Le nostre Firme

Sergio Fabbrini

Sergio Fabbrini è professore di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla Luiss, direttore della Luiss School of Government ed editorialista del Sole 24 Ore.

Ultimo aggiornamento 03 aprile 2017

Ultime notizie su Sergio Fabbrini
    • News24

    Conte, il Governo «amico del popolo» e i risparmi degli italiani

    L'incarico dato a Giuseppe Conte di formare il nuovo governo ha suscitato preoccupazioni, in Italia e all'estero. Vale la pena di discutere le ragioni di quelle preoccupazioni, anche se non è certo che il presidente-incaricato condurrà in porto la missione assegnatagli dal Presidente della

    – di Sergio Fabbrini

    • News24

    Il contratto sovranista del nuovo governo

    Il governo che si sta formando tra Cinque Stelle e Lega rappresenta le preferenze, seppure differenziate, del 51% degli elettori che hanno partecipato alle elezioni del 4 marzo scorso. E' un governo del tutto legittimo che porta a compimento un processo di convergenza, tra le due forze politiche,

    – di Sergio Fabbrini

    • News24

    Un Governo nuovo o un Paese diverso?

    Finirà come avrebbe dovuto finire. Anche se non è certo che finirà davvero. Si sta formando un governo politico tra le due forze (Cinque Stelle e Lega) che hanno molto in comune (e che, con la riabilitazione di Berlusconi, hanno un ostacolo in meno alla loro collaborazione). Entrambe, infatti,

    – di Sergio Fabbrini

    • News24

    Italia, il rischio di restare vaso di coccio in Europa

    Perché la crisi italiana è preoccupante? Perché aggiunge l'incertezza interna ad un'incertezza esterna. Se le due incertezze si combinano, le conseguenze saranno difficili da gestire. Per capirlo, occorre guardare la crisi italiana dal di fuori. Nell'Europa dell'interdipendenza, le divisioni

    – di Sergio Fabbrini

    • News24

    La risorsa Macron alla ricerca di alleanze

    E' passato un anno dall'elezione di Emmanuel Macron alla presidenza della Francia. Il 7 maggio 2017, Macron sconfisse Marine Le Pen nel secondo turno delle elezioni presidenziali, sulla base di un programma dichiaratamente europeista. All'ondata che sembrava incontenibile delle forze nazionaliste,

    – di Sergio Fabbrini

    • News24

    Perché le riforme devono iniziare dalle Istituzioni

    Sono passati quasi 50 giorni dalle elezioni del 4 marzo scorso, eppure siamo ancora senza un governo. Probabilmente dovranno passare molti altri giorni per sapere che governo avremo. I partiti più votati alle elezioni sono in uno stallo da cui non riescono ad uscire. E' questo il risultato di un

    – di Sergio Fabbrini

    • News24

    Riforme «di carta» se le élite hanno la vista corta

    Le riforme in Italia vivono troppo spesso il breve spazio dell'annuncio, vivacchiano per un po' di tempo e poi vengono annegate in un mare di carta. La debolezza strutturale della politica italiana, in buona parte è qua, in questo senso di abbandono ad un riformismo "à la carte" per cercare

    – di Carlo Marroni

    • News24

    Nei labirinti delle democrazie di carta

    Riforme annunciate e mai realizzate. Riforme approvate e attuate solo in parte. Riforme approvate e sostanzialmente depotenziate nel fitto reticolo burocratico che ne accompagna l'effettiva messa in opera. C'è tutto questo nelle "democrazie di carta" declinate in vario modo, come ci ricorda il

    – di Dino Pesole

    • News24

    Forza e debolezza del sovranismo di Orban

    Ciò che è avvenuto domenica scorsa in Ungheria (con il successo del partito della destra nazionalista Fidesz guidato dal primo ministro in carica Viktor Orban) va oltre i confini di quel Paese. Perché? Intanto, perché non è cosa da poco vincere per la terza volta consecutiva le elezioni, ottenendo

    – di Sergio Fabbrini

1-10 di 240 risultati