Aziende

STMicroelectronics

STMicroelectronics è un'azienda italo-francese attiva nel campo dell'elettronica. È quotata sia alla borsa di Milano, Parigi e New York.

STMicroelectronics è nata nel 1987 dalla fusione di Società generale semiconduttori (SGS) e della divisione semiconduttori della francese Thomson, due aziende che a loro volta avevano alle spalle una lunga storia nel settore dell'elettronica. Il nome originario era SGS-Thomson; l'azienda ha poi acquisito il nome STMicroelectronics a seguito all'uscita dall'azionariato di Thomson.

STMicroelectronics è attiva soprattutto nella produzione di componenti elettronici per l'elettronica di consumo, ma anche per il settore dell'auto, della telefonia cellulare e delle applicazioni industriali. STMicroelectronics ha numerose sedi in Italia e nel resto del mondo. Di particolare interesse è la collaborazione con l'università di Catania, con la quale ha dato vita a un vero e proprio polo tecnologico del sud Italia, chiamato alle volte "Etna Valley".

Producendo componenti, STMicroelectronics non è molto nota al grande pubblico ma alcuni dei suoi chip si ritrovano in oggetti diffusissimi come smartphone, trasponder per il Telepass e controller delle console.

La società ha registrato un fatturato di 7 miliardi di $ ed un utile netto pari a 1 65 milioni di $, con 43.200 un dipendenti (dati 2016) .

President and Chief Executive Officer della società, è dal 2005 Carlo Bozotti.

Ultimo aggiornamento 16 maggio 2017

Ultime notizie su STMicroelectronics
    • News24

    Europa contrastata, a Milano (piatta) in luce Ferragamo. Euro a 1,23 dollari

    Chiusura contrastata per le Borse europee, appesantite in particolare dalle vendite delle utility, aspettando la pubblicazione dei verbali dell'ultima riunione della Federal Reserve che dovrebbero fornire indicazioni sulla tempistica con cui la banca centrale Usa potrebbe procedere all'aumento del

    – di E. Micheli e A.Fontana

    • News24

    Il matematico trova lavoro in azienda

    Vuoi fare matematica? Beh, allora ti piace insegnare. Luogo comune ma non troppo, per una laurea che in passato vedeva in effetti sbocchi limitati nel mondo delle imprese. Ancora nel 2010 (fonte Almalaurea) il tasso di disoccupazione a un anno dalla laurea era pari al 17%, valori crollati nel 2016

    – di Luca Orlando

    • News24

    Iot, anche l'arredo si connette alla rete

    «Lift-Bit mostra il potenziale della tecnologia dell'Internet of Things (IoT) per trasformare gli interni, perché dà forma a un ambiente riconfigurabile in infiniti modi. Nel futuro possiamo immaginare un'architettura che si adatta alle necessità umane». Carlo Ratti, direttore del Senseable City

    – di Sara Deganello

    • News24

    Lunedì nero a Wall Street: crolla a -6% poi chiude a -4,6%. La peggior seduta dal 2011

    Lunedì nerissimo a Wall Street, nella peggior seduta per la Borsa americana dall'agosto 2011. Prosegue dunque, e anzi accelera, la correzione dei listini azionari dettata dalle ipotesi di una Federal Reserve «costretta» a ulteriori strette monetarie per frenare l'accelerazione dei prezzi. In una

    – di C. Condina e A.Fontana

    • News24

    Europa chiude debole con Wall Street in rosso, a Milano scatta St

    Avvio di settimana sotto la parità per la maggior parte delle Borse europee, penalizzate dall'andamento negativo di Wall Street dove, dopo quattro settimane consecutive di record, gli investitori sembrano voler realizzare parte dei guadagni fatti. A Piazza Affari il FTSE MIB ha ceduto lo 0,23%,

    – di A. Fontana e P. Paronetto

    • News24

    Venti di guerra valutaria schiacciano le Borse. Milano tiene con banche

    Trump «porta bene» al dollaro. Dietrofront del cambio tra l'euro e la moneta Usa e generale rafforzamento di quest'ultima dopo l'intervento dell'inquilino della Casa Bianca sull'andamento del dollaro. A proposito delle parole del Segretario al Tesoro Usa, Mnuchin che ieri aveva definito positivo

    – di Eleonora Micheli e Andrea Fontana

    • News24

    Banche e opa su Ynap danno la carica a Piazza Affari (+0,6%)

    Seduta positiva a Piazza Affari nel segno di Yoox Net-a-porter e delle banche. Il Ftse Mib ha chiuso in progresso dello 0,59% e il Ftse All Share dello 0,6%. Più indietro Parigi, Francoforte e Londra, con Madrid che, invece, ha registrato un progresso vicino al punto percentuale, quando Oltreoceano

    – di Flavia Carletti

    • News24

    Saipem e St spingono Milano a nuovi massimi. Il Brent supera i 70 dollari

    Seduta contrastata per le Borse europee (qui i principali indici). Se Piazza Affari ha aggiornato i massimi da agosto 2015 beneficiando delle indicazioni incoraggianti arrivate dai verbali dell'ultimo consiglio direttivo della Bce sul fronte della ripresa economica (e non lasciandosi spaventare da

    – di E. Micheli e P. Paronetto

    • News24

    Piazza Affari «raccoglie» 21 miliardi

    Piazza Affari ha permesso quest'anno di raccogliere 21 miliardi a 53 società: 32 matricole (5,4 miliardi, di cui 2,3 miliardi relativi a Pirelli, la più grande Ipo continentale), 10 Spac (veicoli di investimento per promuovere fusioni e acquisizioni aziendali, 1,6 miliardi) e 11 società che hanno

1-10 di 527 risultati