Persone

Umberto Eco

Umberto Eco nato il 5 gennaio del 1932 ad Alessandria, è deceduto il 19 febbraio del 2016 a Milano ed è stato un semiologo, filosofo e scrittore italiano.

E' stato il massimo esponente della cultura del libro, quello tradizionale, cartaceo, ma è anche stato il primo curatore, già negli anni Ottanta, di una delle prime Enciclopedie multimediali.

Dopo aver conseguito il diploma di maturità classica presso il Liceo "Giovanni Plana" di Alessandria, si è iscritto alla facoltà di Filosofia dell'Università di Torino, dove si è laureato nel 1954 con una tesi sull'estetica di San Tommaso d'Aquino. La tesi è stata poi approfondita e trasformata nel 1956 in un libro dal titolo "Il problema estetico in San Tommaso".

Molto cattolico in età giovanile ed attivo nell'Azione Cattolica, dopo gli studi universitari ha smesso di credere in Dio ed ha deciso di lasciare definitivamente la Chiesa cattolica.

Assunto in Rai nel 1954, vi ha lavorato fino alla fine degli anni '50, per poi assumere dal 1959 al 1975 la carica di condirettore editoriale della casa editrice Bompiani.

Nel 1961 ha intrapreso la carriera universitaria, che lo ha portato a diventare nel 1975 professore ordinario di Semiotica presso l'ateneo di Bologna.

Ha insegnato in qualità di Visiting Professor in molte università del mondo quali la New York University, Northwestern University, Columbia University, Yale University, Harvard University, University of California-San Diego, Cambridge University, Oxford University, Università di São Paulo e Rio de Janeiro, La Plata e Buenos Aires, Collège de France e l' Ecole Normale Supérieure (Parigi).

Direttore dell'Istituto di Comunicazione e spettacolo del DAMS dell'Università di Bologna, è poi divenuto Presidente della Scuola Superiore di Scienze Umanistiche.

Ha collaborato a numerose riviste settimanali e giornali quotidiani quali, "L'espresso" , " Il Giorno", "La Stampa", "Corriere della Sera", "la Repubblica"," il manifesto" ecc.

Il suo esordio letterario è avvenuto nel 1980 col best seller "Il nome della rosa", vincitore del prestigioso Premio Strega (ed. 1981) tradotto in 47 lingue, venduto in trenta milioni di copie e celebrato dalla televisione col film omonimo, interpretato da un impareggiabile Sean Connery.

Nel 1988 esce il suo secondo romanzo, che rivisita in chiave satirica i fatti veri o leggendari della storia e le cosidette teorie del complotto.

Umberto Eco è stato tributato di numerose onorificienze nazionali ed internazionali, riconoscimenti e premi letterari.

Tra le sue opere letterarie più recenti si ricordano, "Baudolino" (2000), "La misteriosa fiamma della regina Loana" (2004), "Il cimitero di Praga" (2010), "Numero zero" (2015) e da ultimo "Pape Satan Aleppe", che verrà pubblicata il prossimo 27 febbraio.

È stato sposato fin dal settembre 1962 con la tedesca Renate Ramge, insegnante d'arte ed aveva due figli, Stefano e Carlotta.

Ultimo aggiornamento 25 febbraio 2016

Ultime notizie su Umberto Eco
    • News24

    Vendere libri coccolando gli autori

    «Alla Scuola per Librai di Venezia, ci spiegarono che aprire la nostra libreria sarebbe stato un errore: troppo grande per un piccolo centro di provincia. Alla sera, in albergo, io mi misi a piangere». Lorenza Manfrotto è proprietaria con le sorelle Lavinia e Veronica della Libreria Palazzo Roberti.

    – di Paolo Bricco

    • NovaCento

    Il restyling della rivista "linus"

    La sopravvivenza delle testate è diventata un problema rilevante per gran parte di chi lavora nel mondo editoriale. In Italia, il fenomeno è ancora più accentuato a causa della bassa percentuale di lettori sul totale della popolazione. Ed è dunque una notizia il rilancio editoriale di linus: storica rivista italiana, nata nel 1965, dedicata al fumetto, alla satira e alla cultura contemporanea. Da oggi, è disponibile nelle edicole e nelle librerie in Italia, il nuovo linus (122 pagine, 6 euro),...

