Aziende

Stefanel

Stefanel Spa è una società internazionale d’abbigliamento. La capogruppo a cui appartengono i brand Stefanel, Interfashion e The Nuance Group opera in Italia e all’estero (tra cui Australia, Canada, Giappone, Stati Uniti d'America e Cina) attraverso diversi marchi di proprietà e in licenza (come Island, Peter Hardley, Hallhuber, Mfg-Marithe e Francois Girbaud e New England). L’azienda è guidata dal Presidente Giuseppe Stefanel.

Il gruppo è nato nel 1959 per iniziativa di Carlo Stefanel che cominciò l'attivita con il marchio "Maglificio Piave" a Ponte di Piave. Nel 1970 l’azienda è passata nelle mani del figlio, Giuseppe Stefanel. Nel 1980 Stefanel Spa ha aperto a Siena il primo negozio a marchio, due anni dopo un punto vendita a Parigi e nel 1987 Stefanel Spa è entrato alla Borsa di Milano. Dopo aver diversificato la produzione di maglieria aggiungendo sportswear, jeans e pret-à-porter, nel 1990 il gruppo ha rilevato Interfashion, nel 2002 il 50% di The Nuance Group, leader mondiale nel retail aeroportuale attraverso il quale attualmente opera con 399 punti vendita. Nel 2007 è nato Nasce High, marchio di abbigliamento casual chic di Interfashion Spa e nello stesso anno è stato siglato un accordo con il designer Antonio Marras per produrre e distribuire il brand I’M Isola Marras.

Nel novembre del 2016 dopo anni di crisi l'azienda ha presentato la domanda di ammissione al concordato preventivo "in bianco" o "con riserva", procedura nell'ambito della quale la società si riserva di poter presentare un ricorso per l'omologazione di un accordo di ristrutturazione dei debiti che ammontano nei primi sei mesi del 2016 a 13 milioni di euro, mentre il patrimonio è negativo per 11,5 milioni..

Ultimo aggiornamento 03 novembre 2016

Ultime notizie su Stefanel
    • News24

    Banche venete, ecco il piano di Sga per recuperare 18 miliardi di crediti

    I casi più urgenti, quelli cioè che necessitano di un intervento immediato (nuova finanza, rinnovo di un fido, ristrutturazione di un'esposizione) sono nei fatti monitorati dal personale di Ca' de Sass, non a caso in queste settimane di interregno alcune decine di pratiche sono state comunque portate avanti: una di queste, si apprende, ha visto coinvolto il debito di Stefanel, all'ennesima ristrutturazione.

    – di Marco Ferrando

    • News24

    Borse, semestre si chiude con Milano a +7%. Londra maglia nera con +2,4%

    Le incertezze relative all'andamento dell'inflazione e delle politiche monetarie dalle due parti dell'Atlantico e i timori legati al tonfo di Wall Street di ieri portano a una nuova seduta di debolezza per le Borse europee mentre sul fronte dei titoli di stato sono proseguite le vendite anche se

    – di C. Di Cristofaro e A.Fontana

    • News24

    Borse in rosso con stop a Trump, dollaro ai minimi da novembre

    Avvio di settimana nel segno delle vendite per le Borse europee (qui gli indici principali), che si sono allineate al generale trend negativo dopo lo stop alla riforma sanitaria del presidente americano Donald Trump, che mette in dubbio la capacità dell'amministrazione Usa di realizzare le riforme

    – di A.Fontana e P.Paronetto

    • News24

    Stefanel vola in Borsa dopo l'accordo per la ristrutturazione del debito

    Stefanel balza in Borsa e viene anche fermata in asta di voltilità poco dopo l'avvio quando segna un +20,25% a 0,155 euro dopo l'accordo annunciato stamattina per la ristrutturazione del debito. Prima dell'avvio delle contrattazioni Stefanel ha annunciato di aver sottoscritto con Attestor Capital e

    – di Chiara Di Cristofaro

    • News24

    Europa in stallo, Wall Street chiude contrastata dopo sconfitta Trump

    StMicroelectronics e Italgas, insieme a Generali, tengono intorno alla parità Piazza Affari in una seduta interlocutoria per i mercati azionari europei presi tra i segnali di miglioramento dell'attività manifatturiera nell'Eurozona (record da 6 anni a marzo) e l'attenzione sul primo vero test -

    – di C.Di Cristofaro e A. Fontana

    • News24

    Pop Vicenza e quei 630 soci vip «salvati» prima del crack

    Quel dilemma angusto se aderire o meno all'offerta di ristoro proposta dalla Popolare di Vicenza ai suoi azionisti e che farebbe chiudere la loro avventura di soci con una perdita secca dell'85% del capitale investito, non li sfiora minimamente. E da tempo. Loro sono i 630 fortunati che sono

    – di Fabio Pavesi

    • Agora

    Venezia: la Difesa pronta a dismettere il polo Lagunari, nuovo hotel di lusso nell'isola Vignole, Park Hyatt sul dossier

    La Difesa prepara una importante dismissione a Venezia e subito i manager real estate di grandi compagnie alberghiere internazionali - in questo caso si vocifera di Park Hyatt - si sono messi al lavoro sul dossier. L'area in questione è quella dell'isola Vignole che è all'imboccatura della Laguna, in posizione di rilevanza strategica, ed ospita insediamenti dei Fanti da Mar, ovvero dei Lagunari. L'interesse per il sito veneziano è alle stelle, nonostante tutte le polemiche sulla gestione del tur...

    – Vincenzo Chierchia

    • News24

    I listini Ue chiudono deboli, bene Mediaset (+2,3%)

    I listini europei hanno chiuso deboli una giornata caratterizzata dalle prese di beneficio. Le piazze del Vecchio Continente hanno risentito anche dell'andamento di Wall Street dove gli operatori si interrogano sulla tenuta delle attuali quotazioni dopo i recenti record. La piazza di New York,

    – di C. Di Cristofaro e G. Maurino

1-10 di 101 risultati