Aziende

The New York Times

Nel 1851, anno nel quale è stato pubblicato per la prima volta il The New York Times, ovvero quello che è considerato da sempre come il quotidiano statunitense più autorevole e importante, è nata anche la The New York Times Company, società editoriale che ne cura ancora oggi la pubblicazione. Fondata dal giornalista e politico conservatore Henry Jarvis Raymond insieme a George Jones, attualmente è presieduta da Arthur Ochs Sulzberger Jr, ultimo membro della famiglia di imprenditori americani che è diventata proprietaria del popolare quotidiano americano dal 1896. Da alcuni anni la The New York Times Company ha acquisito la proprietà di altre due importanti testate dell’editoria statunitense: sono il The Boston Globe, rilevato nel 1993 e considerato il principale quotidiano della metropoli dell’America orientale, e l’International Herald Tribune, pubblicato dalla società newyorkese dal 2003 e distribuito in oltre 180 paesi nel mondo. A partire dal 2007 la sede The New York Times Company è stata trasferita dallo storico edificio sulla 43esima Strada al nuovo grattacielo di 52 piani sull’Ottava Avenue: è stato disegnato da Renzo Piano e la società editoriale stessa ne possiede la proprietà per circa il 58%.

Attualmente il The New York Times è il terzo quotidiano americano per copie distribuite, dopo gli altrettanto storici Usa Today e Wall Street Journal, mentre il suo sito internet è aggiornato in tempo reale ed è dei più cliccati degli Stati Uniti, tanto che nel 2009, per la prima volta, il numero dei visitatori unici del portale web ha superato quello degli abbonati all’edizione cartacea. Sull’onda della crisi economica che ha colpito anche il prestigioso quotidiano americano, il 5 gennaio 2009, il The New York Times ha per la prima volta venduto uno spazio pubblicitario sulla sua prima pagina, da sempre considerata lo spazio informativo più importante del giornale.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su The New York Times
    • Agora

    America! Chi era costei?

    Più delle tante altre sorprese geopolitiche dell'ultimo anno, un episodio dimostra con assoluta chiarezza la crisi d'identità della potenza americana. E' accaduto durante la breve escalation al confine fra Israele e Siria: il luogo potenzialmente più pericoloso del mondo insieme all'Ucraina e alla frontiera tra le due Coree. Quando gli israeliani hanno abbattuto un drone siriano e i siriani un caccia bombardiere israeliano, Bibi Netanyahu ha telefonato immediatamente a Vladimir Putin. Per la pr...

    – Ugo Tramballi

    • News24

    Non solo Bezos: così i miliardari hanno conquistato la stampa Usa

    Gli ultimi della lunga lista sono stati due famosi quotidiani californiani, il Los Angeles Times e il San Diego-Union Tribune, passati pochi giorni fa dal gruppo Tronc all'imprenditore delle biotecnologie Patrick Soon-Shiong per circa 500 milioni di dollari (più altri 90 di oneri pensionistici). Ma

    – di Enrico Marro

    • News24

    Essere gentili sul posto di lavoro? Ecco perché potrebbe essere crudele

    Insieme alle caratteristiche particolareggiate prevedibili per un posto di lavoro offerto al Financial Times - capacità di risolvere i problemi, tenacia, e così via - ce n'è una che non avevo mai visto prima. Il candidato ideale deve "trasudare gentilezza". Di regola, direi che se si trasuda

    – di Andrew Hill

    • News24

    Amazon, sette anni di scontri sindacali in tutto il mondo

    Una tempesta in un bicchier d'acqua. La storia del braccialetto brevettato da Amazon ha scatenato polemiche e preoccupazioni inattese e probabilmente ingiustificate. Tuttavia ha riaperto una ferita mai rimarginata: quella che riguarda l'azienda di Jeff Bezos e i dipendenti dei suoi magazzini

    – di Biagio Simonetta

    • News24

    I big data riusciranno a rivoluzionare le politiche dei governi?

    NEW YORK - Alla fine degli anni Ottanta Alberto Cavallo era un bambino, è cresciuto in Argentina, paese dell'America Latina afflitto da una delle sue ricorrenti crisi. L'inflazione era galoppante, al punto da rendere il più semplice acquisto in un negozio una frenetica corsa quotidiana. Tutti i

    – di Robin Wigglesworth

    • News24

    Stampa tedesca: test su gas di scarico con scimmie e cavie umane

    Nuovo scandalo per i colossi dell'auto tedeschi sul fronte delle emissioni dei motori diesel, il cosiddetto dieselgate. Secondo indiscrezioni dei media tedeschi, lo European research group on environment and health in the transport sector (Eugt), un gruppo di ricerca sostenuto da Volkswagen,

    • News24

    «Merkel è la Graham europea»

    Una signora dell'aristocrazia americana, Katharine Graham, figlia dell'editore del «Washington Post», che ha sempre "fatto la moglie" di un uomo cui ha lasciato la direzione dell'azienda di famiglia, un giorno del 1971 rovescia il tavolo della sua esistenza, piena di cicatrici nonostante i

    – di Cristina Battocletti

    • Econopoly

    Le startup in Italia hanno un problema: non sono le startup il problema

    Ci siamo abituati cosi tanto alla parola startup, che quasi non ci facciamo più caso. Usata nei film, impressa su giornali e riviste, la impiegano in politica e nelle università. Stampata sulle t-shirt e prestata negli spot pubblicitari, la parola startup è certamente tra i termini più utilizzati negli ultimi 10 anni. Ho condotto una ricerca sul termine "startup" per capire il valore di utilizzo nel mondo online. Su Google Trends la parola "startup" mantiene un elevato ranking di ricerca durant...

    – Maurizio Maraglino

    • News24

    Joe Kahn (New York Times): «Abbiamo svincolato i desk dal quotidiano»

    Joe Kahn è un generale nella Last Great Newspaper War. L'ultima grande guerra tra giornali. Una sfida - oggi - anche di innovazione digitale tra due storici marchi del giornalismo. Il ringiovanito New York Times e il risorto Washington Post. Il piglio del managing editor del Times, braccio destro

    – di M.Val.

    • Agora

    Dietro le quinte di "The Post": Meryl Streep e Tom Hanks raccontano il coraggio dell'editrice che sfidò Nixon

    L'intervista con Tom Hanks e Meryl Streep Una signora dell'aristocrazia americana, Katharine Graham, figlia dell'editore del «Washington Post», che ha sempre "fatto la moglie" di un uomo cui ha lasciato la direzione dell'azienda di famiglia, un giorno del 1971 rovescia il tavolo della sua esistenza, piena di cicatrici nonostante i luccichii della mondanità e le vacanze passate con il gotha della politica, e salva migliaia di vite di giovani soldati in Vietnam. In poche righe questo è il succo d...

    – Cristina Battocletti

1-10 di 1163 risultati