Aziende

Terna

Terna è la società che si occupa in Italia della trasmissione dell'energia elettrica sulla rete ad alta ed altissima tensione. Gestisce la Rete di Trasmissione Nazionale con oltre 72 000 km di linee elettriche in alta tensione ed è il primo operatore indipendente d'Europa per chilometri di linee gestite.

Terna è quotata nell'indice FTSE MIB della Borsa di Milano e fa parte dei titoli a maggiore capitalizzazione.

E’ nata come società per azioni nel 1999 a seguito della liberalizzazione del settore elettrico. Enel ne colloca sul mercato inizialmente circa il 50%, per poi ridurre progressivamente la sua quota negli anni successivi. Oggi l’azionista di maggioranza relativa è la Cassa Depositi e Prestiti.

Terna è attiva nella fase di trasmissione dell’energia elettrica sulla rete ad alta ed altissima tensione, di cui cura l'efficienza delle infrastrutture e della manutenzione. Si occupa inoltre di bilanciare la domanda di energia elettrica con l'erogazione sulla rete. E’ attivamente impegnata anche nello sviluppo e nell'ammodernamento della rete e delle infrastrutture nell'ambito di interventi approvati dal Ministero dello sviluppo economico.

Terna è sensibile alle tematiche ambientali: per ridurre l'impatto sull'ambiente viene effettuata valutazione ambientale strategica (VAS) in fase di progettazione delle nuove infrastrutture.

Negli anni Terna ha espanso la propria attività anche all'estero, in particolare in Brasile e Balcani dove controlla diverse società di produzione e trasmissione di energia elettrica.

Il 27 maggio del 2014, dopo tre mandati di Flavio Cattaneo e Luigi Roth, si insedia il nuovo vertice con Catia Bastioli Presidente e Matteo Del Fante come Amministratore Delegato.

Terna vanta (dati 2015) un fatturato di 2000 miliardi, un utile netto di 595 milioni ed oltre 3700 dipendenti.

Ultimo aggiornamento 01 febbraio 2017

Ultime notizie su Terna
    • News24

    In luce Italgas, per Morgan Stanley migliori prospettive per utili 2019-21

    Meglio di Terna e Snam sul potenziale aumento dei dividendi Secondo il broker, Italgas dovrebbe beneficiare maggiormente della revisione delle stime di utili dovuta all'impatto dei ritorni consentiti e questo si dovrebbe riflettere sulla politica dei dividendi: Morgan Stanley ha una posizione "equalweight" (cioè mantenere l'attuale esposizione) su Italgas e su Snam Rete Gas (con target rispettivamente alzati a 5,2 euro e a 4,05 euro) mentre su Terna è "underweight" (cioè ridurre l'esposizione)...

    – di Andrea Fontana

    • News24

    Borse positive. A Piazza Affari exploit Brembo. Giù Telecom in attesa dei conti

    Le Borse europee hanno chiuso su toni positivi una seduta in cui gli investitori hanno cercato di accantonare, almeno temporaneamente, i timori su un'ulteriore escalation della guerra di dazi tra Stati Uniti e Cina. Sembra esserci ancora tempo per trattare visto che le nuove tariffe minacciate dal

    – di C. Di Cristofaro e S. Arcudi

    • News24

    Asg lancia cavo superconduttivo per rivoluzionare il trasporto di energia

    Ieri un gruppo di produttori di cavi e fili elettrici, tra i quali Nexans e Columbus (società del gruppo Asg che fa capo alla famiglia Malacalza), insieme a operatori per i sistemi di trasmissione dell'energia come Terna e Rta (Réseau de transport d'électricité) hanno presentato, di fronte a 60 rappresentati di aziende ed enti interessati, fra i quali Enel ed Eni, i risultati di un avanzato progetto di ricerca relativo a un nuovo sistema di cavi superconduttivi.

    – di Raoul de Forcade

    • Agora

    gli scenari dell'energia nelle pagine di "elementi", la rivista del gse.

    "sappiamo che gli impegni assunti finora dai paesi membri dell'accordo di parigi non saranno sufficienti per raggiungere l'obiettivo comune". così mauro petriccione, direttore generale della dg azione per il clima della commissione europea nel suo intervento nell'ultimo numero di elementi, house organ del gruppo gestore dei servizi energetici, visibile sul sito www.gse.it. petriccione ha proseguito dicendo che: "dobbiamo continuare a innalzare il livello della nostra ambizione collettiva e accel...

    – Jacopo Giliberto

    • News24

    Moncler vale in Borsa oltre 10 mld, più di Tim e Poste

    Nonostante un prezzo di Borsa ben superiore alla media delle valutazioni espresse dagli analisti. che sono nell'area di 35,8 euro per azione, e nonostante la maggior parte delle case di investimento consiglino una posizione attendista (solo il 27% suggerisce di "acquistare"), dopo un rally da +50%

    – di Andrea Fontana

    • News24

    Il mix dazi-Germania pesa sulle Borse. A Piazza Affari (-0,9%) Recordati ko

    Borse europee negative nella prima seduta del secondo semestre 2018 (qui i principali indici). I listini sono stati penalizzati dai persistenti timori di guerra commerciale in seguito alla politica dei dazi statunitensi, nonché dalle incertezze sulla situazione politica in Germania alla luce dello

    – di A. Fontana e P. Paronetto

    • News24

    Papa nomina Galantino alla guida del «Tesoro immobiliare»

    Cambio alla guida del ministero del "Tesoro" del Vaticano: il Papa ha nominato presidente dell'Apsa (Amministrazione Patrimonio Sede Apostolica) il vescovo Nunzio Galantino, da fine 2013 segretario della Conferenza episcopale italiana. Sostituisce il cardinale Domenico Calcagno, che lascia per

    – di Carlo Marroni

    • News24

    Borse, l'escalation sui dazi affonda i listini. Milano si salva con Banco Bpm

    La guerra commerciale a colpi di dazi tra Usa e Cina si è abbattuta anche oggi sui mercati europei (segui qui i principali indici), trascinandoli in rosso. Uniche a resistere parzialmente alle vendite Madrid (-0,14%) e Milano: quest'ultima ha chiuso la seduta praticamente sulla parità (-0,07%)

    – di E. Micheli e E. Miele

    • News24

    Borse, la guerra dei dazi agita anche l'Europa. Piazza Affari -0,4%

    Chiusura debole per le Borse europee (vedi qui il loro andamento), ancora penalizzate dai timori di una guerra commerciale, dopo che venerdì scorso il presidente americano, Donald Trump, ha annunciato dazi per 50 miliardi di dollari su prodotti cinesi. Mossa che ha provocato un'immediata replica da

    – di Eleonora Micheli

1-10 di 1927 risultati