Ultime notizie:

Sergei Skripal

    • News24

    Abramovich cacciato da Londra chiede il passaporto in Israele

    Il miliardario russo Roman Abramovich, l'unidicesimo uomo più ricco di Russia, da venti anni residente in Gran Bretagna dove ha comprato la squadra di calcio Chelsea, è volato a Tel Aviv per prendere il passaporto israeliano, sostengono i media locali, secondo i quali il miliardario è atterrato

    • Agora

    Nei paradisi fiscali della Gran Bretagna 38 miliardi di euro degli oligarchi russi

    Gli oligarchi russi hanno messo al sicuro almeno 38,6 miliardi di euro (pari a 34 miliardi di sterline) nei paradisi fiscali e societari sotto il controllo della Gran Bretagna. E' una cifra cinque volte superiore ai soldi investiti direttamente da cittadini russi nel Regno Unito. Più di 30 di questi 34 miliardi di sterline sono stati investiti nelle Isole vergini britanniche (Bvi). Lo rivela un rapporto dell'organizzazione non governativa Global Witness. Il report, "Missing the bigger picture", ...

    – Angelo Mincuzzi

    • News24

    Montenegro: elezioni-referendum per accelerare o no verso la Ue

    Podgorica - Le elezioni presidenziali in Montenegro di domenica 15 aprile rappresentano una sorta di referendum per una accelerazione oppure una frenata sulla scelta di campo occidentale che ha lanciato il Paese balcanico in pole position per essere la prossima nazione a entrare nell'Unione

    – di Stefano Carrer

    • Agora

    Recessione democratica

    Era dai tempi più difficili della Guerra fredda che l'Occidente non esibiva un'uguale unità d'intenti. Non l'aveva mostrata nelle guerre mediorientali di George Bush e di Nicolas Sarkozy, ritenendole sbagliate. L'ha fatto accanto alla Gran Bretagna nella sua reazione all'inaccettabile tentativo di omicidio dell'ex spia Sergei Skripal, usando dell'agente nervino. Sono stati 17 paesi della Ue e altri 7 dagli Stati Uniti al Canada, all'Australia, a espellere più di cento diplomatici russi. Non era...

    – Ugo Tramballi

    • News24

    Avvelenamento Skripal, Mosca respinge l'ultimatum di Londra

    Il governo russo respinge l'ultimatum di Londra. La richiesta della premier britannica Theresa May di ammettere le responsabilità - «molto probabili» - di Mosca nell'avvelenamento dell'ex spia Sergei Skripal, 66 anni, e di sua figlia Yulia, 33 anni, realizzato con un'arma chimica di uso militare,

    – di Riccardo Sorrentino