Persone

Sergio Sollima

Sergio Sollima è nato a Roma il 1° aprile del 1921 ed è deceduto (sempre a Roma) il 1° luglio del 2015, è stato un regista italiano.

Dopo essersi diplomato al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, ha svolto l'attività di critico cinematografico.

Negli anni '60, sulle orme del noto genere Spaghetti western, ha prodotto diversi film, avvalendosi della preziosa collaborazione di personaggi come Tomás Milián.

Gli anni '70 hanno rappresentato per Sollima il periodo di alcune opere poliziesche cult come Citta violenta (1970) e Revolver (1973).

Sempre degli anni '70 sono i suoi famosissimi sceneggiati televisivi: Sandokan ed Il Corsaro nero, tratti dalle omonome opere di Emilo Salgari e diligentemente interpretati da Kabir Bedi.

Sergio Sollima era padre di Stefano, noto per aver assunto la direzione televisiva de 'Romanzo criminale' e della "Serie televisiva Gomorra".

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Sergio Sollima
    • NovaCento

    Crazy list

    Parliamo spesso di cinema. E ci colpisce come la maggior parte dei 20/30enni sgrani gli occhi e ignori titoli che per noi sono fondamentali come L'educazione sentimentale di Flaubert. Ecco, quindi una vera e propria "crazy list". Sono ovviamente esclusi Coppola, Scorsese, Leone, Wilder, Kubrick, Eastwood etc..etc.. Southern Comfort, Walter Hill The killer e A better tomorrow 2, John Woo Le samourai e Le circle rouge , Jean-Pierre Melville Hong Kong Express. Wong Kar Wai Il mucchio selvaggio e...

    – roberto marchionni

    • Cinema

    (Fuori)serie Criminale

    "Né un clone del film, né del libro", dice De Cataldo. Che presenta il Romanzo tv di Sky: dal 10 novembre

    – Federico Pontiggia

    • Cinema

    (Fuori)serie Criminale

    "Né un clone del film, né del libro", dice De Cataldo. Che presenta il Romanzo tv di Sky: dal 10 novembre

    – Federico Pontiggia

    • News24

    Morgan sui libri e nei film

    ?"La Santa Rossa" di John Steinbeck (ed. Mondadori): una biografia romanzata di Henry Morgan, scritta dal grande autore americano con occhi più attenti all'inda