Persone

Tommaso Padoa-Schioppa

Tommaso Padoa-Schioppa è nato a Belluno il 23 luglio del 1940 ed è deceduto a Roma il 18 dicembre del 2010.

E' stato un economista e politico italiano.

Tra i numerosi incarichi ricoperti, anche quello di presidente della Fondazione Iasc, che sovrintende allo Iasb, l'organismo indipendente che stabilisce i principi contabili e fissa gli standard applicati oggi in tutte le più importanti economie del mondo (con la sola eccezione degli Stati Uniti). Lo Iasc è stato riconosciuto come l'ente che fissa gli standard per l'Europa, colmando una lacuna, quella di criteri contabili comuni, requisito essenziale per il mercato unico.

Nel 1966 si laurea all'Università Luigi Bocconi, e successivamente, nel 1970, consegue un Master in economia al MIT di Boston.

Tommaso Padoa-Schioppa è stato dal 1979 al 1983 Direttore Generale per l'Economia e la Finanza dell'Unione Europea; dal 1984 al 1997 ha invece ricoperto il ruolo di Vice Direttore Generale della Banca d'Italia.

Presidente della Consob dal 1997 al 1998, diventa editorialista del Corriere della Sera.

Membro del Comitato esecutivo della Bce dal 1998 al 2006, Padoa-Schioppa è stato un sostenitore della moneta unica, definendo l'Euro "una moneta senza uno stato".

Il 17 maggio del 2006 è stato nominato, come tecnico indipendente, Ministro dell'Economia e delle Finanze del secondo Governo Prodi, carica che manterrà fino all'8 maggio del 2008.

Il 5 ottobre 2007 è stato nominato presidente del Comitato monetario e finanziario internazionale dell'FMI.
A partire dal 3 agosto 2010 è diventato uno dei due consiglieri economici del primo ministro greco, George Papandreou.
Il 15 dicembre 2010, pochi giorni prima del decesso, era entrato nel Consiglio di amministrazione di Fiat Industrial, società del Gruppo Fiat per la produzione di veicoli industriali e macchine agricole.

Muore improvvisamente a Roma, la sera del 18 dicembre 2010, per un arresto cardiaco.

E' stato insignito delle onoreficenze di Grande ufficiale dell'Ordine al merito della Repubblica italiana (Roma, 1° febbraio 1989) e Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica italiana (Roma, 3 febbraio 2005).

È stato congiunto in matrimonio con l'economista Fiorella Kostoris, con la quale ha avuto tre figli.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Tommaso Padoa-Schioppa
    • News24

    Xi tesse la tela di una Cina perno dell'Asia sud-orientale

    Il comunista confuciano Xi Jinping a Davos ha messo alle corde i detrattori della globalizzazione, in primis il neo-colbertista-isolazionista Trump e in secondo piano lo sfumato neo-nazionalismo della Brexit , evocando l'armonia di un mondo in cui l'apertura internazionale dei Paesi è un gioco a

    – di Farbizio Onida

    • News24

    Il coraggio di Marta e la fiducia contagiosa da costruire

    Nel 2007 l'allora ministro dell'Economia e delle Finanze Tommaso Padoa-Schioppa definì i giovani «bamboccioni» e invitò le famiglie a buttarli fuori di casa; il viceministro al Welfare Michel Martone chiamò «sfigati» gli studenti che si laureano fuori corso, affermando che fosse migliore la scelta di chi a sedici anni non ha troppi grilli per la testa e punta sugli istituti professionali; la ministra Cancellieri se la prese con i giovani «mammoni» che vogliono «il posto fisso nella stessa...

    – di Roberto Napoletano

    • News24

    Il coraggio di Marta e la fiducia contagiosa da costruire

    Nel 2007 l'allora ministro dell'Economia e delle Finanze Tommaso Padoa-Schioppa definì i giovani «bamboccioni» e invitò le famiglie a buttarli fuori di casa; il viceministro al Welfare Michel Martone chiamò «sfigati» gli studenti che si laureano fuori corso, affermando che fosse migliore la scelta di chi a sedici anni non ha troppi grilli per la testa e punta sugli istituti professionali; la ministra Cancellieri se la prese con i giovani «mammoni» che vogliono «il posto fisso nella stessa...

    – di Roberto Napoletano

    • News24

    La cooperazione cambia voce per cambiare il mercato

    Dopo 130 anni di vita e raggiunte dimensioni colossali - 45mila aziende di primo grado, 1.500 consorzi, 30,8 miliardi di euro di valore aggiunto, un milione di lavoratori a tempo pieno - la cooperazione rischia di diventare un'etichetta su un contenitore che non ha più contenuti, a maggior ragione

    – di Ilaria Vesentini

    • News24

    Trichet: grande italiano ed europeo

    «Un grandissimo italiano e un grandissimo europeo». Jean-Claude Trichet - governatore della Banca di Francia dal 1993 al 2003 e poi, per otto anni, secondo presidente della Bce, dopo Wim Duisenberg e prima di Mario Draghi - ricorda così Carlo Azeglio Ciampi. Che proprio lui, nel 2008, aveva

    – Marco Moussanet

    • News24

    Fondi limitati, prioritario concentrarli sullo sviluppo

    In Italia - osserva il presidente del Consiglio, Matteo Renzi - l'unica parola d'ordine è ridurre le tasse. E occorre puntare su innovazione e cultura. Nella prossima manovra - aggiunge il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan - vi saranno interventi «selettivi ed efficaci» per sostenere gli

    – di Dino Pesole

    • News24

    Ancora Baffi, TPS, e l'asticella da tenere sempre alta

    Carlo Maria Fenu mi ha inviato il discorso che Tommaso Padoa-Schioppa tenne a Broni in ricordo di Paolo Baffi, nell'agosto del 2009, a vent'anni dalla morte. Ho deciso di riprodurre la parte finale che riguarda la persona e il legame speciale tra un padre d'adozione (il Governatore Baffi) ed un

    – di Roberto Napoletano

    • News24

    Per una visione internazionale

    Una visione cosmopolita del mondo considera un'ingiustizia arrecata alla dignità di un individuo, qualunque sia la sua origine o la sua nazione, come un'offesa alla sensibilità di tutti. Non c'è modo in cui un analista dei fatti internazionali possa sottrarsi al confronto con questa potente e al

    – di Carlo Bastasin

1-10 di 828 risultati