Le nostre Firme

Ugo Tramballi

    • Agora

    Cara Europa, vittima di noi europei

    Nella ricerca del responsabile del caos catalano, puntualmente molti commentatori e una buona parte dell'opinione pubblica hanno indicato il solito ignoto: l'Europa. Cioè la Ue. Le Primavere arabe? Colpa dell'Unione. Il monumentale debito pubblico italiano? La responsabilità è di Bruxelles che non ci permette di sforare, non nostra che vorremmo continuare a vivere al di sopra dei nostri mezzi. Kim Jong-un fa il matto ma l'Europa dov'è? Putin in armi invade l'Ucraina orientale e mette in galera ...

    – Ugo Tramballi

    • Agora

    Don Quijote de la Catalunya

    Dei russi, degli americani, dei francesi e dei tedeschi; degli egiziani o degli israeliani; dei giapponesi o dei cinesi: di tutti ci sarà capitato una volta di pensar male. Perfino degli svedesi. Ma non dei catalani! Gentili, colti, ospitali, palato fine nel cibo come nel gioco del calcio, privi della prosopopea da conquistadores dei madrileni. Eppure loro, i catalani, si sono ammalati d'insano nazional-localismo. In realtà solo circa la metà: non il 90% come la dezinformatsiya di Barcellona ce...

    – Ugo Tramballi

    • Agora

    Master in fake news

    Qualcuno per caso ricorda la grande mobilitazione di Arabia Saudita ed Emirati contro il Qatar? Una crociata, potremmo dire se non fossimo nel cuore dell'Islam. All'inizio dell'estate sembrava che stesse per scoppiare un'altra guerra nel Golfo. Minacce, boicottaggio economico di ogni tipo, famiglie divise, assedio per fame. Meno di tre mesi più tardi non troverete più niente sui giornali e nei siti, se avete voglia di cercare. Tecnicamente il boicottaggio c'è. Ma l'emiro del Qatar va in giro pe...

    – Ugo Tramballi

    • Agora

    Todos caballeros all'ombra di Giulio Regeni

    Non si può definire un entusiastico e promettente benvenuto, quello riservato dal regime egiziano all'ambasciatore Gianpaolo Cantini, appena arrivato al Cairo. Ibrahim Metwally, consulente legale della famiglia Regeni, è stato fatto scomparire e riapparire qualche giorno dopo nella cella di uno dei tanti apparati di un sistema di sicurezza trasformatosi in sistema del terrore. Metwally, dell'Egyptian Commission for Rights and Freedom, era in aeroporto quando è stato prelevato. Si stava imbarcan...

    – Ugo Tramballi

    • Agora

    Korean nuke:...e il gatto disse alla volpe...

    Tutti sdegnati davanti alla tenace follia di Kim Jong-un che, bomba dopo missile, sta facendo gloriosamente marciare il suo popolo affamato verso il club esclusivo delle potenze nucleari. Sembra che per Cina e Russia, formalmente preoccupati, sia un prezzo accettabile se il risultato è vedere gli Stati Uniti in mezzo a un guado paludoso: se nella penisola coreana scoppia un'altra guerra, sarà colpa di Trump; se invece ci sarà un compromesso, sarà comunque una sconfitta politica di Trump. Nell'u...

    – Ugo Tramballi

    • News24

    L'ambiguità della Cina e la credibilità dell'America

    «Non importa quanto tempo sarà necessario» per raggiungere «l'assoluta vittoria», aveva detto al Congresso Franklin Roosevelt l'8 dicembre 1940, alzandosi orgogliosamente dalla sua sedia a rotelle. Pearl Harbour non è paragonabile alle minacce di Kim Jong Un; né lo è il presidente del New Deal e

    – di Ugo Tramballi

    • Agora

    Elogio misurato dell'Ottimismo

    Se nonostante Brexit, l'elezione di Donald Trump, Putin, i missili Nord coreani, il terrorismo, il massacro siriano, l'ondata dei migranti e altro ancora, vi dicessi che il 2016 è stato uno degli anni migliori per l'umanità, mi prendereste per matto. Avreste ragione ma fino a un certo punto. Ecco la colonna delle cose positive accadute in un 2016 che pensiamo di dover dimenticare. La mortalità infantile è stata dimezzata rispetto ai dati del 1990. Dal 2010 al '16 l'HIV fa i bambini è diminuito ...

    – Ugo Tramballi

    • Agora

    Oui, je suis Emmanuel Macron

    L'altra sera a Roma ero al tavolo di un ristorante in piazza Farnese. D'improvviso è arrivata silenziosa una colonna d'auto con scorta e lampeggianti, dalla quale è sceso il ministro degli Esteri francese Jean-Yves Le Drian. Monsieur Le Ministre è subito entrato nella sua ambasciata, a palazzo Farnese, uno dei più belli della città, e la scorta si è dileguata senza provocare disagi alla gente. Un amico ha spiegato che Le Drian era stato ospite della dodicesima Conferenza degli ambasciatori d'It...

    – Ugo Tramballi

    • Agora

    Chi è l'antisemita?

    In un curioso mondo nel quale il presidente degli Stati Uniti è un sostenitore della Russia di Putin, la Repubblica Popolare Cinese è il grande protettore della globalizzazione e i sauditi accusano un loro vicino di estremismo religioso, accade anche questo. Nel suo crescente delirio xenofobico il governo di Viktor Orbàn decide di prendere di mira George Soros. Il miliardario americano, stratega spesso cinico della finanza, forse per redimersi, con le sue Open Society Foundations sponsorizza da...

    – Ugo Tramballi

    • Agora

    Global Rashomon

    Qualche giorno fa, dopo l'incontro tra il presidente russo e quello americano al G20 di Amburgo, il sito del magazine The Atlantic titolava: "Trump and Putin's Rashomon Summit". Dopo il loro faccia a faccia, il primo aveva raccontato di aver ammonito il russo per le sue interferenze nelle elezioni americane; secondo Putin, invece, Trump aveva riconosciuto l'innocenza russa. Rashomon è il primo capolavoro di Akira Kurosawa. Racconta dell'assassinio di un samurai e delle diverse ricostruzioni del...

    – Ugo Tramballi

1-10 di 1180 risultati