Persone

Steven Mnuchin

Steven Mnuchin, nato a New York il 21 dicembre 1962, ex banchiere di Goldman Sachs, è stato scelto dal neo presidente Donald Trump come nuovo segretario del Tesoro.

Dopo la laurea a Yale, Mnuchin, che per sei mesi durante la campagna elettorale è stato il principale consigliere economico del presidente, ha lavorato per 17 anni in Goldman Sachs dirigendo il dipartimento tecnologico e diventando partner a 31 anni (anche il padre ha fatto carriera nella stessa banca d'affari). Nel 2002 ha lavorato per un hedge fund legato a George Soros, prima di sbarcare a Hollywood e diventare presidente di Dune Entertainment Partners Mnuchin, società che ha finanziato film come Avatar, e Sully di Clint Eastwood (regsita repubblicano e sostenitore di Trump).

Nel suo curriculum anche un'operazione finanziaria molto criticata da alcuni ma lodata dallo stesso Trump: il salvataggio della OneWest Bank, banca comprata e rimessa in sesto da Mnuchin con una lauta plusvalenza a spese dei proprietari di case strangolati dal mutuo. Sotto la guida del manager l'istituto ha effettuato 36.000 pignoramenti.

Per Lloyd Blankfein, ceo di Goldman Sachs, è uno "smart, smart guy". Da gennaio 2017 questo smart guy guiderà il Dipartimento del Tesoro americano, occupandosi delle questioni economiche, finanziarie e monetarie del Paese e anche della sicurezza nazionale.

Ultimo aggiornamento 12 dicembre 2016

Ultime notizie su Steven Mnuchin
    • Agora

    Cambio di rotta di Trump che sostiene l'aumento di fondi alla Banca Mondiale per contenere la Cina

    Il populismo e lo scetticismo della Casa Bianca contro gli organismi internazionali ha visto una clamorosa battuta d'arresto nel week end a Washingotn, nel corso degli incontri di primavera del Fmi, per contenere l'influenza e la potenza economica della Cina comunista nel mondo.  L'amministrazione Trump ha deciso, a sorpresa, di sostenere un aumento di 13 miliardi di dollari di finanziamenti per la Banca Mondiale, l'ente gemello del Fmi, mettendo da parte lo scetticismo iniziale verso le grandi ...

    – Vittorio Da Rold

    • News24

    Trump sostiene l'aumento di fondi alla Banca mondiale per contenere la Cina

    Il populismo e lo scetticismo della Casa Bianca contro gli organismi internazionali ha visto una clamorosa battuta d'arresto nel week end a Washington, nel corso degli incontri di primavera del Fmi, per contenere l'influenza e la potenza economica della Cina comunista nel mondo. L'amministrazione

    – di Vittorio Da Rold

    • News24

    Visco: «Essenziale far crescere l'economia, ma non dimentichiamo i vincoli»

    WASHINGTON - In Italia l'espansione «è rimasta solida». Il rapporto tra debito e Pil si alleggerirà tra 2018 e 2020. E le riforme sono «ampie e ambiziose». E' questo il messaggio del ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan al Fondo monetario internazionale, che ieri ha terminato i lavori di

    – dall'inviato Marco Valsania

    • News24

    Trump: sanzioni alla cerchia di Putin. Colpito il re dell'alluminio Deripaska

    Citando una serie di «attività maligne» attribuite alla Russia di Vladimir Putin, il Tesoro americano ha aperto un nuovo fronte che può colpire duramente l'economia russa: mentre la lista nera degli oligarchi e dei dirigenti posti sotto sanzioni che congelano i loro patrimoni milionari negli Stati

    – di Antonella Scott

    • News24

    Wall Street affonda sul timore di una guerra commerciale Usa-Cina. Exploit Tim a Milano

    La «possibilità di una guerra commerciale» tra Usa e Cina - evocata per la prima volta esplicitamente dal segretario americano al Tesoro, Steven Mnuchin - ha mandato in tilt gli investitori. Gli indici a Wall Street hanno ampliato ulteriormente le perdite toccando nuovi minimi intraday. Questo

    – di C. Di Cristofaro e A. Fontana

    • News24

    Casa Bianca al bivio tra nuova offensiva e compromesso

    Il rebus della politica commerciale americana si avvicina a grandi passi al momento della verità: l'ufficializzazione della risposta cinese da 3 miliardi agli iniziali dazi statunitensi su acciaio e alluminio dovrebbe essere seguita a giorni da un'altrettanto attesa lista di prodotti di Pechino per

    – di Marco Valsania

    • News24

    Facebook affonda i titoli tech a Wall Street. Rimbalzo delle Borse europee

    Seduta positiva per le Borse europee, anche se al di sotto dei massimi di giornata, mentre Facebook trascina al ribasso i titoli hi-tech e tutta Wall Street. Milano ha finito in aumento dello 0,9%, Parigi dello 0,98% e Madrid dell'1%, ma le migliori sono state Francoforte (+1,56%) e Londra

    – di E. Micheli e S. Arcudi

    • News24

    Dazi: Seul scende a patti con gli Usa, Ue e Cina pronte a trattare

    Messa la pistola dei dazi sul tavolo, Washington invita avversari come la Cina e alleati come l'Europa a trattare per raggiungere accordi «equi» sul commercio internazionale. Fuori dalla cornice della Wto, nell'ambito di negoziati "faccia a faccia", condotti sul filo di un ricatto che per ora non

    – di Gianluca Di Donfrancesco

    • News24

    Un avversario comune e tanti punti di attrito: Usa e Ue sempre più lontani

    Fatta eccezione per la sfida posta dalla Cina, dopo un anno di amministrazione Trump non c'è rimasto molto ad avvicinare Stati Uniti e Unione Europea: le relazioni tra Vecchio e Nuovo continente hanno vissuto alti e bassi, ma non sono mai state così tese. E' in questa cornice che Bruxelles dovrà

    – di Gianluca Di Donfrancesco

    • News24

    La Cina apre agli investitori esteri per evitare i dazi di Trump

    Pechino cerca di disinnescare le tensioni commerciali con Washington e promette concessioni agli Stati Uniti, mentre dal G-20 di Buenos Aires arriva solo una dichiarazione di sostegno al commercio internazionale, immediatamente ridimensionata dal segretario al Tesoro Steven Mnuchin.

    – di Gianluca Di Donfrancesco

1-10 di 115 risultati