Aziende

Salvatore Ferragamo

Fondato da Salvatore Ferragamo nel 1927, con base a Firenze, il gruppo omonimo concentra la sua attività nel settore dell'abbigliamento di lusso a livello mondiale.

Dopo aver concentrato la propria attività sullo studio, creazione, produzione e vendita di calzature donna, nel 1928 vengono aperti i primi punti vendita monomarca "Salvatore Ferragamo" gestiti direttamente (cosiddetti DOS) in Italia (Firenze e Roma) ed in Gran Bretagna (Londra).
Negli anni successivi i DOS vengono aperti in diversi punti del mondo, Stati Uniti, Asia, Giappone, Cina, Corea del Sud, America Latina, India.

Nel 2008 viene lanciata la linea orologi, nel 2009 viene aperto in Medio Oriente (Dubai) il primo flagship store e nello stesso anno viene lanciato il sito internet www.ferragamo.com, con l'e-commerce nei principali paesi EU e USA.

Nel 2010 viene aperto il primo negozio monomarca in Turchia (Istanbul), in Qatar (Doha), in Egitto (Il Cairo) ed in Sud Africa (Johannesburg) col raggiungimento del traguardo di 91 punti vendita monomarca in Greater China.

Nel 2011 Salvatore Ferragamo si quota alla borsa di Milano dove prende parte al listino Ftse Mib.

Nel 2016 il Gruppo Ferragamo si conferma come uno dei principali player del settore del lusso, registrando 1,43 miliardi di fatturato.

Presidente del gruppo è Ferruccio Ferragamo, figlio del fondatore Salvatore, mentre amministratore delegato è Eraldo Poletto.

Ultimo aggiornamento 11 gennaio 2017

Ultime notizie su Salvatore Ferragamo
    • News24

    Petrolio e minerari spingono le Borse. Milano al top da gennaio

    La corsa del greggio dopo le scorte Usa, con il Wti ai massimi da dicembre 2014 (a 68 dollari al barile), e gli acquisti sui minerari grazie al rally dei metalli di base, sull'allentamento delle tensioni Usa-Cina, hanno spinto Londra (+1,3% Ftse 100) e sostenuto le Borse europee che hanno chiuso la

    – di C. Di Cristofaro e A. Fontana

    • News24

    Wall Street in rosso sgonfia le Borse sul finale. A Milano giù Tim e Azimut

    Le Borse europee frenano sul finale e, complice il calo di Wall Street, passano all'incasso dopo una settimana in cui Piazza Affari è risalita dell'1,5% e lo Stoxx600 dell'1% circa. Il rallentamento degli acquisti sul settore auto e le vendite su tecnologici e farmaceutici hanno riportato gli

    – di C. Di Cristofaro e A. Fontana

    • News24

    Europa guardinga sui dazi. Milano chiude positiva in scia a Wall Street

    Prima seduta settimanale guardinga per le Borse europee: nonostante la chiara risalita di Wall Street, dopo il tonfo di venerdì sera, il botta e risposta a colpi di dazi Usa-Cina consiglia cautela agli investitori e a questo si aggiunge il rafforzamento dell'euro/dollaro sopra 1,23 in attesa

    – di E. Micheli e A.Fontana

    • News24

    Ferragamo amplia il piano per la sostenibilità

    «Nella sostenibilità crediamo moltissimo, è diventata la nostra sfida quotidiana, anche se non si può fare la "guerra" da soli: mi piacerebbe che la sostenibilità fosse un obbligo per tutti, altrimenti rischiamo di trovarci a competere con chi non ha regole e fa come vuole». Ferruccio Ferragamo,

    – di Silvia Pieraccini

    • News24

    Sanzioni e dazi ostacolano il lusso made in Italy all'estero

    C'è chi continua a comprare e chi ha iniziato a vendere. Si vocifera su imminenti Ipo o M&A. E c'è quella che gli americani chiamano merry go round (giostra) di stilisti e manager. Nei primi tre mesi del 2018 il lusso ha dato molti segnali di vitalità. In aprile arriveranno i risultati trimestrali

    – di Giulia Crivelli

    • News24

    Facebook affonda i titoli tech a Wall Street. Rimbalzo delle Borse europee

    Seduta positiva per le Borse europee, anche se al di sotto dei massimi di giornata, mentre Facebook trascina al ribasso i titoli hi-tech e tutta Wall Street. Milano ha finito in aumento dello 0,9%, Parigi dello 0,98% e Madrid dell'1%, ma le migliori sono state Francoforte (+1,56%) e Londra

    – di E. Micheli e S. Arcudi

    • News24

    Europa contrastata con occhi sulla Fed. Milano chiude a +0,1%

    Chiusura contrastata per le Borse europee nell'attesa della Federal Reserve, che in serata si pronuncerà sui tassi di interesse. Gli esperti sono unanimi nel ritenere che il Fomc, il braccio operativo dell'istituto centrale americano, alzerà i tassi di 25 punti base rispetto all'attuale livello

    – di Eleonora Micheli

    • News24

    Petrolio e calo euro guidano listini prima della Fed. A Milano bene Fca

    La corsa dei titoli energetici, sostenuti da un petrolio ai massimi da tre settimane, il ritorno dell'euro/dollaro sotto quota 1,23 alla vigilia del primo rialzo dei tassi Usa da parte della Federal Reserve a guida Powell e la buona intonazione del settore finanziario hanno sostenuto i rialzi delle

    – di P. Paronetto e A.Fontana

    • News24

    Il risiko energetico accende Francoforte. A Milano corre Italgas

    Inizio di settimana contrastato per i listini europei, che appaiono timidi dopo i dati solidi sull'occupazione statunitense (diffusi venerdì) e i record della scorsa settimana sul Nasdaq e le Borse asiatiche. Il risiko energetico ha premiato la Borsa di Francoforte, oggi la regina d'Europa, spinta

    – di A. Fontana ed E. Miele

1-10 di 505 risultati