Persone

Steve Bannon

Stephen Kevin Bannon è un manager, produttore a Hollywood, stratega della campagna prima e poi consigliere capo del presidente degli Stati Uniti Donald Trump. Il 18 agosto 2017 Bannon è stato scaricato da Trump per le sue posizioni troppo radicali e populiste.

Bannon è nato il 27 novembre 1953 a Norfolk, in Virginia da una famiglia cattolico irlandese di stampo democratico. Ha studiato alla Virginia Tech e alla Georgetown University e conseguito un M.B.A. con lode presso la Harvard Business School. Bannon è stato ufficiale della Marina degli Stati Uniti, in servizio sul cacciatorpediniere Paul F. Foster e assistente speciale al Pentagono.

Ha lavorato poi alla banca d'affari Goldman Sachs come investment banker nel dipartimento Mergers & Acquisitions per poi fondare nel 1990 una banca d'investimento specializzata nei media. Dopo la vendita di Bannon & Co. è diventato un produttore esecutivo di Hollywood (tra i film prodotti un documentario che osanna Sarah Palin, uno su Ronald Reagan e l'ultimo su Hillary Clinton "Clinton Cash").

Dal 2007 fino al 2011, Bannon è stato presidente e CEO di Affinity Media e American Vantage Media Corporation. Ha guidato per 4 anni fino ad agosto 2016 il sito Breitbart News apertamente «alt-right», cioè che si ispira al movimento legato all'ideologia della destra radicale, suprematista e antisemita. Da qui ha condotto la campagna elettorale a favore di Donald Trump per reclutare simpatizzanti tra il popolo bianco contrario al multiculturalismo, all'immigrazione e a favore dell'uso dei civili delle armi.

Nel 2015 la rivista Mediaite l'ha inserito tra le venti persone più influenti nel campo dei media americani. Con il socio Peter Schweizer (politico e scrittore) ha fondato il Government Accountability Institute un'associzione non profit che pubblica libri e agisce contro l'establishment politico che ha come scopo "l'indagine la denuncia del capitalismo clientelare e della corruzione nel governo".

E' stato sposato tre volte e ha tre figlie, in passato è stato accusato del reato di violenza domestica e di antisemitismo dalla seconda moglie.

Ultimo aggiornamento 19 agosto 2017

Ultime notizie su Steve Bannon
    • News24

    Dazi, cybersecurity, finanza: tutte le guerre di mercato Usa-Cina

    I super dazi minacciati su acciaio e alluminio, lo stop alla cessione della Borsa di Chicago a una cordata nella quale compaiono soci cinesi e l'allarme sulla sicurezza dei telefonini Huawei e Zte sono solo gli ultimi colpi sparati dagli Stati Uniti contro la Cina, in un crescendo che rischia di

    – di Gianluca Di Donfrancesco

    • Agora

    2084

    Nel mezzo di una notte agitata, ieri mentre dormivo ho sognato di essermi risvegliato nel 2084. Ero a Washington, il 14 di giugno, giorno dell'Indipendenza. Come tutti gli anni dal 2018 c'era la parata militare sulla Pennsylvania Avenue: dal vecchio Campidoglio al Museo delle Realizzazioni della Nuova Repubblica, nell'edificio un tempo chiamato Casa Bianca. Le autorità e i loro ospiti ammiravano i soldati dalla torre del Trump Hotel, verso la metà del viale. Al piano sotto, in quella che era st...

    – Ugo Tramballi

    • News24

    Casa Bianca, lascia alto funzionario accusato di violenza contro le donne

    NEW YORK - Accuse di violenza contro le donne fanno cadere una testa eccellente nell'entourage della Casa Bianca. Uno stretto collaboratore di Donald Trump e del suo capo di gabinetto John Kelly ha annunciato le sue immediate e improvvise dimissioni dopo che le sue due ex mogli hanno denunciato

    – di Marco Valsania

    • News24

    Trump non molla sul Muro: offre in cambio sanatoria per 2 milioni di migranti illegali

    NEW YORK - Donald Trump, nel giorno del suo intervento al Forum globale di Davos, rilancia sull'immigrazione in casa. Il presidente ha dato al Congresso un ultimatum: è disposto a offrire a 1,8 milioni di clandestini arrivati negli Stati Uniti da bambini un percorso verso la legalizzazione e la

    – di Marco Valsania

    • News24

    Casa Bianca: il muro con il Messico non si farà. Ma Trump smentisce

    A un anno dall'insediamento alla Casa Bianca, per un giorno almeno, è crollato il simbolo più potente, la promessa più contestata della campagna elettorale 2016 del candidato Trump. Il capo dello staff della Casa Bianca, l'ex generale dei marine John Kelly, l'uomo che ha di fatto cacciato

    • News24

    Cupertino addio, ora è Pechino la nuova Silicon Valley dei talenti cinesi

    Parola d'ordine: via da Cupertino o Mountain View, Pechino è più attraente. Se ne parlava da anni, ma di recente il fenomeno ha assunto proporzioni molto più evidenti, quasi da trend storico, fino a non riguardare più solo gli studenti neolaureati ma i giovani imprenditori di start-up tecnologiche

    – di Stefano Carrer

    • News24

    Trump un anno dopo: clan in declino ma Casa Bianca in ascesa

    Nelle stesse ore in cui Steve Bannon si dimette da presidente esecutivo di Breitbart, sito ultraconservatore riferimento della destra estrema e tendenzialmente trumpista, la Casa Bianca annuncia che il presidente Trump parteciperà a Davos, la riunione annuale dell'élite politico finanziaria

    – di Angela Manganaro

    • News24

    Trump va alla kermesse di Davos. Ma promette uno spettacolo da America First

    NEW YORK - Sono vent'anni che un presidente americano in carica non partecipa a Davos, alla kermesse di ricchi e potenti del mondo che sfoggiano coscienza sociale e impegno globale sulle immacolate nevi della Svizzera. E poteva sembrare improbabile che a sfatare il tabù al World Economic Forum

    – di Marco Valsania

    • News24

    Bannon si rimangia in parte le accuse: figlio di Trump, un patriota

    «Donald Trump jr è un patriota e una brava persona». Isolato dai suoi alleati politici e scaricato dai suoi finanziatori, l'ex stratega della Casa Bianca Steve Bannon fa una clamorosa marcia indietro per i suoi commenti sul primogenito del presidente, Donald Trump junior, apparsi nel libro 'Fire

    • News24

    Bannon, Trump vuole bloccare il libro

    La Casa Bianca dichiara guerra al libro-denuncia di Michael Wolff sui velenosi retroscena della presidenza raccontati dall'ex stratega Steve Bannon. Uno dei legali di Donald Trump, Charles Harder, ha inviato una lettera di fuoco alla casa editrice Henry Holt e a Wolff per intimare che il volume,

1-10 di 98 risultati