Storie

Elezioni 2018

Il 4 marzo gli italiani sono chiamati al voto per il rinnovo della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica. Nello stesso giorno i cittadini di Lombardia e Lazio Elezioni si recheranno alle urne anche per le elezioni regionali per il rinnovo del presidente della Regione e il rinnovo dei consigli regionali. Il voto si svolgerà domenica dalle 7 alle 23.

Si voterà con la nuova legge elettorale Rosatellum Bis un sistema misto che prevede l'elezione del 37% dei seggi con il maggioritario e del 61% con il proporzionale (il 2% è riservato alla sezione Estero).

Nel nostro dossier elezioni 2018 le istruzioni del voto, il programma dei partiti e , a urne chiuse dopo le 23, exit poll, proiezioni e i risultati in tempo reale.

Ultimo aggiornamento 16 febbraio 2018

Ultime notizie su Elezioni 2018
    • News24

    Da Pompei alla Pianura Padana, viaggio nell'Italia che cambia

    Dal futuro del sito archeologico di Pompei a quello, tutto hi-tech, dei laboratori del Sant'Anna di Pisa. Dalla metamorfosi dell'impresa a Nord est alla nuova «mezzaluna della logistica» padana. Il Sole 24 Ore ha deciso di raccontare il nuovo tessuto dell'economia italiana con un longform, un

    – di P.Bricco, A.Magnani, F.Prisco, L.Tremolada

    • Info Data

    Voto ai partiti, lavoro e titolo di studio. Proviamo a unire i puntini

    Capire perché le persone fanno quel che fanno e votano quel che votano è difficile. I dati sono scarsi e spesso poco recenti o non dettagliati abbastanza, e in più nelle scienze sociali stabilire legami di causalità fra elementi diversi spesso è tutt'altro che banale. Per scoprire se esistono correlazioni del voto ai partiti con l'occupazione, il lavoro e il titolo di studio un modo un po' rozzo ma efficace è dividere l'Italia in aree più omogenee, e verificare se anche al loro interno il voto s...

    – Davide Mancino

    • Info Data

    Il voto ai partiti, il lavoro e il titolo di studio: esiste una correlazione?

    Capire perché le persone fanno quel che fanno e votano quel che votano è difficile. I dati sono scarsi e spesso poco recenti o non dettagliati abbastanza, e in più nelle scienze sociali stabilire legami di causalità fra elementi diversi spesso è tutt'altro che banale. Per scoprire se esistono correlazioni del voto ai partiti con l'occupazione, il lavoro e il titolo di studio un modo un po' rozzo ma efficace è dividere l'Italia in aree più omogenee, e verificare se anche al loro interno il voto s...

    – Infodata

    • News24

    Civati si dimette da segretario di "Possibile": «Azzerare tutto»

    «Il termine giusto non è ricostruire o ripartire: la sinistra riparte da quando sono nato. Il termine giusto è azzerare tutto, immaginare una strategia per il futuro. A cominciare da me che mi dimetto da segretario di Possibile». L'addio di Pippo Civati, ultimo contraccolpo a sinistra dopo il flop

    – di Redazione Roma

    • Info Data

    Analisi post-voto: il caso Lombardia

    Dopo esserci addentrati nel post-Elezioni 2018 analizzando i risultati su tutta la penisola, l'approssimativa analisi di una spaccatura nord e sud ha mostrato delle crepe. La situazione è molto più variegata, soprattutto al nord. Uno dei casi più interessanti di questa tornata elettorale è relativo al voto lombardo, una regione in cui si è fatto sentire l'effetto Lega, ma che ha mostrato alcune particolarità. Tra queste il ruolo del Partito Democratico nelle grandi città. Il PD è risultato prim...

    – Filippo Mastroianni

    • Info Data

    Il voto ai partiti, il lavoro e il titolo di studio: esiste una correlazione?

    Capire perché le persone fanno quel che fanno e votano quel che votano è difficile. I dati sono scarsi e spesso poco recenti o non dettagliati abbastanza, e in più nelle scienze sociali stabilire legami di causalità fra elementi diversi spesso è tutt'altro che banale. Per scoprire se esistono correlazioni del voto ai partiti con l'occupazione, il lavoro e il titolo di studio un modo un po' rozzo ma efficace è dividere l'Italia in aree più omogenee, e verificare se anche al loro interno il voto s...

    – Davide Mancino

    • News24

    Elezioni 2018, tutti i dati e le analisi post-voto

    A ormai una settimana dalle elezioni del 4 marzo, e in attesa della formazione di un governo che assume sempre di più i contorni di un rebus quantomai complesso, ecco una rassegna dei contributi pubblicati dal Sole 24 Ore negli ultimi giorni. Dalle analisi del voto all'identikit degli elettori del

    – a cura della Redazione Online

    • News24

    Elezioni 2018: Casini, Bonino e Prestigiacomo i decani del nuovo Parlamento

    Alle elezioni politiche del 1983 la Democrazia cristiana portò alla Camera due esordienti: uno si chiamava Sergio Mattarella; l'altro, più giovane (28 anni), era Pier Ferdinando Casini. Un quarto di secolo dopo il primo si ritrova al Quirinale a ricoprire il più alto ruolo istituzionale, il secondo

    – di Riccardo Ferrazza

    • News24

    Elezioni 2018: la sinistra radicale e la «maledizione» del 3%

    Mettere insieme tre partiti/movimenti (Mdp, Sinistra Italiana e Possibile) e raccogliere solo il 3,4% alla Camera e il 3,3% al Senato, superando di un soffio la soglia di sbarramento. E' stato un vero flop quello di Liberi e Uguali alle elezioni politiche del 4 marzo. La formazione guidata da Pietro

    – di Andrea Gagliardi

1-10 di 65 risultati