    – Gabriele Caramellino

    • NovaCento

    MUTT E JEFF INCONTRANO DONALD TRUMP

    L'evento si consuma sulla prima copertina del Linus (ma dovremmo scriverlo con la "l" minuscola) diretto da Igort, il leggendario mensile sul quale sono incommensurabili le aspettative di tutti gli appassionati di fumetti, non solo italiani. Il corretto omaggio al Presidente con una marmotta gialla in testa è di art spiegelman (che dovremo sempre scrivere con le iniziali minuscole anch'egli, come linus; ma trasgrediamo a queste regole volentieri). Corredato da alcune belle immagini di repertor...

    – Luca Boschi

    • NovaCento

    Memorie dalla televisione italiana degli anni Ottanta e Novanta

    Nell'immagine: un momento della cerimonia di conferimento della Laurea Honoris Causa in Televisione, Cinema, Produzione Multimediale a Mike Bongiorno. A sinistra: Rosario Fiorello, showman italiano. A destra: Mike Bongiorno, showman italo-americano (1924 - 2009). Milano, Università IULM, 14 dicembre 2007. In Italia, è stata la televisione ad introdurre gli italiani nella modernità. Gli anni Ottanta e Novanta, in particolare, furono l'età dell'oro dell'intrattenimento televisivo in Italia, con ...

    – Gabriele Caramellino

    • News24

    Il paradosso della privacy, e quanto siamo disposti a pagare per averla

    Umberto Eco ne parlò in una celebre Bustina di Minerva nel 2014, divertendosi a tradurre "privacy" con un neologismo italiano volutamente improbabile: la privatezza. «Detto alla buona significa che ciascuno ha diritto a farsi i fatti suoi senza che tutti, specie delle agenzie pagate dai centri di

    – di Giulio Xhaët *

    • Agora

    Il diavolo mette la coda nella letteratura: il piacevole libro di Paolo Maurensig

    Goethe non avrebbe mai potuto immaginare di scaldare il nido al demonio, fermandosi accidentalmente a dormire un paio di secoli fa nel paesino svizzero di Dichtersruhe; men che meno che quest'ultimo si infilasse nei panni di un editore, mestiere che proverbialmente non incontra i lauti guadagni di cui il maligno è ghiotto. In questo paesino, strozzato nelle gole delle montagne e baciato solo d'estate dall'allegria degli alpinisti in vacanza, è ambientata l'ultima opera di Paolo Maurensig, Il dia...

    – Cristina Battocletti

    • Info Data

    Scopri se sei anche tu un analfabeta funzionale?

    Sanno leggere e scrivere, ma hanno difficoltà a comprendere testi semplici e sono privi di molte competenze utili nella vita quotidiana. Hanno più di 55 anni, sono poco istruiti e svolgono professioni non qualificate. Oppure sono giovani che non studiano né lavorano. Sono gli analfabeti funzionali o low skilled e in Italia sono più del 47% della popolazione. Con questo termine si indica l'incapacità di un individuo di usare in modo efficiente le abilità di lettura, scrittura e calcolo nelle...

    – Master24

    • Info Data

    Sei anche tu un analfabeta funzionale?

    Sanno leggere e scrivere, ma hanno difficoltà a comprendere testi semplici e sono privi di molte competenze utili nella vita quotidiana. Hanno più di 55 anni, sono poco istruiti e svolgono professioni non qualificate. Oppure sono giovani che non studiano né lavorano. Sono gli analfabeti funzionali o low skilled e in Italia sono più del 47% della popolazione. Con questo termine si indica l'incapacità di un individuo di usare in modo efficiente le abilità di lettura, scrittura e calcolo nelle...

    – Master24

    • News24

    Parigi e le magìe di Elsa

    C'è stato un momento, alla metà degli anni Ottanta, in cui la Francia ha riscoperto con entusiasmo la letteratura italiana, dopo l'amore, soprattutto cinematografico, per il neorealismo del dopoguerra. Calvino viveva spesso a Parigi, Moravia era di casa, ma gli editori andavano allora soprattutto a

    – Elisabetta Rasy

    • NovaCento

    Lettere sull'innovazione. Un pensiero per Umberto Eco

    Gentile direttore, mentre ci affanniamo a comprendere verso quali traguardi (o quali derive) ci sta portando l'innovazione e a capire come controllare i new media (o come non farci controllare), non posso fare a meno di pensare che Umberto Eco aveva capito tutto e con largo anticipo: i rischi connessi all'eccesso d'informazione, la perdita d'identità all'epoca dei social, le insidie delle fake news, l'importanza del senso critico, i sottili meccanismi del linguaggio degli uomini delle macchine....

    – Luca De Biase

1-10 di 378 risultati