Storie

Governo Gentiloni

Il 12 dicembre il neo premier Paolo Gentiloni ha presentato la lista dei ministri che formeranno il 64° governo dopo aver ottenuto la fiducia al Senato e alla Camera. Pochi i cambiamenti rispetto al governo Renzi, Nel presentare la lista Gentiloni ha detto: "Ho fatto del mio meglio per formare il governo nel più breve tempo possibile. E credo nell'interesse della stabilita' delle nostre istituzioni alle quale guardano le italiane e gli italiani".

Angelino Alfano agli Esteri, all'Interno Marco Minniti, alla Giustizia Andrea Orlando, alla Difesa Roberta Pinotti, all'Economia Giancarlo Padoan, allo Sviluppo Economico Carlo Calenda. Alle Politiche agricole Maurizio Martina, all'Ambiente Gian Luca Galletti. Ai Trasporti Graziano Del Rio. Al Lavoro Giuliano Poletti. All'Istruzione Valeria Fedeli. Ai Beni Culturali Dario Franceschini. Alla Salute Beatrice Lorenzin. Sottosergetario di stato alla presidenza del consiglio Maria Elena Boschi.

Senza portafoglio: Anna Finocchiaro Rapporti Parlamento, Marianna Madia Semplificazione e Pa, Enrico Costa Affari Regionali. Claudio Devincenti alla Coesione Territoriale e Mezzogiorno, Luca Lotti Sport.

Ultimo aggiornamento 13 dicembre 2016

Ultime notizie su Governo Gentiloni
    • Agora

    Banche, Deficit, Ambiente - Gli interrogativi sull'Italia di un osservatore straniero

    Ma perché agli italiani piace vivere sovratassati, sovraindebitati e inquinati? La domanda mi è stata posta, più o meno in questi termini, da un giornalista francese. A tutta prima, mi è sembrata una provocazione. Poi riflettendoci il quesito mi è sembrato legittimo. Vista dall'esterno, l'Italia sta difendendo a Bruxelles posizioni curiose e paradossali. Cominciamo dalle banche. La Banca centrale europea ha presentato un pacchetto per imporre una riduzione dei crediti in sofferenza attraverso m...

    – Beda Romano

    • News24

    Governo Gentiloni, fiducie a quota 28 solo Monti ha in media numeri più alti

    Con quella chiesta e incassata oggi al Senato sul decreto fiscale collegato alla manovra di bilancio, salgono a quota 28 le fiducie poste dal governo Gentiloni sui provvedimenti approdati all'esame del Parlamento. Aggiungendo i governi Letta e Renzi il totale della XVII legislatura è 104: nella

    – di Andrea Gagliardi

    • News24

    Gentiloni: decifit migliorato. Ma la Ue: in Italia resta la sfida del debito

    «Da ieri non siamo più il fanalino di coda in Europa. Dobbiamo essere più consapevoli che la sostanza del discorso non sono le cifre, ma è capire che il Paese s'è rimesso a crescere, anche se questa crescita non ha risanato le cicatrici della crisi». Lo ha detto il premier, Paolo Gentiloni, nel suo

    – di Andrea Gagliardi

    • News24

    Bond delle banche fallite? Non tutto è perduto

    Di fatto il Governo Gentiloni si è limitato ad applicare lo stesso decretoche era stato emesso per tutelare i truffati di Banca Etruria & C.

    – di Simone Filippetti

    • News24

    Padoan: riduzione significativa del debito in tempi brevi

    «Ci aspettiamo un calo deciso del debito in un prossimo futuro» grazie alla più alta crescita del Pil nominale, superiore all'1,5% nei prossimi anni .E ancora: «L'agenda delle riforme continuerà non solo aggiungendone di nuove ma anche implementando quelle già varate». Lo ha detto il ministro

    – di Andrea Gagliardi

    • News24

    Manovra, nuova lettera Ue ma il giudizio slitta a dopo il voto

    DAL NOSTRO CORRISPONDENTEBRUXELLES - La Commissione europea ha deciso di rinviare all'anno prossimo un giudizio compiuto sulla manovra inserita nella Finanizaria del 2018. In una riunione ieri il collegio dei commissari ha optato per una soluzione morbida, con un occhio alle prossime incerte

    – di Beda Romano

    • News24

    Il Pd «costretto» alla vocazione maggioritaria

    La riunione della direzione del Pd di oggi, la prima dopo la sconfitta alle elezioni siciliane, avrebbe dovuto aprire la stagione del confronto a sinistra in vista della costruzione delle alleanze nei collegi uninominali previsti dal Rosatellum. E invece, a causa dei veti incrociati, sancirà di

    – di Emilia Patta

    • News24

    Crescita italiana dell'1,5% nel 2017 (ma resta la più bassa dell'Unione)

    BRUXELLES - Sono stime economiche relativamente positive per l'Italia quelle che la Commissione europea ha presentato oggi qui a Bruxelles. Le nuove stime prevedono un calo del debito pubblico, a fronte tuttavia di un deficit che rimane (più o meno) stabile. Tuttavia, pur in aumento, la crescita

    – di Beda Romano

1-10 di 375 risultati