Persone

Tony Blair

Anthony Charles Lynton Blair, detto Tony Blair, è un politico britannico che ricopre l’incarico internazionale d’inviato speciale per la pace in Medio Oriente su mandato di Usa, UE, Russia e Onu. Ex primo ministro del Regno Unito con il partito dei laburisti è stato due volte Presidente di turno dell’Unione Europea.

Tony Blair è nato a Edimburgo, in Scozia, dove ha studiato diritto e ha lavorato prima come avvocato e poi come ricercatore universitario. Nel 1983 è stato eletto al Parlamento nelle fila dei laburisti, dei quali è diventato leader nel 1994, alla morte prematura di John Smith. Ha fondato il New Labour, portando diversi cambiamenti al programma del partito.

Tony Blair ha vinto le elezioni politiche del 1997, rompendo i 18 anni di dominio dei Tory. L’anno successivo è diventato Presidente di turno dell’Unione Europea, incarico che ha ricoperto anche nel 2005. In politica interna ha realizzato il processo di devolution di Scozia, Galles e Ulster.
Nel 2001 è stato riconfermato al governo e dopo l’attentato alle Torri Gemelle dell’11 settembre 2001, Tony Blair ha appoggiato gli Stati Uniti nella lotta al terrorismo, inviando l’esercito britannico in Afghanistan e in Iraq. Il partito dei Labour è stato confermato ancora una volta alle elezioni del 2005, ma Blair ha annunciato le sue dimissioni a fine del mandato.

Dal 1980 Tony Blair è sposato con Cherie, dalla quale ha avuto quattro figli. Nel 2007 si è convertito alla religione cattolica.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Tony Blair
    • News24

    Blair o Corbyn? Se il confronto con il M5S maschera la vera divisione nel Pd

    Non a caso Renzi nel suo discorso di sabato scorso all'assemblea del partito ha citato tra le contestazioni di una parte della platea Tony Blair, mentre il leader della minoranza di sinistra Andrea Orlando fa riferimento all'attuale leader del Labour Jeremy Corbyn.

    – di Emilia Patta

    • News24

    Tregua armata nel Pd, ma ormai nel partito convivono due anime

    La parte renziana del partito non è intenzionata a fare passi indietro sulla via del riformismo, insomma, e non a caso nel suo discorso Renzi cita Tony Blair tra i fischi di una parte della platea («smettiamola di considerare nemici quelli accanto a noi, ci rivediamo al congresso: riperderete il congresso e il giorno dopo tornerete ad attaccare chi ha vinto», è la replica stizzita).

    – di Emilia Patta

    • News24

    Il multilateralismo è finito?

    Nella fase immediatamente successiva alla sua elezione alla presidenza degli Stati Uniti, ci si era giustamente domandati se Donald Trump si sarebbe rivelato «tutto fumo e niente arrosto» una volta assunta la carica. Per varie ragioni, molti erano convinti che la sua personalità e le sue

    – di Zaki Laïdi

    • News24

    Paradosso Macron: un leader amato da molti ma senza alleati nel mondo

    Pochi leader internazionali fanno bella figura come Emmanuel Macron. Meno di due settimane fa, il presidente francese ha ricevuto un'ovazione dal Congresso degli Stati Uniti. Pochi giorni prima il Parlamento europeo gliene aveva riservata un'altra.

    – di Gideon Rachman

    • News24

    L'ok di Theresa May all'attacco in Siria è una sfida a Westminster

    Londra -La via per Damasco passa da Salisbury. La decisione di Theresa May di autorizzare gli attacchi aerei sulla Siria è strettamente collegata al tentato omicidio con un agente nervino dell'ex spia russa Serghej Skripal e della figlia Yulia nella cittadina inglese.Il legame è stato sottolineato

    – di Nicol Degli Innocenti

    • Agora

    Se i mediocri hanno preso il potere, siamo sicuri che la meritocrazia ci salverà?

    I mediocri hanno preso il potere, sostiene il filosofo canadese Alain Deneault. Ma se è così, a salvarci sarà davvero la meritocrazia? Esattamente sessant'anni fa, nel 1958, viene pubblicato in Gran Bretagna un libro di fanta-sociologia ambientato in un futuro per noi non molto lontano. Il racconto è collocato infatti nel 2033 in una società finalmente governata dalla meritocrazia, dove l'unico metro di valutazione dei cittadini è il Quoziente intellettivo e dove il 5% dei più intelligenti gover...

    – Angelo Mincuzzi

    • News24

    E' tempo di una rivoluzione centrista

    Il centro della politica occidentale è noto come un'area di pragmatismo, ragionevolezza ed evoluzione in cui gli attori politici si astengono dagli estremi e cercano compromessi. Dato che i politici di centro non credono nella retorica urlata e che crea divisioni, hanno assunto una visione de haut

    – di Tony Blair

    • News24

    Il fronte anti-Brexit si riorganizza: nuovo partito e spot in tutto il Paese

    LONDRA - La riscossa anti-Brexit è iniziata: il movimento si sta mobilitando prima che sia troppo tardi e la rottura con Bruxelles diventi definitiva. Un nuovo partito pro-Unione Europea punta a raccogliere voti nelle elezioni amministrative di maggio, mentre un gruppo prepara una campagna

    – di Nicol Degli Innocenti

    • News24

    Brexit, aumentano le chance di un secondo referendum

    Un secondo referendum su Brexit non è più una fantasia ma un'opzione politica a cui lavorano eurofobi ed euronostalgici. E' uno dei tanti paradossi di un voto che ha poco di razionale ma questo «partito di nemici» prende forma. Non è solo per i sondaggi che a ottobre hanno registrato una ripresa

    – di Angela Manganaro

1-10 di 771 risultati