Aziende

STMicroelectronics

STMicroelectronics è un'azienda italo-francese attiva nel campo dell'elettronica. È quotata sia alla borsa di Milano, Parigi e New York.

STMicroelectronics è nata nel 1987 dalla fusione di Società generale semiconduttori (SGS) e della divisione semiconduttori della francese Thomson, due aziende che a loro volta avevano alle spalle una lunga storia nel settore dell'elettronica. Il nome originario era SGS-Thomson; l'azienda ha poi acquisito il nome STMicroelectronics a seguito all'uscita dall'azionariato di Thomson.

STMicroelectronics è attiva soprattutto nella produzione di componenti elettronici per l'elettronica di consumo, ma anche per il settore dell'auto, della telefonia cellulare e delle applicazioni industriali. STMicroelectronics ha numerose sedi in Italia e nel resto del mondo. Di particolare interesse è la collaborazione con l'università di Catania, con la quale ha dato vita a un vero e proprio polo tecnologico del sud Italia, chiamato alle volte "Etna Valley".

Producendo componenti, STMicroelectronics non è molto nota al grande pubblico ma alcuni dei suoi chip si ritrovano in oggetti diffusissimi come smartphone, trasponder per il Telepass e controller delle console.

La società ha registrato un fatturato di 7 miliardi di $ ed un utile netto pari a 1 65 milioni di $, con 43.200 un dipendenti (dati 2016) .

President and Chief Executive Officer della società, è dal 2005 Carlo Bozotti.

Ultimo aggiornamento 16 maggio 2017

Ultime notizie su STMicroelectronics
    • News24

    L'Europa apre poco mossa, Catalogna ancora sorvegliata speciale

    Borse europee sotto la parità (qui l'andamento degli indici principali), mentre gli investitori continuano a guardare alla situazione catalana. Sul fronte macroeconomico, il mercato è stato deluso dall'indice tedesco Zew inferiore alle previsioni e continua ad attendere la pubblicazione dei dati

    – di Paolo Paronetto

    • News24

    A rischio la riforma «energivori»

    A sorpresa torna a rischio la riforma delle agevolazioni alle imprese a forte consumo di energia elettrica. Contro le previsioni della vigilia, la legge europea, che contiene il riordino, ieri è stata modificata dall'Aula del Senato dove si concludeva la seconda lettura. A questo punto è necessario

    – di Carmine Fotina

    • News24

    La quarta vita di Singapore

    A uno dei comitati chiamati a programmare il futuro di Singapore ha partecipato Renato Sirtori, oggi presidente della Fondazione STMicroelectronics per il Far East e per circa quaranta anni manager di ST a Singapore.

    – di Gianluca Di Donfrancesco

    • NovaCento

    EIT, il Digital Enabler

    Fra i partner di EIT Digital si annoverano colossi come Ericsson, Philips, SAP, Siemens, STMicroelectronics, accanto ad università e centri di ricerca di primo livello come il CEA, Cefriel, FBK, Fraunhofer Institute, KTH, Imperial College London,... Ha contribuito all'innovazione digitale in Italia e all'estero lavorando fra gli altri per Philips, STMicroelectronics, COST (European Cooperation in Science and Technology) a Bruxelles, senza dimenticare l'EPFL in Svizzera, l'Università della...

    – Marco Minghetti

    • News24

    Piazza Affari in rialzo ma frenano Tim e lusso. Euro/dollaro sotto 1,2

    Borse timide ma positive nel giorno dell'avvio del meeting del Fomc che porterà, domani sera, alle indicazioni di Janet Yellen sulla politica monetaria Usa e sulla riduzione del bilancio della Fed. Nonostante la risalita dell'indice Zew tedesco sul sentiment degli investitori, gli operatori non

    – di Paolo Paronetto e Andrea Fontana

    • News24

    Wall Street spinge ancora l'Europa, Milano chiude a +0,87% con super Fca

    Terza seduta consecutiva di rialzi per le Borse europee che si rafforzano nel pomeriggio in scia a Wall Street, dove il Dow Jones supera nuovamente quota 22mila punti. Dall'ondata di dati macro diffusi oggi Oltreoceano spicca certamente la leggera risalita della disoccupazione (4,4% ad agosto da

    – di Cheo Condina

    • News24

    Euro forte: ecco chi soffre di più (e chi guadagna) a Piazza Affari

    Non siamo ancora arrivati a quell'1,20 che secondo qualcuno rappresenta una sorta di «soglia di dolore» per il cambio euro/dollaro, un livello oltre il quale chi esporta negli Stati Uniti e in generale nel resto del mondo inizia a fare fatica e teme impatti significativi sui propri ricavi e

    – di Maximilian Cellino

    • News24

    Europa chiude positiva dopo i record di Wall Street. A Milano in luce St

    In prima fila Stmicroelectronics (+1,4%) sulla scia dei conti della concorrente olandese Asml che, dopo aver riportato ricavi per 2,1 miliardi di euro e utili in crescita a 466 milioni nel II trimestre, si aspetta di chiudere l'anno con un incremento delle vendite del 25%.

    – di A. Fontana e P. Paronetto

1-10 di 498 risultati