Aziende

Tenaris

Tenaris è uno dei maggiori produttori e fornitori in tutto il mondo di tubi e servizi per l'esplorazione e la produzione di petrolio e gas. È quotata alla borsa di Milano e fa parte del segmento dei titoli blue chip. È quotata anche alla borsa di New York e di Città del Messico.

Tenaris nasce nel 2002 quando il gruppo Techint decise di raggruppare tutte le sue attività nella produzione di tubi in acciaio in un unico gruppo. Fonde così la storica Dalmine, già quotata alla borsa italiana, con le società del gruppo in altri paesi come Argentina, Messico, Giappone, Canada, e soprattutto Argentina. Nasce così un gruppo mondiale sotto il marchio Tenaris. La vecchia denominazione delle società che compongono il gruppo rimane, ad esempio in Italia il gruppo è presente con TenarisDalmine.

La Dalmine era un'azienda storica del settore, fondata ad inizio Novecento dai fratelli Mannesmann. Nel 1996 Dalmine era entrata nel gruppo Techint, per essere infine fusa in Tenaris nel 2002 ed uscire così dalla borsa di Milano.

Il gruppo Tenaris è controllato da una holding lussemburghese (Techint), la sede è però in argentina ed è posseduta dai discendenti di Agostino Rocca, italiano emigrato in Argentina dopo la seconda guerra mondiale.

Tenaris è specializzata nella produzione di tubi di acciaio senza saldatura per l'industria energetica, automobilistica e meccanica. I suoi prodotti sono applicati in una varietà di settori, da quello meccanico a quello petrolifero, dal settore auto alla chimica, passando per la produzione di energia.

Nonostante la crisi del settore petrolifero, Tenaris ha chiuso il primo trimestre 2016 con un risultato netto positivo, infatti ha conseguito un fatturato pari a 1,257 miliardi di dollari ed un utile netto in calo ma pari a 28 milioni di dollari.

Presidente e CEO della società è dal 2002 Paolo Rocca.

Ultimo aggiornamento 25 gennaio 2017

Ultime notizie su Tenaris
    • News24

    Piazza Affari in rialzo ma frenano Tim e lusso. Euro/dollaro sotto 1,2

    Borse timide ma positive nel giorno dell'avvio del meeting del Fomc che porterà, domani sera, alle indicazioni di Janet Yellen sulla politica monetaria Usa e sulla riduzione del bilancio della Fed. Nonostante la risalita dell'indice Zew tedesco sul sentiment degli investitori, gli operatori non

    – di Paolo Paronetto e Andrea Fontana

    • News24

    Borse piatte, a Milano affonda Mediaset. Euro sotto 1,19 dollari

    I mercati azionari europei vivono una seduta di transizione che consolida i record recenti (Francoforte vicina al top storico, Parigi ai massimi da 9 anni e Milano sui livelli di dicembre 2015) mentre l'euro arretra sotto quota 1,19 dollari dopo il rialzo dei prezzi alla produzione Usa nel mese di

    – di C. Di Cristofaro e A.Fontana

    • News24

    Euro e petrolio frenano le Borse. Milano sale grazie alle banche

    L'euro/dollaro ai massimi da gennaio 2015 e il tonfo del greggio, dopo il +6% dell'ultima settimana, (-1,7% Wti a 48,25 dollari al barile) con i timori sull'effetto Irma frenano le Borse europee che vivono una seduta complessivamente anonima. I principali indici azionari hanno terminato le

    – di C. Di Cristofaro e A.Fontana

    • News24

    Le paure di Wall Street schiacciano le Borse Ue. A Milano giù le banche

    I malumori di Wall Street, in rosso con forti vendite su Goldman Sachs e United Technologies (segui qui le Borse americane), portano i listini europei a chiudere ai minimi di giornata tra il rischio di nuovi episodi che possano acuire la tensione Nord Corea-Usa, il balzo del petrolio, i timori per

    – di E. Micheli e A. Fontana

    • News24

    Wall Street spinge ancora l'Europa, Milano chiude a +0,87% con super Fca

    Terza seduta consecutiva di rialzi per le Borse europee che si rafforzano nel pomeriggio in scia a Wall Street, dove il Dow Jones supera nuovamente quota 22mila punti. Dall'ondata di dati macro diffusi oggi Oltreoceano spicca certamente la leggera risalita della disoccupazione (4,4% ad agosto da

    – di Cheo Condina

    • News24

    «Io, bloccato a Houston con un fiume davanti a casa»

    Così come fermi, dal 28 agosto sono gli impianti di Houston e Freeport di Tenaris, che già da venerdì aveva evacuato il sito di Bay City (500 addetti) come da richiesta delle autorità locali.

    – di Luca Orlando

    • News24

    Il Pil mette le ali a Milano, migliore d'Europa. Vola Atlantia

    Spinta dai dati sul pil italiano oltre le attese e dalle buone performance di Atlantia (+4,2%) e della galassia Agnelli, Piazza Affari svetta in Europa e chiude in rialzo dell'1,2%. Col balzo di oggi, Milano ha di fatto annullato i ribassi di settimana scorsa (legati in buona parte alle tensioni

    – di Cheo Condina

1-10 di 623 risultati