Persone

Umberto Bossi

Umberto Bossi, politico, già senatore della Repubblica ed Europarlamentare, ora deputato della Repubblica, è stato Ministro delle Riforme per il Federalismo del governo Berlusconi IV, oltre che il fondatore ed ex segretario federale della Lega Nord.

Nato a Cassano Magnago (Varese) nel 1941, alla politica Umberto Bossi è arrivato nel 1979, durante gli anni di università a Pavia.

Nel 1984 fonda il movimento politico Lega Lombarda che, nelle elezioni del 1987, riesce a ottenere un seggio al Senato; Umberto Bossi sale così alla ribalta nazionale e, con questo incarico, viene soprannominato "il senatur"; l'appellativo dialettale lombardo gli rimane anche se, nelle seguenti legislature, Bossi viene sempre rieletto alla Camera dei Deputati.

Nel 1989, sotto la guida di Umberto Bossi, la Lega Lombarda cambia nome in Lega Nord, per consolidare così il forte radicamento ottenuto fuori dai confini regionali e, in particolar modo, in Veneto.

Alle elezioni generali del 1992, allo scoppio di Tangentopoli, la Lega Nord diviene la quarta forza politica italiana, mentre in quelle dell 1994 si allea con Forza Italia, formazione politica creata da Silvio Berlusconi (formando così il Polo delle Libertà); la coalizione risulterà vincente e la Lega otterrà per la prima volta 5 incarichi ministeriali.

Nel 1996 la legislatura termina anticipatamente e in quella successiva Umberto Bossi cambia la propria politica da federalista a secessionista, proponendo la formazione della Padania (uno Stato autonomo che dovrebbe comprendere le regioni settentrionali del Paese).

Nel frattempo la Lega riallaccia i rapporti con i partiti del centrodestra e nel 2001 vince nuovamente le elezioni politiche; Umberto Bossi ricopre la carica di Ministro per le Riforme fino a luglio 2004. Nello marzo dello stesso anno viene colpito da un ictus cerebrale dal quale si ristabilirà solo diversi mesi dopo.

Consolidata l'alleanza con il Polo delle Libertà, La Lega Nord fa parte della coalizione di centrodestra che si presenta alle elezioni del 2006 e del 2008.

Nel 2012, a seguito dello scandalo legato alla distrazione dei fondi pubblici della Lombardia alla sua famiglia e alle casse della Lega Nord, rassegna le dimissioni da segretario del partito; al suo posto viene eletto segretario Roberto Maroni, e Umberto Bossi da allora svolge un ruolo marginale all'interno del partito.

Ultimo aggiornamento 22 dicembre 2016

Ultime notizie su Umberto Bossi
    • News24

    Il valzer dei cambi di casacca: 566 dall'inizio della legislatura

    E' stata la legislatura più instabile della storia della Repubblica: in 57 mesi i cambi di casacca sono stati la cifra record di 566. Venti solo nella settimana prima di Natale. Un valzer che - secondo i calcoli di OpenPolis - ha coinvolto 347 parlamentari. Dunque il 35,53% degli eletti ha cambiato

    – di Nicoletta Cottone

    • News24

    Camusso e Cinque stelle all'assalto dell'articolo 18

    C'è un fil rouge che va dalla manifestazione Cgil di ieri ai Cinque Stelle fino al nuovo soggetto politico della sinistra guidato da Pietro Grasso, che sarà presentato oggi a Roma: la battaglia contro il Jobs Act per il ripristino dell'articolo 18. Politicamente, è il tema del lavoro che potrebbe

    – di Manuela Perrone

    • News24

    Da Casini a Matteoli, chi sono i veterani che «resistono»

    Francesco Colucci ha deciso di smettere. Esponente di Ap, 86 anni, origini pugliesi, è in Parlamento da 38 anni e 145 giorni (esordio: 1972 con il Psi). E' il «senatore dei senatori», per anni questore della Camera, da poco eletto segretario d'aula a Palazzo Madama: nessuno tra i parlamentari

    – di Riccardo Ferrazza

    • News24

    I nomi del Cavaliere «contro» Salvini e le mani libere dopo il voto

    Nel "gioco" del candidato premier, perché di questo si tratta, Silvio Berlusconi ci si è infilato ad arte. Ben sapendo che lanciare un nome è un trucco visto che la legge elettorale - prevalentemente proporzionale - non consente di determinare con certezza chi guiderà il Paese, lo ha usato per dire

    – di Lina Palmerini

    • News24

    I nomi del Cavaliere «contro» Salvini e le mani libere dopo il voto

    Nel "gioco" del candidato premier, perché di questo si tratta, Silvio Berlusconi ci si è infilato ad arte. Ben sapendo che lanciare un nome è un trucco visto che la legge elettorale - prevalentemente proporzionale - non consente di determinare con certezza chi guiderà il Paese, lo ha usato per dire

    • News24

    Referendum autonomia, ecco le strategie politiche (anche ambigue)

    Il referendum per l'autonomia di Lombardia e Veneto del 22 ottobre apre - soprattutto in Lombardia - una questione di posizionamento politico. Talvolta poco chiaro. Prima di tutto va ricordato che la promotrice è la Lega Nord, e il coordinatore in Lombardia è Gianni Fava, che sfidò il leader Matteo

    – di Sara Monaci

    • News24

    Proprietà e finanziatori, trasparenza dei partiti rinviata

    Elenco di appartamenti e terreni, automobili, barche e investimenti, finanziatori con relativi importi (se superiori ai 5mila euro l'anno) e servizi a favore del capo, del segretario e del tesoriere del partito, dei gruppi parlamentari e del singolo parlamentare nazionale ed europeo, dei

    – di Riccardo Ferrazza

    • News24

    Lega, tribunale Genova: stop altri sequestri dai conti

    Si fermano a poco meno di due milioni di euro i soldi sequestrati alla Lega Nord dopo la sentenza di condanna per la maxi truffa ai danni del Parlamento per i rimborsi elettorali ottenuti con bilanci alterati. Lo ha deciso il tribunale di Genova dopo la relazione presentata dalla procura. In

1-10 di 2191 risultati