Persone

Tony Blair

Anthony Charles Lynton Blair, detto Tony Blair, è un politico britannico che ricopre l’incarico internazionale d’inviato speciale per la pace in Medio Oriente su mandato di Usa, UE, Russia e Onu. Ex primo ministro del Regno Unito con il partito dei laburisti è stato due volte Presidente di turno dell’Unione Europea.

Tony Blair è nato a Edimburgo, in Scozia, dove ha studiato diritto e ha lavorato prima come avvocato e poi come ricercatore universitario. Nel 1983 è stato eletto al Parlamento nelle fila dei laburisti, dei quali è diventato leader nel 1994, alla morte prematura di John Smith. Ha fondato il New Labour, portando diversi cambiamenti al programma del partito.

Tony Blair ha vinto le elezioni politiche del 1997, rompendo i 18 anni di dominio dei Tory. L’anno successivo è diventato Presidente di turno dell’Unione Europea, incarico che ha ricoperto anche nel 2005. In politica interna ha realizzato il processo di devolution di Scozia, Galles e Ulster.
Nel 2001 è stato riconfermato al governo e dopo l’attentato alle Torri Gemelle dell’11 settembre 2001, Tony Blair ha appoggiato gli Stati Uniti nella lotta al terrorismo, inviando l’esercito britannico in Afghanistan e in Iraq. Il partito dei Labour è stato confermato ancora una volta alle elezioni del 2005, ma Blair ha annunciato le sue dimissioni a fine del mandato.

Dal 1980 Tony Blair è sposato con Cherie, dalla quale ha avuto quattro figli. Nel 2007 si è convertito alla religione cattolica.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Tony Blair
    • News24

    Europa, la parabola degli Stati-nazione

    In virtù di questa visione ristrettissima di quello che poteva essere l'Europa, condivisa da tutti i primi ministri dopo Edward Heath (l'unico vero europeista), da Harold Wilson a Jim Callaghan, da Margaret Thatcher a John Major, da Tony Blair a Gordon Brown, ogni passaggio verso una maggiore integrazione è stato bloccato.

    – di Donald Sassoon

    • News24

    Londra scherza con il fuoco su Brexit

    l'ex primo ministro Tony Blair sostiene che «se il nostro Governo conducesse un negoziato finalizzato realmente a portare avanti gli interessi del nostro Paese, questo negoziato dovrebbe includere la possibilità che la Gran Bretagna rimanga in un'Europa riformata».

    – di Martin Wolf

    • Agora

    Quando i Lord si comportano da veri signori

    Come ai tempi di Tony Blair, quando hanno drasticamente ridimensionato le leggi liberticide anti-terroristiche che proponevano sterminati fermi di polizia sull'onda del panico degli attentati di Londra.

    – Marco Niada

    • News24

    Una battaglia per la Gran Bretagna

    Il popolo britannico ha votato per lasciare l'Unione Europea, e la volontà del popolo deve prevalere. Ma il popolo ha votato senza conoscere i termini reali della Brexit. Nel momento in cui questi termini diventano chiari, ha il diritto di cambiare idea.

    – di Tony Blair

    • News24

    Il ritorno in campo di Blair punta tutto sui «trasversali»

    Pressoché nessuno poteva immaginarsi un ritorno sulla scena di Tony Blair, a tanti anni di distanza da quando aveva abbandonato la ribalta, ma soprattutto dopo che non gli erano mai stati perdonati due clamorosi errori di fatto e valutazione, che... Altrettanto eclatante era stato l'altro errore commesso da Blair, in quanto egli non aveva considerato quale mina esplosiva fossero le scorribande speculative dell'alta finanza in corso a Wall Street come pure alla City, all'origine della...

    – di Valerio Castronovo

    • News24

    Più responsabilità per un'informazione qualificata e autorevole

    Ma se guardiamo alla nostra Europa proprio nei giorni scorsi l'ex primo ministro britannico Tony Blair, ha sottolineato come il voto sulla Brexit sia avvenuto senza che la maggioranza dei britannici fosse realmente al corrente della portata della scelta.

    – di Gianfranco Fabi

    • News24

    Blair esorta alla ribellione contro Brexit

    No, Tony Blair nella City. ... E' su questo che Tony Blair ha messo l'accento con toni da sollevazione popolare francamente mai sentiti in un Paese dominato da una classe politica supina a un voto referendario che è menù per tutti i gusti. ... «La strada che stiamo imboccando - ha detto Tony Blair - non è più quella di una hard Brexit, ma peggio,di una Brexit ad ogni costo...il nostro compito è ora di svelare qual è il prezzo di una scelta del genere e trovare una via per evitare questa corsa verso...

    – di Leonardo Maisano

    • News24

    La sconcertante Brexit strategy della May

    Londra è diventata quello che è grazie alle politiche economiche inaugurate da Thatcher, ribadite da John Major, temperate appena da Tony Blair e Gordon Brown, riproposte da Cameron.

    – di Leonardo Maisano

    • Agora

    Perché il romanesco di Grillo batte le scuse di Fillon

    La regola di Alastair Campbell, formidabile e discusso spin doctor di Tony Blair primo ministro, io me la ricordo così: se un leader resta sulle prime pagine dei giornali per più di 15 giorni per notizie negative e/o scandali vari, si deve dimettere.

    – Daniele Bellasio

1-10 di 735 risultati