Storie

Presidenziali francesi

Al ballotaggio delle presidenziali ha vinto l’outsider Emmanuel Macron (En Marche, centro) che ha ottenuto il 66,06% dei voti battendo la sua avversaria Le Pen (Front National) ferma al 33,94%. Macron, 39 anni, è dunque il presidente eletto più giovane nella storia di Francia.

Al secondo turno vanno segnalati il record di astensione (25,3%) e quello assoluto di schede bianche e nulle, il 12%.

Gli esclusi dal secondo turno François Fillon con il 20% delle preferenze(Les Républicains ) e Benoit Hamon con il 6,4% (Socialisti) avevano deciso di sostenere Macron. Il candidato della sinistra Jean-Luc Mélenchon che ha ottenuto il 19,6% invece si era astenuto dal dare indicazioni di voto al suo elettorato.

Ultimo aggiornamento 07 maggio 2017

Ultime notizie su Presidenziali francesi
    • News24

    La nuova divisione che s'aggira per l'Europa

    La seconda data è il 7 maggio 2017, quando, nel secondo turno delle elezioni presidenziali francesi, la candidata sovranista Marine Le Pen (che aveva promesso di portare la Francia fuori dall'Eurozona) ottenne il 33,9% dei voti.

    – di Sergio Fabbrini

    • NovaCento

    Un vuoto progettuale

    Anche questa volta, come nel caso delle elezioni presidenziali francesi, OpenMap (l'analisi sematica ed emozionale dei tweet) ha rivelato indizi per comprendere i fenomeni, anticipando alcuni risultati elettorali.

    – Felicia Pelagalli

    • News24

    Può nascere una "Internazionale populista" in Europa?

    Il grafico mostra infatti che i partiti populisti in Europa occidentale sembrano ora più deboli, dal Front National di Marine Le Pen battuta da Macron alle presidenziali francesi all'Ukip che ha vinto la battaglia Brexit ma da giugno non è più rappresentato nel Parlamento britannico.

    – di Angela Manganaro

    • News24

    La rabbia contro le élite

    Sarebbe meglio concentrarsi sui loro adepti e parlare onestamente dei motivi di malcontento pubblico, come ha fatto Emmanuel Macron quando ha inaspettatamente vinto le presidenziali francesi in primavera.

    – di Helmut K. Anheier

    • Agora

    Dopo l'avanzata in Germania e Austria, i populisti di destra sfondano nella Repubblica ceca

    Il risultato è l'ultima in un'ondata di successi per i populisti nelle elezioni europee di quest'anno, dopo una forte prova di forza del Front National di Marine Le Pen nelle elezioni presidenziali francesi, l'ingresso dell'AfD nel Bundestag tedesco e il terzo posto del partito di estrema destra in Austria di Heinz-Christian Strache.

    – Vittorio Da Rold

    • News24

    Ecco come Wall Street ha battuto anche chi scommetteva sul «Toro»

    C'era la paura di una nuova euroderiva, con le elezioni in Olanda e soprattutto l'ombra di Marine Le Pen sulle presidenziali francesi, quando alla fine dell'anno scorso gli strategist delle più grandi banche mondiali presero in mano carta e penna per le loro previsioni sul 2017.

    – di Enrico Marro

    • News24

    Il sentiero stretto che attende l'Europa

    La vittoria di Emmanuel Macron alle elezioni presidenziali francesi, e un comodo vantaggio nei sondaggi di opinione dell'Unione Cristiano-Democratica, il partito di Angela Merkel, prima delle elezioni politiche generali in Germania del 24 settembre, hanno determinato un'apertura a favore della riforma della zona euro.

    – di Barry Eichengreen

    • News24

    La «droite» e il culto del capo

    Nelle ultime elezioni presidenziali francesi, l'eventualità dell'elezione di una donna di estrema destra alla presidenza della Quinta Repubblica non è avvenuta. ... E' quanto sostiene Marco Gervasoni, uno fra i migliori storici italiani della Francia contemporanea, in un recente libro, pubblicato un mese prima delle elezioni presidenziali francesi del 2017.

    – di Emilio Gentile

1-10 di 287 risultati