Aziende

Uber

Uber è una multinazionale con sede a San Francisco che fornisce un servizio di trasporto automobilistico privato attraverso l’app che mette in contatto diretto passeggeri e conducenti.

Nata nel 2008 da un’idea dell’ingegnere informatico Travis Kalanick (ceo della società)  e Garrett Camp cofondatore. In pochi anni dall’applicazione è nato un business miliardario che ha una valutazione di 70 miliardi di dollari (dati 2016) ma che ha incontrato molti ostacoli sul suo cammino: l’opposizione dei tassisti in molti stati sia nelle Americhe, sia in Europa e scandali sessuali avvenuti all’interno della società.

Il 20 giugno 2017 Kalanick, padre-padrone di Uber, si è dimesso dalla carica di amministratore delegato a seguito delle pressioni degli investitori. Il 28 agosto Dara Khosrowshahi, ex ceo della società di viaggi online Expedia, l’ha sostituito.

Nonostante i veti, anche legali, Uber opera in 66 nazioni in più di 507 città in tutto in mondo.

Ultimo aggiornamento 28 agosto 2017

Ultime notizie su Uber
    • News24

    Un esame del sangue potrà scoprire otto dei più comuni tumori

    Un mercato, quello della diagnostica precoce, che fa gola anche a nomi di spicco della tecnologia come Jeff Bezos e Bill Gates (ma fanno parte della partita anche i ceo di Uber, Facebook e AirBnb), che stanno investendo centinaia di milioni di dollari nella startup biotech Grail (che riecheggia la leggenda del Sacro Graal…), spin-out del leader del sequenziamento genetico Illumina: 100 milioni di dollari il primo round, un miliardo il secondo, per riuscire a rintracciare in poche gocce di...

    – di Francesca Cerati

    • NovaCento

    Giancarlo Carniani alla Cornell University

    Caro Diario, è successo lo scorso martedì mattina, mentre Giancarlo Carniani mi accompagnava in stazione di ritorno dall'Istituto Comprensivo Scarperia San Piero a Sieve, gli ho chiesto se aveva voglia di raccontare il suo ritorno a scuola alla Cornell University, mi ha risposto che ci avrebbe provato, dopo di che stamani mi sono svegliato e ho trovato il suo primo post. Non aggiungo altro, soltanto che come avrebbe detto mio padre sono felice e onorato di ospitare il diario di Giancarlo. Ti ris...

    – Vincenzo Moretti

    • News24

    Dropbox verso l'Ipo: il servizio di cloud vale 10 miliardi di dollari

    Dropbox, il servizio di cloud valutato 10 miliardi di dollari, ha presentato i documenti per quotarsi in borsa. Lo scrive Bloomberg che cita fonti anonime, visto che le trattative sono ancora segrete. La Ipo dovrebbe arrivare nella prima metà del 2018 e potrebbe essere la quotazione tecnologica di

    • News24

    Telepatica e hi-tech, ecco l'auto del futuro

    L'auto è protagonista anche nell'edizione del 2018 del Ces, il Consumer Electronics Show di Las Vegas. Ormai è da qualche anno che l'automotive technology è in vetrina nel più grande salone dell'industria digitale, prima con soluzioni avveniristiche, concept improbabili e ora anche con auto

    – di Mario Cianflone

    • News24

    Toyota con Amazon e Uber per i servizi di mobilità digitali

    Il presidente di Toyota Motor Corporation Akio Toyoda ha annunciato al Ces di Las Vegas una nuova alleanza commerciale per i servizi di mobilità oltre al concepwt un futuro veicolo che è destinato a soddisfare le esigenze del trasporto multimodale del futuro comprese delle possibili applicazioni

    – di Corrado Canali

    • Info Data

    Dieci anni di sentenze della Corte di giustizia Ue. Ecco i numeri

    E' una delle questioni più spinose nel negoziato sulla Brexit. I britannici non vedono l'ora di smarcarsi dal suo controllo, ma secondo i termini dell'accordo raggiunto lo scorso 8 dicembre dovranno aspettare ancora un po'. A fare così paura a Londra è la Corte di Giustizia Ue, arbitro supremo nell'interpretazione della legislazione europea nei 28 Paesi dell'Unione e giudice ultimo nelle procedure di infrazione intentate dalla Commissione Ue contro le capitali finite nel mirino perché non rispe...

    – Il Sole 24 Ore del Lunedì

    • News24

    Come è cambiato il lavoro dopo la grande crisi e che cosa fare per trovarlo ora

    Erano 23 milioni nel 2008, sono 23 milioni nel 2018. Se ci si dovesse limitare alla lettura del numero complessivo degli occupati verrebbe da dire che il mercato del lavoro in Italia è rimasto immobile. In realtà su questi dieci anni potremmo tracciare una grande W, con i due estremi allineati: la

    – di Francesca Barbieri e Alberto Magnani

1-10 di 866 risultati