Ultime notizie:

Shang-Jin Wei

    • News24

    Il nuovo ordine mondiale di Pechino

    Due storie geopolitiche parallele hanno dominato sinora il ventunesimo secolo: il relativo declino degli Stati Uniti dalla fine del periodo post-Guerra fredda e l'ascesa della Cina quale potenza economica, politica e militare. Sarà cruciale per gli equilibri geopolitici osservare come si muoverà la

    – di Ramesh Thakur

    • News24

    Le ragioni economiche della Belt and Road Initiative

    Nel 2013, la Cina ha lanciato la Belt and Road Initiative, un ampio progetto pensato per sviluppare un'infrastruttura fisica e creare un trait d'union fra le politiche in più di sessanta Paesi di Asia, Africa ed Europa. Chi critica l'iniziativa teme che la Cina sia talmente determinata a espandere

    – di Shang-Jin Wei

    • News24

    Perché Pechino punta sulle infrastrutture degli altri

    Nel 2013, la Cina ha lanciato la Belt and Road Initiative, un ampio progetto pensato per sviluppare un'infrastruttura fisica e creare un trait d'union fra le politiche in più di sessanta Paesi di Asia, Africa ed Europa. Chi critica l'iniziativa teme che la Cina sia talmente determinata a espandere

    – di Shang-Jin Wei

    • News24

    La stagione delle promesse è finita

    E' per questa ragione che l'ex capo economista della Banca asiatica per lo sviluppo Shang-Jin Wei definisce la mera proposta di una Bat una grande fonte di «incertezza economica alimentata dagli Usa» che «farà innervosire i mercati emergenti nel 2017».

    – di Ken Murphy, Jonathan Stein, Stuart Whatley e Roman Frydman

    • News24

    L'Asia si aggrappa al boom di New Delhi

    FRANCOFORTE - Perso il turbo cinese, l'Asia riunita a Francoforte sotto le bandiere della sua banca per lo sviluppo elegge suo nuovo tedoforo della crescita l'India, dove, per paradosso, vive la grandissima parte dei 450 milioni di diseredati del continente, quelli che possono contare su meno di

    – Gianluca Di Donfrancesco

    • News24

    All'Asia fa più paura Donald di Brexit

    Più Trump che Brexit. Se l'ipotesi dell'uscita del Regno Unito dalla Ue non scompone più di tanto i leader delle economie asiatiche, quella della vittoria del candidato repubblicano nelle elezioni presidenziali statunitensi suscita un misto di preoccupazione e ironia, malcelato dai riti della

    – Gianluca Di Donfrancesco