Persone

Tim Cook

Timothy Donald Cook (nato a Robertsdale in Alabama il 1° novembre del 1960) è dal 24 agosto 2011 ceo di Apple.

Prima di essere scelto da Steve Jobs come amministratore delegato, Cook ricopriva l'incarico di Chief Operating Officer. Dal 1998 si è occupato a Cupertino della riorganizzazione della supply chain: eliminazione delle fabbriche Mac in favore del solo assemblaggio e delocalizzazione In Cina della produzione. Sotto la sua guida il titolo di Apple ha più che raddopppiato il valore in Borsa, ma l'azienda, secondo gli analisti ha innovato poco: l'unico vero prodotto nuovo lanciato durante la sua gestione è stato l'iWatch. Tim Cook non è tra i manager più pagati al mondo (se si considera il fisso): lo stipendio è di circa due milioni di dollari all'anno più i bonus. Grazie ai bonus e ai risultati finanziari dopo i primi 5 anni ha ricevuto un pacchetto azionario di un valore di oltre 100 milioni di dollari.

Prima di entrare in Apple, Tim Cook ha lavorato in Compaq e ha trascorso 12 anni in IBM ricoprendo incarichi nel comparto della distribuzione di pc per Stati Uniti e America Latina.

Cook ha conseguito un M.B.A. alla Duke University e una laurea in ingegneria industriale alla Auburn University. Nel 2014 durante un'intervista pubblicata da Businessweek ha fatto coming out : "Sono fiero di essere gay, ingegnere, amante della natura, maniaco del fitness, figlio del sud, fanatico dello sport e zio". Attivo nella filantropia, ha dichiarato che donerà le sue fortune in beneficenza.

Ultimo aggiornamento 31 agosto 2016

Ultime notizie su Tim Cook
    • NovaCento

    Sconfinamenti disciplinari ed etica dell'intelligenza artificiale

    Ovviamente, la discussione intorno al superamento della divisione tra le due culture, umanistica e scientifica, è superata. La realtà parla chiaro: nel pieno della trasformazione digitale, genetica, neuroscientifica, non si comprende l'umanità senza comprenderne la tecnologia e non si progetta la tecnologia senza una profonda conoscenza delle dinamiche umane. Immersi in un ambiente arricchito in modo indelebile dalle tecnologie digitali, gli umani non vivono pienamente se non si dotano degli str...

    – Luca De Biase

    • Econopoly

    Caro manager narciso e prevaricatore, il prossimo robot è per te

    Premessa Ero da un cliente, quando vidi uscire dal suo ufficio un dirigente che si mise ad urlare, in un open space, contro una sua giovane collega perché non aveva inteso la giusta priorità dei task da portare avanti. Le sue urla zittirono tutti, la giovane ragazza rimase ammutolita, ad un passo dal pianto, non sapeva più dove guardare. Lui continuò ad urlarle addosso, con una veemenza, per me, ai limiti del reato penale. Avremmo tutti dovuto fare qualcosa, ma nessuno ebbe il coraggio di inte...

    – Emiliano Pecis

    • News24

    Ecco le migliori App del 2018, secondo Apple

    SAN JOSE (CALIFORNIA) - Una delle frasi cult di questa WWDC 2018 campeggiava sugli schermi giganti del McEnery Convention Center durante il discorso introduttivo di Tim Cook. Ed era rivolta agli sviluppatori di tutto il mondo: «Benvenuti a casa». L'evento di Apple, in scena a San Jose, è del resto

    – di Biagio Simonetta

    • News24

    Apple, tutte le novità. Dal nuovo iOs 12 alla app contro la dipendenza da smartphone

    Siete dipendenti dallo smartphone? Niente paura: ci pensa "Screen Time". Potrebbe essere questo il titolo del keynote del Worldwide developers conference (Wwdc) di Apple andato di scena a San Jose, in California. L'evento annuale dedicato agli sviluppatori è servito alla casa di Cupertino per

    – di Biagio Simonetta

    • News24

    Tutto pronto per il WWDC: ecco cosa possiamo aspettarci oggi da Apple

    SAN JOSE (CALIFORNIA) - E' il giorno della WWDC di Apple. E già da qualche ora San Jose è stata presa d'assalto da cronisti, sviluppatori e analisti ansiosi di scoprire le ultime novità della casa di Cupertino. Intanto, per le strade di questa città enorme e un po' fantasma della Silicon Valley,

    – di Biagio Simonetta

    • News24

    Netflix, Disney e Apple: i nuovi padroni della tv saranno già vecchi

    C'è una sintonia strana tra Tim Cook e il capo di Netflix. Il 9 settembre di tre anni fa il Ceo della Apple fu piuttosto diretto: «La nostra visione della tv è semplice e un po' provocatoria: il futuro della televisione è una app». A distanza di tre anni il fondatore di Netflix quella visione non

    – di Luca Tremolada e Marco Consoli

    • News24

    Scandalo dei dati, Facebook indaga e sospende 200 app

    Duecento app attive nel social network sospese come parte dell'analisi interna lanciata dopo lo scoppio, a metà marzo, dello scandalo sulla manipolazione delle Presidenziali Usa, di cui è stata protagonista Cambridge Analytica, la società londinese accusata di avere «impropriamente condiviso» i

    – di Alberto Annicchiarico

    • News24

    Privacy, così le nuove regole cambieranno i nostri smartphone

    Nel mondo digitale sono i giorni del "notification panic". Il prossimo 25 maggio entra in vigore, senza possibilità di rinvii, il nuovo regolamento europeo sulla protezione dei dati personali (Gdpr). Un rinnovato quadro normativo che impatterà in modo importante sulle organizzazioni di ogni

    – di Biagio Simonetta

    • Info Data

    Per iPhone è il migliore secondo trimestre degli ultimi due anni

    "I nostri clienti hanno scelto iPhone X più di ogni altro modello di iPhone in tutte le settimane di trimestre che si è chiuso a marzo e dal lancio a dicembre". Tim Cook gongola. I risultati della trimestrale appena annunciata parlano chiaro: Apple dice che ha consegnato 52,2 milioni di iPhone nel primo trimestre che ha potuto soddisfare la domanda di iPhone X.  Vuol dire una crescita alla voce smartphone del 3% rispetto allo stesso periodo del 2017. Quello archiviato è il migliore degli ultimi ...

    – Luca Tremolada

    • News24

    Buffett fa volare Apple ai massimi storici a Wall Street

    Effetto Buffett su Apple. Il titolo del produttore dell'iPhone ha messo a segno un nuovo record intraday spingendosi al di sopra del precedente massimo pari a 185,5 dollari. L'azione è arrivata a guadagnare più del 4% prima di chiudere intorno ai 184 dollari (qui l'andamento del titolo a Wall

1-10 di 613 risultati