Aziende

Telefonica

Telefonica Sa è un provider spagnolo di telecomunicazioni e banda larga, attivo principalmente in Europa, in America Latina e in Asia. La società ha sede principale a Madrid, in Spagna ed opera attraverso le sussidiarie Telefónica Europe, Telefónica de España, Telefónica Móviles, Telecomunicações de São Paulo, Terra Networks e Vivi Sa.

Nel settore delle telecomunicazioni è il quinto gruppo al mondo per capitalizzazione di mercato e il sesto nella classifica dell’Eurostoxx. I titoli della società pubblica sono suddivisi tra oltre 1,5 milioni di azionisti tra cui spicca Caja de Ahorros y Pensiones de Barcelona (La Caixa), con il 5,442% del capitale e Banco Bilbao Vizcaya Argentaria (Bbva) con quote pari al 6,961%. La compagnia è quotata in Spagna e sulle maggiori piazze finanziarie internazionali.

Fondata nel 1924, la Compañía Telefónica Nacional de España ha vissuto il monopolio spagnolo fino alla liberalizzazione del mercato delle telecomunicazioni, avvenuta nel 1997, anno in cui il governo iberico ha deciso di privatizzare il gruppo. Telefonica Sa attualmente mantiene comunque la posizione dominante in Spagna, con il 75% delle utenze.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Telefonica
    • Info Data

    Quanto guadagnano ogni secondo le più grandi aziende del mondo?

    Quanto guadagnano le più grandi aziende del mondo? Noi di InfoData abbiamo raccolto i dati riguardanti le prime 25 aziende a livello mondiale, in riferimento al reddito netto ottenuto nel 2016. Oltre a classificarle in base ai loro guadagni siamo andati alla ricerca di una stima che fosse il più possibile significativa. Il risultato della somma  dei profitti è 24 mila e 84 dollari. Non stiamo parlando di guadagni annuali o trimestrali. Il dato è infatti stato aggregato al secondo. Nella grafica...

    – Filippo Mastroianni

    • Info Data

    Noi siamo il nostro paniere Istat? Come siamo cambiati dal 1928 a oggi

    Dal 1928 il paniere Istat racconta l'Italia. In modo storto ma preciso, registra come cambiano i nostri acquisti, come cambia il nostro stile vita, ci dice chi siamo e come siamo diventati. L'elenco dei prodotti che contribuiscono a definire gli indicatori dell'inflazione sono un segnale di quello che è entrato nelle nostre cose, dei prodotti e dei servizi che stanno assumendo crescente importanza nelle nostre abitudini. Ecco perché ogni volta che cambia è una festa per la sociologia. Per esemp...

    – Andrea Gianotti

    • News24

    Tim, Vivendi torna all'attacco e riapre la contesa sul board

    La tregua su Telecom Italia non è durata neanche 24 ore. Sono già riaffiorate le tensioni latenti in una situazione di governance oggettivamente atipica, con un board da public company (il mercato è maggioranza nell'azionariato e nel cda) e un socio di maggioranza relativa al 24%, Vivendi, cui

    – di Antonella Olivieri

    • News24

    Contratti stipulati al telefono, fa fede la copia scritta

    Ho stipulato un contratto con un operatore mobile e, leggendo la fattura, ho rilevato che per il comodato d'uso del modem mi viene addebitato un costo di 3,9 euro per 48 mensilità. Nel contratto che ho ricevuto a casa, tuttavia, il costo indicato è inferiore: si tratta, infatti, di 1,19 euro per 48

    • News24

    Più tecnologia a bordo della Nissan Micra

    Nissan ha aggiornato la sua Micra con alcune interessanti novità tecnologiche, declinate in un sistema di infotainment di nuova generazione. NissanConnect fornisce adesso informazioni sul traffico in tempo reale, sfruttando la base di mappe di TomTom (di serie sugli allestimenti N-Connecta e

    – di Antonino Caffo

    • News24

    Da Microsoft a Google, ecco come l'Ue utilizza il «tesoretto» delle multe

    In ordine cronologico: 151 milioni di euro alla spagnola Telefonica nel 2007 per aver fissato prezzi «poco equi» sul suo mercato domestico; doppia multa a Microsoft da 899 milioni (2008) e 561 milioni (2013) per abuso di posizione dominante sui browser;?oltre un miliardo di dollari a Intel nel 2009, sempre per abuso di posizione dominante nel suo business dei processori;?110 milioni di euro nel 2017 a Facebook, l'impero social di Mark Zuckerberg, per aver fornito informazioni «depistanti»...

    – di Alberto Magnani

1-10 di 3367 risultati