Persone

Sergey Brin

Sergey Brin, nato a Mosca nel 1973, è con Larry Page il fondatore di Google.

Immigrato negli Usa dall'Unione Sovietica all'età di sei anni, Brin incontra Larry Page all'università di Stanford, dopo essersi laureato a pieni voti in Matematica e Scienze informatiche presso l'Università del Maryland. Non finirà però il suo dottorato perché, nel frattempo, fonda nel 1998 insieme all'amico il motore di ricerca Google.

Brin è la mente dei progetti meno core di Alphabet, la holding che controlla Google di cui è presidente, come ad esempio le auto guidano da sole, le lenti a contatto intelligenti e i Google Glass.

Nel 2007 Brin ha sposato Anne Wojcicki , amministratore delegato della compagnia di genetica 23andMe, da cui ha divorziato nel 2015.

La sua fortuna personale secondo Bloomberg Billionaires Index è di 45,3 miliardi di dollari (dati maggio 2017).

Ultimo aggiornamento 10 maggio 2017

Ultime notizie su Sergey Brin
    • News24

    Miliardari, Zuckerberg supera Buffett. Sei Paperoni su 10 lavorano nel tech

    Oltre ai già citati Bezos, Gates e Zuckerberg compaiono anche i cofondatori di Google Larry Page e Sergey Brin (ottavo e nono con 56 miliardi e 54,6 miliardi di dollari) e Larry Ellison, l'imprenditore che ha messo in piedi il colosso globale del cloud computing Oracle (52,6 miliardi di dollari).

    • Econopoly

    La diversità, le migrazioni e il ritorno economico per le aziende e per noi stessi

    Premessa Viviamo in un'epoca buia della nostra storia, nella quale si chiudono i porti ai migranti, si separano forzatamente i bambini dai propri genitori, si vogliono censire le diverse etnie, si discriminano le unioni che non siano eterosessuali. Probabilmente è necessario ripartire dalle basi, uscendo dalla propaganda politica che sta prendendo il sopravvento contro l'umanità stessa. Dobbiamo rivedere il concetto stesso di diversità, nelle aziende e nella vita di tutti i giorni, rischiando...

    – Emiliano Pecis

    • News24

    I capitali trascurano le startup italiane

    Quest'anno c'è anche un Italian Village al Ces, il più importante salone al mondo per la Consumer Technology che apre oggi a Las Vegas. Promosso dal Tilt (Teorema incubation lab Trieste) e altri incubatori e patrocinato dal governo, «Made in Italy - The Art of Technology» raccoglie 43 startup

    – di Andrea Goldstein

    • News24

    Chris Larsen, il padre di Ripple nella top ten dei Paperoni globali

    Non sono solo i gemelli Winklevoss con i loro investimenti in Bitcoin e Peter Thiel con il suo fondo a essere diventati miliardari grazie alle criptovalute. A essere baciato dalla corsa delle quotazioni di tutte le criptovalute in questi giorni è chi ha scommesso su Ripple, il vero fenomeno

    – di Pierangelo Soldavini

    • News24

    Bill Gates resta il più ricco d'America, Trump più povero dopo le elezioni

    I «paperoni» americani si arricchiscono. E il fondatore di Microsoft Bill Gates, per il 24esimo anno consecutivo, si conferma il più ricco degli States con una fortuna stimata in 89 miliardi di dollari, ovvero 8 miliardi in più rispetto alla precedente rilevazione. A fare i conti in tasca ai

    • NovaOther

    La famiglia di Google entra a casa vostra

    Non solo più dati e servizi, la nuova frontiera di Google ora è quella dell'hardware. Il colosso americano ha infatti annunciato lo scorso mercoledì a San Francisco un'ampia gamma di prodotti pronti ad entrare nelle case e nelle tasche dei consumatori. Sembrerebbe un nuovo corso per l'azienda fondata nel 1998 da Larry Page e Sergey Brin in verità è un'evoluzione naturale. L'obiettivo primario di Goolge è infatti conoscere sempre meglio i propri utenti per offrire contenuti, servizi e soprattutto...

    – Mark Perna

    • News24

    Google molla Uber: pronto un investimento da un miliardo in Lyft

    La luna di miele fra Google e Uber è finita da un pezzo. Ma adesso da Mountain View sono pronti a rendere molto più chiara la vicenda, con una mossa che di fatto scoprirà le carte: un investimento molto pesante in Lyft. La cifra in ballo, secondo fonti vicine alle due società citate da Bloomberg, è

    – di Biagio Simonetta

    • Info Data

    Stati Uniti: dove studiano gli "startuppers" di successo? La classifica

    Quanto conta il percorso di studi per diventare uno startupper di successo? E quanto può influire l'ateneo che si è frequentato nella scelta di un venture capital di finanziare un progetto? Se è vero che non esiste una facoltà per startupper, è vero anche che la scelta dell'università non è affatto indifferente se si vuole avviare una società innovativa e soprattutto diventare ricchi con la propria idea. Tech Cruch ha stilato una classifica che dimostra come gli startupper statunitensi di magg...

    – Infodata

    • Econopoly

    La mobilità sociale, Einaudi, la competizione. E il Sud in un mondo a parte

    Francesco Bruno, ottima penna di Econopoly, settimana scorsa ha concentrato la sua attenzione sulla scuola come fattore di mobilità sociale. Bruno coglie nel segno. La scuola è decisiva. E' il solo strumento per dare una chance - non la certezza, ahinoi - alle nuove generazioni. Sentite cosa scrive Luigi Einaudi nelle "Prediche inutili" (Einaudi Ed., 1959): "Soltanto insegnanti capaci danno garanzia che i giovani siano, dopo esame rigoroso e imparziale, promossi meritatamente dall'uno all'altro g...

    – Beniamino Piccone

1-10 di 259 risultati