Aziende

STMicroelectronics

STMicroelectronics è un'azienda italo-francese attiva nel campo dell'elettronica. È quotata sia alla borsa di Milano, Parigi e New York.

STMicroelectronics è nata nel 1987 dalla fusione di Società generale semiconduttori (SGS) e della divisione semiconduttori della francese Thomson, due aziende che a loro volta avevano alle spalle una lunga storia nel settore dell'elettronica. Il nome originario era SGS-Thomson; l'azienda ha poi acquisito il nome STMicroelectronics a seguito all'uscita dall'azionariato di Thomson.

STMicroelectronics è attiva soprattutto nella produzione di componenti elettronici per l'elettronica di consumo, ma anche per il settore dell'auto, della telefonia cellulare e delle applicazioni industriali. STMicroelectronics ha numerose sedi in Italia e nel resto del mondo. Di particolare interesse è la collaborazione con l'università di Catania, con la quale ha dato vita a un vero e proprio polo tecnologico del sud Italia, chiamato alle volte "Etna Valley".

Producendo componenti, STMicroelectronics non è molto nota al grande pubblico ma alcuni dei suoi chip si ritrovano in oggetti diffusissimi come smartphone, trasponder per il Telepass e controller delle console.

La società ha registrato un fatturato di 7 miliardi di $ ed un utile netto pari a 1 65 milioni di $, con 43.200 un dipendenti (dati 2016) .

President and Chief Executive Officer della società, è dal 2005 Carlo Bozotti.

Ultimo aggiornamento 16 maggio 2017

ARGOMENTI CORRELATI: Tutela ambientale | Azienda | Italia | Borsa Valori | Thomson | Società generale semiconduttori |