Ultime notizie:

Ucraina

    • News24

    La caduta degli uomini del presidente

    Il Cremlino cercava soprattutto di mettere fine alle sanzioni economiche Usa imposte da Barack Obama a seguito dell'invasione dell'Ucraina da parte della Russia e dell'annessione della Crimea nel 2014, e che aveva inasprito quando divenne nota l'interferenza russa nella campagna presidenziale.

    – di Elizabeth Drew

    • Info Data

    La mappa dei prezzi del carburante. Come varia in Europa? Dove è più caro?

    Tenendo come quota di soglia il valore medio, pari a 1,228€ al litro, è da notare come quasi tutta l'Europa centro-orientale sia al di sotto di questo valore, con Russia (0,601 €/l) e Bielorussia (0,550 €/l) a contendersi lo scettro di paese più economico, seguite a qualche decimo di Euro di distanza dal terzetto costituito da Moldavia, Ucraina e Bosnia-Erzegovina, comunque tutte e tre entro la quota piscologica di un euro al litro.

    – Fabio Fantoni

    • News24

    Lubiam cresce in Russia con gli abiti su misura

    Se l'export fosse maggiore, sarebbe stata più marcata anche la crescita delle vendite: «Il mercato interno, che per noi vale un po' più della metà del fatturato, è rimasto stabile, mentre hanno fatto veri e propri balzi Russia, Ucraina, Spagna e Canada.

    – di Giulia Crivelli

    • News24

    «Forte interesse dei russi a nuovi rapporti commerciali con le aziende italiane»

    I rapporti economici tra Unione europea e Russia sono attualmente caratterizzati da un sistema di sanzioni, scattato per l'annessione da parte di Mosca della Crimea, contro i «responsabili di azioni che compromettono o minacciano l'integrità territoriale, la sovranità e l'indipendenza dell'Ucraina».

    – di Andrea Carli

    • Info Data

    Come varia il prezzo della benzina in Europa? La mappa dei prezzi del carburante

    Tenendo come quota di soglia il valore medio, pari a 1,228€ al litro, è da notare come quasi tutta l'Europa centro-orientale sia al di sotto di questo valore, con Russia (0,601 €/l) e Bielorussia (0,550 €/l) a contendersi lo scettro di paese più economico, seguite a qualche decimo di Euro di distanza dal terzetto costituito da Moldavia, Ucraina e Bosnia-Erzegovina, comunque tutte e tre entro la quota piscologica di un euro al litro.

    – Fabio Fantoni

    • News24

    Mosca punta sui formaggi. E apre alle aziende italiane

    Il business dell'embargo cerca il know-how italiano. La regione di Mosca punta sulla produzione di formaggi e lancia un piano operativo non solo per diventare il secondo distretto caseario dell'intera Russia ma anche il più specializzato nella produzione di formaggi "simili" a quelli tradizionali

    – di Laura Cavestri

1-10 di 5008 risultati