Le nostre Firme

Sergio Fabbrini

Sergio Fabbrini è professore di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla Luiss, direttore della Luiss School of Government ed editorialista del Sole 24 Ore.

Ultimo aggiornamento 03 aprile 2017

Ultime notizie su Sergio Fabbrini
    • News24

    La «dottrina Juncker»: problemi veri ricette vecchie

    Finalmente la Commissione europea ha battuto un colpo. Il discorso del presidente Juncker sullo Stato dell'Unione, tenuto di fronte al Parlamento europeo mercoledì scorso, ha alzato il tono della discussione europea, sollevando questioni che non pochi avevano già messo sotto il tappeto. Per costoro

    – di Sergio Fabbrini

    • NovaCento

    Dibattito in corso sugli assetti istituzionali per il futuro, fra Unione Europea e Stati Uniti d'America

    ...estera Aspenia), Sergio Fabbrini (docente di Scienza Politica e Relazioni Internazionali all'Università LUISS "Guido Carli" di Roma, Direttore LUISS School of Government dell'Università LUISS "Guido Carli" di Roma), Kelly Degnan (Chargé... Una prospettiva nuova per l'Europa di Sergio Fabbrini (docente di Scienza Politica e Relazioni Internazionali all'Università LUISS "Guido Carli" di Roma, Direttore LUISS School of Government dell'Università LUISS "Guido Carli" di Roma), Laterza...

    – Gabriele Caramellino

    • News24

    Trump e l'America: una convivenza contrastata

    A un anno (quasi) dalla sua elezione, la personalità politica del presidente americano Donald Trump continua ad essere un "oggetto politicamente non identificato". O almeno questo sembra essere l'esito delle discussioni che si sono tenute nei giorni scorsi a San Francisco in occasione del convegno

    – di Sergio Fabbrini

    • News24

    La governance Ue e l'azionista di maggioranza

    C'è movimento in Europa. Ma l'Europa che si muove è quella dei governi nazionali, non già delle istituzioni sovranazionali. Domani si incontreranno a Parigi i primi ministri dei quattro Paesi più grandi dell'Unione Europea del dopo-Brexit. Discuteranno i problemi dell'immigrazione e

    – di Sergio Fabbrini

    • News24

    L'interesse nazionale e la prospettiva europea

    Pochi concetti sono fraintesi come quello di "interesse nazionale" (che pure dovrebbe esprimere le priorità di un Paese nelle relazioni con gli altri Paesi). In Italia ciò è particolarmente evidente, vista la diffidenza con cui lo si è tradizionalmente considerato. Eppure, ogni volta che emergono

    – di Sergio Fabbrini

    • News24

    Macron, l'Europa e il ruolo dell'Italia

    Ora che la polvere si è depositata, è possibile vedere meglio i problemi politici emersi con la scelta francese di nazionalizzare la società cantieristica Stx per impedirne il controllo da parte della società italiana Fincantieri.

    – di Sergio Fabbrini

    • News24

    Un patto di governo per le riforme

    C'è una grande rimozione nella politica italiana: il referendum del 4 dicembre scorso. Nessuno ne parla. Né si parla della crisi istituzionale in cui l'Italia continua a vivere. Se nelle grandi democrazie europee ci si domanda, quando arrivano le elezioni, chi sarà il probabile vincitore, in Italia

    – di Sergio Fabbrini

    • News24

    Le molte facce del populismo che vince anche se perde

    C'è un'opinione condivisa secondo la quale la minaccia populista sta scomparendo nelle democrazie europee, tra cui quella italiana. Nulla di più sbagliato. I movimenti o i partiti populisti continuano ad essere attori permanenti della politica europea. Sotto forma di un nazionalismo populista sono

    – di Sergio Fabbrini

    • News24

    Governance globale e ruolo dell'Italia

    La politica italiana sembra essere in una condizione di dissonanza cognitiva. Fuori di essa equilibri geo-politici ed assetti economici si stanno frantumando. Il sistema internazionale e quello europeo si stanno muovendo verso una terra incognita. Quella politica, invece, continua a guardare

    – di Sergio Fabbrini

    • News24

    Come non sbagliare la partita in Europa

    Consideriamo con attenzione ciò che è avvenuto nella riunione del Consiglio europeo dei capi di governo dell'Unione europea (Ue) di giovedì e venerdì scorso. E' probabile che i temi discussi siano stati troppi. E' indubbio però che quella riunione abbia rappresentato una svolta nel dibattito europeo.

    – di Sergio Fabbrini

1-10 di 195 risultati