Persone

Steven Mnuchin

Steven Mnuchin, nato a New York il 21 dicembre 1962, ex banchiere di Goldman Sachs, è stato scelto dal neo presidente Donald Trump come nuovo segretario del Tesoro.

Dopo la laurea a Yale, Mnuchin, che per sei mesi durante la campagna elettorale è stato il principale consigliere economico del presidente, ha lavorato per 17 anni in Goldman Sachs dirigendo il dipartimento tecnologico e diventando partner a 31 anni (anche il padre ha fatto carriera nella stessa banca d'affari). Nel 2002 ha lavorato per un hedge fund legato a George Soros, prima di sbarcare a Hollywood e diventare presidente di Dune Entertainment Partners Mnuchin, società che ha finanziato film come Avatar, e Sully di Clint Eastwood (regsita repubblicano e sostenitore di Trump).

Nel suo curriculum anche un'operazione finanziaria molto criticata da alcuni ma lodata dallo stesso Trump: il salvataggio della OneWest Bank, banca comprata e rimessa in sesto da Mnuchin con una lauta plusvalenza a spese dei proprietari di case strangolati dal mutuo. Sotto la guida del manager l'istituto ha effettuato 36.000 pignoramenti.

Per Lloyd Blankfein, ceo di Goldman Sachs, è uno "smart, smart guy". Da gennaio 2017 questo smart guy guiderà il Dipartimento del Tesoro americano, occupandosi delle questioni economiche, finanziarie e monetarie del Paese e anche della sicurezza nazionale.

Ultimo aggiornamento 12 dicembre 2016

Ultime notizie su Steven Mnuchin
    • News24

    G7 finanziario: «Crescita ancora modesta, rischi politici in ribasso»

    Gli altri grandi Paesi industriali cominciano a prendere le misure della linea degli Stati Uniti sul commercio internazionale sotto l'amministrazione Trump, dopo il G-7 che si è chiuso ieri a Bari, ma il rischio protezionismo da parte di Washington non è affatto scongiurato. Intanto, il quadro

    – dal nostro inviato Alessandro Merli

    • News24

    L'erraticità di Trump su commercio e politica estera

    E' possibile scorgere una chiara strategia e visione nella politica commerciale ed estera dell'amministrazione Trump? Difficile dirlo, considerate le discordanti affermazioni dei suoi diversi esponenti e la mutevolezza del presidente americano che creano perlomeno cacofonia. Si prenda il caso degli

    – di Adriana Castagnoli

    • News24

    La Casa Bianca (ri)pensa a smontare i colossi bancari

    Gli Stati Uniti tornano ad accarezzare l'idea di smontare i colossi bancari, obbligandoli a separare le attività "retail" con quelle tipiche della banca d'investimento. In campagna elettorale aveva promesso una versione del Glass-Steagall «del 21esimo secolo», e ora che è diventato presidente,

    – di Marco Ferrando

    • News24

    Piano fiscale di Trump: il vero nodo è la crescita

    Donald Trump ha finalmente proposto il suo ambizioso piano fiscale offrendo importanti dettagli rispetto a quanto finora solo annunciato. Il piano proposto consiste in una vistosa riduzione della tassazione sulle imprese portandola al 15% e una notevole semplificazione delle aliquote personali sul

    – di Luigi Guiso

    • News24

    Tassa sulle imprese dal 35 al 15%: arriva la rivoluzione fiscale di Trump

    Donald Trump presenterà oggi un piano per mantenere una delle sue promesse più ambiziose: una riforma fisclae che tagli le tasse a tutti e riduca l'aliquota sugli utili delle imprese dal 35 al 15 per cento. Anche se l'annuncio atteso in queste ore non sarà che l'inizio della crociata: sulla strada

    – di Marco Valsania

    • News24

    Ivanka Trump a Berlino per ricucire con Angela Merkel

    FRANCOFORTE - «Sono qui per imparare e ascoltare». Ivanka Trump, la figlia 36enne del presidente degli Stati Uniti, si è ritrovata a Berlino a condividere la scena del W20, il gruppo del G-20 che affronta i problemi delle donne, con il cancelliere tedesco Angela Merkel, che le aveva esteso l'invito

    – dal nostro corrispondente Alessandro Merli

    • News24

    Trump: per mercoledì un piano che taglia le imposte aziendali al 15% dal 35%

    New York - Donald Trump ha ordinato ai suoi collaboratori di mettere a punto per mercoledì un ambizioso piano sulle tasse che prescriva un taglio dell'aliquota aziendale al 15% del 35 per cento. Il Presidente avrebbe indicato di dare priorità agli sgravi rispetto al contenimento del deficit per

    – di Valsania Marco

1-10 di 56 risultati