Persone

Tito Boeri

Tito Boeri è nato il 3 agosto del 1958 a Milano ed è un economista italiano. Dal 24 dicembre del 2014 riveste la carica di Presidente dell'INPS.

Professore ordinario di Economia all’università Bocconi, è Direttore della Fondazione Rodolfo Debenedetti e responsabile scientifico del Festival dell'economia di Trento. Boeri ha collaborato col quotidiano La Stampa e dal 1°maggio 2008 collabora con La Repubblica, è inoltre il fondatore, nonchè redattore, dei siti lavoce.info e Voxeu.org (riviste on line che alimentano la discussione ed il confronto sui temi di economia sia nazionale che internazionale).

Nel 1983 Tito Boeri si è laureato in Economia all'Università Bocconi, conseguendo il dottorato nel 1990 alla New York University. Professore ordinario di Economia del lavoro, ha svolto la ricerca all'Igier della stessa Bocconi. È stato consulente del Fondo Monetario Internazionale, della Banca Mondiale, della Commissione europea, del governo italiano e senior economist all'Ocse dal 1987 al 1996.

Attualmente riveste il ruolo di Research fellow del Cepr, del William Davidson Institute dell'Università del Michigan, del Netspar di Tilburg e dell'Istituto per gli Studi sul Lavoro di Bonn. Fa parte inoltre del Consiglio della European Economic Association e del comitato scientifico di Biennale Democrazia.

Boeri ha sostenuto la necessità di riformare il sistema del mercato del lavoro italiano, attraverso l'adozione di diverse misure, in particolare ha proposto l'introduzione del salario minimo orario e di un contratto unico a tempo indeterminato a tutele progressive ed ha ribadito l'opportunità di un diritto automatico ed uniforme alle prestazioni sociali.

E' fratello dell'architetto Stefano, assessore alla Cultura, Moda, Design ed Expo del Comune di Milano, fino al 17 marzo 2013.

Alla fine del 2014 è stato nominato dal Consiglio dei Ministri presidente dell'INPS.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Tito Boeri
    • News24

    Addio voucher, il Governo prepara un decreto legge

    Su questo punto, stamane, è intervenuto il presidente dell'Inps, Tito Boeri, sottolineando come una eventuale limitazione dei buoni alle sole famiglie «di fatto vuol dire cancellare questo istituto, e perciò tanto varrebbe cancellare i voucher del tutto».

    – di Claudio Tucci

    • News24

    Riforma voucher, Boeri avverte: limite a famiglie vuol dire cancellarli

    All'indomani della fissazione della data del referendum anti voucher della Cgil da parte del Consiglio dei ministri (il 28 maggio) il presidente dell'Inps, Tito Boeri, prende posizione contro le ipotesi di riforma del lavoro accessorio all'esame... L'ipotesi di restringere la platea degli utilizzatori alle sole famiglie, ha spiegato Boeri a margine di un convegno a Roma in ricordo del giuslavorista Marco Biagi, impone «che il dibattito si concentri sui numeri».

    • News24

    Pensioni, Boeri: non condivido la proposta del M5S sui vitalizi

    Il presidente dell'Inps Tito Boeri boccia l'ipotesi pentastellata di cui è venuto a conoscenza nei dettagli «solo oggi». ... Intervenendo esclusivamente sugli attuali parlamentari, e cioè quelli che devono ancora percepire il vitalizio, ragiona Boeri, «ci si concentra solo su quella parte che ha già subito delle riduzioni e non su coloro che da anni percepiscono vitalizi molto alti.

    • News24

    Per la visita fiscale non si fa differenza tra feriali e festivi

    In attesa che nuove, più stringenti misure per la reperibilità e per i controlli, richieste dal presidente dell'Inps, Tito Boeri, e annunciate nell'ambito della riforma Madia, diventino legge, va detto che per "malattia" s'intende uno stato patologico che comporta l'incapacità lavorativa e l'impossibilità temporanea di rendere la normale prestazione, e che - secondo l'articolo 2110 del Codice civile - il lavoratore malato ha diritto alla retribuzione o a un'indennità nella misura e per il...

    – a cura di Alberto Bosco e Josef Tschöll

    • News24

    Assenze per malattia in discesa (-6,2%)

    E' però l'esatto contrario della proposta lanciata nei giorni scorsi dal presidente dell'Inps Tito Boeri (si veda Il Sole 24 Ore del 10 febbraio), che chiede invece di ampliare l'orario di riferimento dei dipendenti privati:?un percorso, questo, che ha però bisogno di un intervento del ministero del Lavoro.

    • News24

    Visite fiscali, nella bozza di riforma reperibilità solo di 4 ore

    La reperibilità a casa nei giorni di malattia dovrebbe essere di «almeno sette ore per tutti - ha affermato ieri il presidente dell'Inps, Tito Boeri, a margine di un convegno che si è svolto alla Camera -, non ha senso che ci siano differenze tra... Da questo punto di vista, lo stesso Boeri ha affermato che l'Istituto nazione di previdenza è pronto per effettuare i controlli sulle malattie dei dipendenti pubblici, che ora sono in carico alle Asl, ma a fronte di risorse aggiuntive.

    – di M. Prioschi e G. Trovati

    • News24

    Boeri (Inps): in malattia reperibilità uguale per tutti, a casa almeno 7 ore

    Lo ha detto il presidente dell'Inps, Tito Boeri, a margine di un convegno alla Camera spiegando che «non ha senso che ci siano differenze fra pubblico e privato». ... «Credo - ha detto Boeri - che le fasce orarie di reperibilità debbano essere armonizzate (tra pubblico e privato, ndr) ed estese in modo da permettere di svolgere i controlli in modo efficiente, di ridurre le spese e di gestire al meglio i medici.

    – di Andrea Gagliardi

    • News24

    Voucher ai minimi da 11 mesi. Boeri: scoraggiare abusi

    Lo si legge nelle tabelle dell'Inps presentate oggi dal presidente dell'Istituto, Tito Boeri, inaudizione alla Commissione lavoro della Camera. ... Lo si legge nelle tabelle dell'Inps presentate oggi dal presidente dell'Istituto, Tito Boeri, in ... Tra i primi 5mila committenti per l'utilizzo dei voucher ci sono 36 organizzazioni sindacali ha riferito Boeri sottolineando che ... Boeri,scoraggiare abuso buoni, non ridurre uso

    • News24

    Presentato il «simulatore» per l'Isee

    Il simulatore è stato presentato ieri in Inps dal presidente Tito Boeri. L'anno scorso - ha spiegato Boeri - sono state presentate 5,59 milioni di dichiarazioni sostitutive uniche (Dsu).

    – di Redazione

1-10 di 445 risultati