Le nostre Firme

Ugo Tramballi

    • News24

    L'ambiguità della Cina e la credibilità dell'America

    «Non importa quanto tempo sarà necessario» per raggiungere «l'assoluta vittoria», aveva detto al Congresso Franklin Roosevelt l'8 dicembre 1940, alzandosi orgogliosamente dalla sua sedia a rotelle. Pearl Harbour non è paragonabile alle minacce di Kim Jong Un; né lo è il presidente del New Deal e

    – di Ugo Tramballi

    • Agora

    Elogio misurato dell'Ottimismo

    Se nonostante Brexit, l'elezione di Donald Trump, Putin, i missili Nord coreani, il terrorismo, il massacro siriano, l'ondata dei migranti e altro ancora, vi dicessi che il 2016 è stato uno degli anni migliori per l'umanità, mi prendereste per matto. Avreste ragione ma fino a un certo punto. Ecco la colonna delle cose positive accadute in un 2016 che pensiamo di dover dimenticare. La mortalità infantile è stata dimezzata rispetto ai dati del 1990. Dal 2010 al '16 l'HIV fa i bambini è diminuito ...

    – Ugo Tramballi

    • Agora

    Oui, je suis Emmanuel Macron

    L'altra sera a Roma ero al tavolo di un ristorante in piazza Farnese. D'improvviso è arrivata silenziosa una colonna d'auto con scorta e lampeggianti, dalla quale è sceso il ministro degli Esteri francese Jean-Yves Le Drian. Monsieur Le Ministre è subito entrato nella sua ambasciata, a palazzo Farnese, uno dei più belli della città, e la scorta si è dileguata senza provocare disagi alla gente. Un amico ha spiegato che Le Drian era stato ospite della dodicesima Conferenza degli ambasciatori d'It...

    – Ugo Tramballi

    • Agora

    Chi è l'antisemita?

    In un curioso mondo nel quale il presidente degli Stati Uniti è un sostenitore della Russia di Putin, la Repubblica Popolare Cinese è il grande protettore della globalizzazione e i sauditi accusano un loro vicino di estremismo religioso, accade anche questo. Nel suo crescente delirio xenofobico il governo di Viktor Orbàn decide di prendere di mira George Soros. Il miliardario americano, stratega spesso cinico della finanza, forse per redimersi, con le sue Open Society Foundations sponsorizza da...

    – Ugo Tramballi

    • Agora

    Global Rashomon

    Qualche giorno fa, dopo l'incontro tra il presidente russo e quello americano al G20 di Amburgo, il sito del magazine The Atlantic titolava: "Trump and Putin's Rashomon Summit". Dopo il loro faccia a faccia, il primo aveva raccontato di aver ammonito il russo per le sue interferenze nelle elezioni americane; secondo Putin, invece, Trump aveva riconosciuto l'innocenza russa. Rashomon è il primo capolavoro di Akira Kurosawa. Racconta dell'assassinio di un samurai e delle diverse ricostruzioni del...

    – Ugo Tramballi

    • Agora

    Il nuovo sacco d'Africa

    I sondaggi del mese scorso sullo ius soli, con i "no" repentinamente cresciuti e i "si" crollati, sono la fotografia di un paese e un campanello d'allarme elettorale. Come è possibile che la maggioranza degli italiani voglia negare il diritto di cittadinanza a giovani che parlano la nostra lingua meglio del leghista medio, e non commettono strafalcioni come alcuni leader pentastellati? E' possibile, più che possibile. La paura dello straniero, dell'islamico, dell'africano, del profugo, del migr...

    – Ugo Tramballi

    • Agora

    Dio protegga il Golfo dai suoi principi

    Nel 1914, dopo l'omicidio dell'arciduca Ferdinando, l'ultimatum che l'Austria inviò alla Serbia fu scrupolosamente redatto per essere respinto. Così i 13 punti "non negoziabili" e da sottoscrivere entro il 3 di luglio, che l'Arabia Saudita e i suoi sodali hanno presentato al Qatar. La vicenda è tanto ridicola e surreale quanto pericolosa. Il 21 maggio è convocato in gran pompa a Riyadh il vertice fra il mondo sunnita e Donald Trump, che il giorno dopo finisce in un'esplosione di "vasa vasa" (ba...

    – Ugo Tramballi

    • Agora

    Come Odisseo, siamo tutti sulla stessa barca chiamata Global

    Per conto dell'Istituto di studi di politica internazionale, l'Ispi di Milano, ho partecipato a Delhi al secondo "India Think Tank Forum", una specie di congresso internazionale dei centri studio che si occupano dell'India e del mondo. Il tema era "Potenziale e potere della partnership nazionale, regionale e globale". Si è parlato di tante cose ma soprattutto dello stato della globalizzazione. A che punto è, chi la governa, che ne sarà di lei e dunque di noi. Alla fine la cosa più interessante ...

    – Ugo Tramballi

    • News24

    Arabia Saudita, re Salman nomina il figlio principe ereditario

    E' solo accaduto quel che era scritto da molto tempo: re Salman dimette il principe ereditario e nipote Mohammed bin Nayef, e promuove al suo posto il figlio Mohammed bin Salman che fino a ieri era il vice principe ereditario. La linea di successione nella casa degli al-Saud non cambia solo per una

    – di Ugo Tramballi

    • Agora

    Cuba libre

    Romano Prodi sostiene che Helmut Kohl era un negoziatore tenace. Ma se riusciva a raggiungere i suoi obiettivi era perché capiva le difficoltà dell'avversario col quale cercava sempre di raggiungere un compromesso. Quanto stona la gravitas del cancelliere scomparso con i grotteschi comportamenti di Donald Trump: io so' io e voi non siete che disaster, per parafrasare il Marchese del Grillo Mi ero ripromesso di non scrivere del presidente degli Stati Uniti per qualche tempo. Continuare a parlarn...

    – Ugo Tramballi

1-10 di 1175 risultati