banco di Sicilia (suddivisi principalmente per regione) e Fineco.

Dal 12 luglio 2016 il nuovo amministratore delegato è Jean Pierre Mustier che ha iniziato il suo mandato con una serie di dimissioni tra le quali la cessione del 10% di Fineco e del 10% di Pekao (gruppo bacario polacco) e un aumento di capitale da 13 miliardi.

Ultimo aggiornamento 21 aprile 2017

Ultime notizie su Unicredit
    • News24

    Chiedi chi era Ligresti: ascesa e declino del vicerè di Milano

    Lui è stato trasversale al tempo, che ha scandito adattandosi a tutti i suoi mutamenti; allo spazio, che ha occupato fisicamente con le sue inconfondibili torri; alla politica, che ha cavalcato con destrezza (almeno sino allo scoppio di Mani pulite); trasversale ai poteri forti della finanza, tanto da raggiungere, attraverso Mediobanca, l'iperuranio del potere laico: il Cda di UniCredit.

    – di Stefano Elli

    • News24

    Tensioni sul contratto di governo, Piazza Affari perde 22,5 miliardi in una settimana

    Il nuovo governo Lega-M5S che dovrebbe nascere la prossima settimana tiene ancora in apnea i mercati finanziaria: mentre il rendimento del Btp 10 anni è salito al 2,23%, allargando lo spread a 166 punti, Piazza Affari è stata la peggiore tra i listini europei perdendo l'1,48% nella seduta di

    – di P. Paronetto e A.Fontana

    • News24

    BTp, la cura-Draghi garantisce due anni di tregua sui tassi

    «Anche se si verificasse un incremento aggressivo dei rendimenti del BTp per il resto di questo anno - assicura Chiara Cremonesi, strategist sul reddito fisso di UniCredit - il costo di finanziamento dovrebbe mantenersi inferiore all'1%... Nelle altre ipotesi meno penalizzanti formulate da UniCredit - tassi invariati rispetto ai livelli attuali oppure in salita di 20 punti base sulle scadenze brevi e 100 su quelle lunghe - il costo del finanziamento del Tesoro sarebbe a maggior...

    – di Maximilian Cellino

    • Agora

    Da Guala a Carel, fino a Sigaro Toscano e Rainbow: ecco le Ipo di fine 2018

    A gestire come global coordinator la quotazione della società, che vede come azionista di riferimento la famiglia Maccaferri, sono Banca Akros, Credit Suisse e Unicredit. ... L'azienda, nota per il cartone Winx e fondata da Iginio Straffi, ha già nominato Unicredit e Credit Suisse. ... La famiglia azionista avrebbe infatti incaricato Unicredit di preparare il dossier.

    – Carlo Festa

    • News24

    Piazza Affari, il contratto M5S-Lega fa crollare Mps. Si allenta lo spread

    Alla fine di una seduta segnata da continui cambi di passo e oscillazioni attorno alla parità, Milano ha terminato in modesto rialzo (+0,29%), con la performance peggiore in Europa. Positive infatti le altre piazze principali, con Parigi a +0,98% (al livello più alto dal 28 dicembre 2007),

    – di A. Fontana e S.Arcudi

    • News24

    L'addio a Ligresti, il re dei «patti»

    La fusione tra Capitalia e UniCredit traghettò l'Ingegnere nel capitale e nel consiglio di amministrazione della banca guidata da Alessandro Profumo che, nella fase finale del suo mandato, si legò ai Ligresti e ai loro alleati libici presenti nel capitale di UniCredit.

    – di Alessandro Graziani

1-10 di 10923 risultati