Persone

Umberto Eco

Umberto Eco nato il 5 gennaio del 1932 ad Alessandria, è deceduto il 19 febbraio del 2016 a Milano ed è stato un semiologo, filosofo e scrittore italiano.

E' stato il massimo esponente della cultura del libro, quello tradizionale, cartaceo, ma è anche stato il primo curatore, già negli anni Ottanta, di una delle prime Enciclopedie multimediali.

Dopo aver conseguito il diploma di maturità classica presso il Liceo "Giovanni Plana" di Alessandria, si è iscritto alla facoltà di Filosofia dell'Università di Torino, dove si è laureato nel 1954 con una tesi sull'estetica di San Tommaso d'Aquino. La tesi è stata poi approfondita e trasformata nel 1956 in un libro dal titolo "Il problema estetico in San Tommaso".

Molto cattolico in età giovanile ed attivo nell'Azione Cattolica, dopo gli studi universitari ha smesso di credere in Dio ed ha deciso di lasciare definitivamente la Chiesa cattolica.

Assunto in Rai nel 1954, vi ha lavorato fino alla fine degli anni '50, per poi assumere dal 1959 al 1975 la carica di condirettore editoriale della casa editrice Bompiani.

Nel 1961 ha intrapreso la carriera universitaria, che lo ha portato a diventare nel 1975 professore ordinario di Semiotica presso l'ateneo di Bologna.

Ha insegnato in qualità di Visiting Professor in molte università del mondo quali la New York University, Northwestern University, Columbia University, Yale University, Harvard University, University of California-San Diego, Cambridge University, Oxford University, Università di São Paulo e Rio de Janeiro, La Plata e Buenos Aires, Collège de France e l' Ecole Normale Supérieure (Parigi).

Direttore dell'Istituto di Comunicazione e spettacolo del DAMS dell'Università di Bologna, è poi divenuto Presidente della Scuola Superiore di Scienze Umanistiche.

Ha collaborato a numerose riviste settimanali e giornali quotidiani quali, "L'espresso" , " Il Giorno", "La Stampa", "Corriere della Sera", "la Repubblica"," il manifesto" ecc.

Il suo esordio letterario è avvenuto nel 1980 col best seller "Il nome della rosa", vincitore del prestigioso Premio Strega (ed. 1981) tradotto in 47 lingue, venduto in trenta milioni di copie e celebrato dalla televisione col film omonimo, interpretato da un impareggiabile Sean Connery.

Nel 1988 esce il suo secondo romanzo, che rivisita in chiave satirica i fatti veri o leggendari della storia e le cosidette teorie del complotto.

Umberto Eco è stato tributato di numerose onorificienze nazionali ed internazionali, riconoscimenti e premi letterari.

Tra le sue opere letterarie più recenti si ricordano, "Baudolino" (2000), "La misteriosa fiamma della regina Loana" (2004), "Il cimitero di Praga" (2010), "Numero zero" (2015) e da ultimo "Pape Satan Aleppe", che verrà pubblicata il prossimo 27 febbraio.

È stato sposato fin dal settembre 1962 con la tedesca Renate Ramge, insegnante d'arte ed aveva due figli, Stefano e Carlotta.

Ultimo aggiornamento 25 febbraio 2016

Ultime notizie su Umberto Eco
    • News24

    Frieze London: BMW lancia Open Work con la curatrice Fattori Franchini

    Infatti, il titolo della commissione, "Open Work", è ispirato all'idea di "opera aperta" di Umberto Eco, che negli anni '60 legittimò le pratiche delle neoavanguardie concettualizzando il ruolo attivo di interprete del pubblico e la rilevanza del contesto.

    – di Sara Dolfi Agostini

    • News24

    #Computer

    Oppure può accadere quello che registrava uno che di questo orizzonte s'intendeva molto, Umberto Eco: «Una volta chi doveva fare una ricerca andava in biblioteca, trovava dieci titoli sull'argomento e li leggeva.

    – Gianfranco Ravasi

    • News24

    L'odio degli indignati da fake news

    In Numero zero, Umberto Eco ne ha illustrati alcuni, ma si tratta di metodi d'altri tempi, che cercavano di salvare le apparenze e si avventavano su avversari che avevano un nome e un cognome.

    – di Marco Santambrogio

    • News24

    Addio a Guido Rossi, maestro del diritto e protagonista della finanza

    Guido Rossi è stata una delle figure più significative della cultura giuridica italiana degli ultimi cinquant'anni. Nato a Milano nel 1931, aveva studiato Giurisprudenza a Pavia, dove si era laureato a ventidue anni. A quei tempi, all'inizio degli anni cinquanta, il diritto del nostro paese era

    – di Mario Ricciardi

    • News24

    Liébana, picchi d'Europa e Apocalissi d'Africa

    Ha scritto Umberto Eco con molta giustezza: «A leggere oggi, e in spirito laico, l'Apocalisse di Giovanni, si potrebbe godere di questo testo come di un esercizio surrealista, senza cercare di ridurre l'assurdo e l'onirico a una lettera decifrabile.

    – di Carlo Ossola

    • News24

    Maturità: al classico versione di Seneca, Matematica allo scientifico

    Dopo la prova di italiano, oggi gli oltre 500mila maturandi sono chiamati ad affrontare il secondo "scoglio" dell'esame di Stato, questa volta diverso a seconda degli indirizzi. Versione di Latino al liceo classico - dove è stato proposto un brano di Seneca tratto da "Il valore della filosofia - e

    – di Alessia Tripodi

    • News24

    Maturità, tracce belle e affrontabili. Premiata l'attualità

    Ed è come se, attraverso le tracce degli esami di maturità (si pensi ai brani di Claudio Magris nel 2013 o di Umberto Eco lo scorso anno), il Ministero cercasse quasi di forzare la mano ai docenti spingendoli a fare quello che non riescono a fare per svariate ragioni (alcune, peraltro, tutt'altro che pretestuose: a partire dall'oggettiva scarsità del tempo a disposione per coprire, nell'ultimo anno, un excursus diacronico molto vasto).

    – di R. Carnero

    • News24

    La Nave di Teseo compra Baldini & Castoldi

    Amplia il suo raggio d'azione e arricchisce la sua offerta La Nave di Teseo. La casa editrice, che deve il suo nome a Umberto Eco, di cui è direttore generale ed editoriale Elisabetta Sgarbi, ha infatti acquisito il 95% della Baldini & Castoldi, ricapitalizzandola, senza ricorrere a prestiti

    • News24

    I 30 anni dell'Erasmus: così è nata la generazione Europa

    «L'Erasmus ha creato la prima generazione di giovani europei. Io la chiamo una rivoluzione sessuale, un giovane catalano incontra una ragazza fiamminga, si innamorano, si sposano, diventano europei come i loro figli»: la definizione è di Umberto Eco. E oggi che quella definizione è cronaca, a

    – di Maria Luisa Colledani

1-10 di 365 risultati