Aziende

Uber

Uber è una multinazionale con sede a San Francisco che fornisce un servizio di trasporto automobilistico privato attraverso l’app che mette in contatto diretto passeggeri e conducenti.

Nata nel 2008 da un’idea dell’ingegnere informatico Travis Kalanick (ceo della società)  e Garrett Camp cofondatore. In pochi anni dall’applicazione è nato un business miliardario che ha una valutazione di 70 miliardi di dollari (dati 2016) ma che ha incontrato molti ostacoli sul suo cammino: l’opposizione dei tassisti in molti stati sia nelle Americhe, sia in Europa e scandali sessuali avvenuti all’interno della società.

Il 20 giugno 2017 Kalanick, padre-padrone di Uber, si è dimesso dalla carica di amministratore delegato a seguito delle pressioni degli investitori. Il 28 agosto Dara Khosrowshahi, ex ceo della società di viaggi online Expedia, l’ha sostituito.

Nonostante i veti, anche legali, Uber opera in 66 nazioni in più di 507 città in tutto in mondo.

Ultimo aggiornamento 28 agosto 2017

Ultime notizie su Uber
    • News24

    Antitrust, sanzioni per 1,3 miliardi in 7 anni

    Dal novembre 2011 l'Antitrust ha irrogato sanzioni per poco meno di un miliardo e mezzo di euro (1.370 milioni, ndr) e aperto più di 130 casi. Fa il bilancio dei suoi sette anni alla guida dell'Autorità garante della concorrenza, Giovanni Pitruzzella. «Ogni anno della mia presidenza si è

    – di Nicola Barone

    • News24

    Cipolle e patate über alles

    La cucina del Piemonte e è una delle più rinomate della tradizione italiana. Le opzioni sono molteplici e tutte particolarmente decise nei sapori complice il fatto che le materie prime, come il rinomato tartufo bianco, hanno spesso una qualità eccelsa che permette di offrire piatti "speciali" senza

    • News24

    Dopo il flop di Xiaomi nubi sulle prossime Ipo tech cinesi

    La difficile quotazione di Xiaomi crea dubbi sulle prossime Ipo cinesi degli «unicorni» già in programma:?a partire da Didi Chuxing, la versione cinese di Uber, fino ad Ant Financial, il gigantesco ramo finanziario del gruppo Alibaba e a Meituan Dianping, servizio online molto diffuso per la consegna di cibo a domicilio.

    – di Riccardo Barlaam

    • News24

    Il principe saudita Al-Waleed riparte con investimenti miliardari

    Uno di questi è Careem, società di ride-sharing rivale di Uber, molto diffusa nei paesi arabi, su cui si sta pensando di prendere una quota di maggioranza. Il fondo sovrano saudita nel 2016 ha acquisito una partecipazione in Uber da 3,5 miliardi di dollari.

    – di Riccardo Barlaam

    • NovaCento

    Gig Economy: E' il modello di business, sciocchino!

    Questo intende essere solo un contributo a un auspicato dibattito su come garantire la sicurezza economica e il welfare dei lavoratori della cosiddetta Gig economy - a partire dalla comprensione del fenomeno. L'Indonesia è il terzo paese più popolato al mondo, 260 milioni, e Giacarta - prima di letteralmente sprofondare sott'acqua, come si teme - continua a ospitare 10 milioni di persone. E' una delle città più congestionate al mondo e il mezzo di trasporto migliore si sono rivelati gli eredi de...

    – Guiomar Parada

    • News24

    Corsa a quotarsi a Wall Street: 120 nuove Ipo in sei mesi

    New York - Wall Street tentenna nervosa, scossa da spettri di guerre commerciali, dubbi sul futuro di bilanci aziendali finora straordinari, timori d'aver semplicemente già corso troppo. Ma il 2018 alla Borsa americana e' comunque l'anno degli Ipo, dei collocamenti azionari iniziali, per i quali

    – di Marco Valsania

    • News24

    Dopo l'Europa Flixbus alla conquista dell'America

    Sulle strade della California da qualche giorno sfrecciano gli autobus verde arancio di Flixbus. L'ex startup tedesca in pochi anni diventata il colosso europeo dei trasporti su strada con i pullman, con un modello di tariffe mutuato dalle compagnie aeree low cost, ora punta a conquistare lo

    – di Riccardo Barlaam

    • News24

    Riders, accordo tra 4 aziende del delivery: arrivano paga oraria e copertura Inps

    Prime tutele "aziendali" per i ciclofattorini che pedalano per le multinazionali delle piattaforme per la consegna del cibo a domicilio: si va dalla paga oraria integrata da «un quid legato alle prestazioni» al pagamento dei contributi Inps e copertura assicurativa antinfortuni Inail e la

    – di V.N.

1-10 di 990 risultati