Aziende

Saipem

Saipem è un’importante azienda italiana dell’industria petrolifera. È quotata alla borsa italiana e fa parte del settore blue chip, ossia dei titoli a maggiore capitalizzazione.

Saipem si occupa principalmente di attività aventi a oggetto gli idrocarburi, petrolio e gas, in particolare in aree remote e in acque profonde.

È un’azienda leader nella fornitura di servizi di ingegneria, di procurement, di project management e di costruzione. In particolare l’azienda si è specializzata in contratti complessi, ad alto contenuto tecnologico, sia offshore sia onshore. In questi complessi progetti Saipem si pone come general contractor, assumendosi quindi la responsabilità e l’organizzazione dell’intero progetto.

Come azienda a sé stante Saipem è nata negli anni Sessanta, essendo in precedenza una divisione di Eni. Negli anni Saipem ha sviluppato una importante esperienza nel settore della progettazione e costruzione onshore, ampliando poi l’attività anche offshore e all’estero (risale agli anni Settanta la prima commessa nel mare del Nord).

Oggi Saipem è un gruppo di caratura mondiale e collabora con le principali industrie petrolifere del mondo. Allo stesso tempo Saipem dà molta importanza al fattore locale nei suoi progetti, motivo per cui impiega molta manodopera locale anche nelle commesse all’estero.

Nel 2006 Saipem ha acquisito Snam Progetti, completando così la sua offerta e presentandosi come player completo a livello internazionale.

Il gruppo facente capo a Saipem S.p.A. comprende circa 90 società e consorzi, con sedi in tutto il mondo.

Presidente è dal 2015 Paolo Andrea Colombo, mentre amministratore delegato è Stefano Cao.

Ultimo aggiornamento 24 gennaio 2017

Ultime notizie su Saipem
    • News24

    Europa chiude positiva dopo i record di Wall Street. A Milano in luce St

    Chiusura positiva per le Borse europee (qui i principali listini), che hanno allungato il passo nel pomeriggio in scia ai nuovi record fatti segnare a Wall Street da S&P500 e Nasdaq. L'attenzione degli operatori resta comunque rivolta alla riunione di domani del consiglio direttivo della Bce e alla

    – di A. Fontana e P. Paronetto

    • News24

    Banche e Saipem zavorrano Milano. Euro sopra 1,15 $ in attesa di Draghi

    Chiusura in rosso per le Borse del Vecchio Continente, anche se sopra i minimi di seduta, quando l'euro si rafforza sul dollaro e Wall Street viaggia in territorio negativo, sulla scorta delle tensioni politiche interne. A Piazza Affari il Ftse Mib ha perso lo 0,59% e il Ftse All Share lo 0,55%,

    – di Flavia Carletti

    • News24

    A Milano giù Telecom (-2,7%) su frattura insanabile Vivendi-Cattaneo

    I dati di giugno sull'inflazione e sui consumi degli Stati Uniti che alimentano dubbi sull'andamento dell'economia americana e sulle prossime mosse della Fed fiaccano le Borse europee, che guardano già all'appuntamento con la Bce di giovedì prossimo, e fanno scivolare il dollaro a 1,1460 per un

    – di C.Di Cristofaro e A.Fontana

    • News24

    Concluse le operazioni di smantellamento di Concordia

    Lo ha annunciato Genova Industrie Navali (Gin), la holding formata dai cantieri Mariotti e San Giorgio del porto, che si è occupata dello smantellamento insieme a Saipem. ... Si è trattato, spiega la società, di «uno dei più importanti progetti di green ship recycling realizzati in Europa da San Giorgio del porto in partnership con Saipem».

    – di Raoul de Forcade

    • News24

    Costa Concordia: quasi tre anni per dire addio al relitto

    Si è trattato di «uno dei più importanti progetti di green ship recycling realizzati in Europa da San Giorgio del Porto in partnership con Saipem», spiega la società. ... Dopo la demolizione del grosso della nave, ad opera del consorzio Ship Recycling, costituito appunto da Saipem e San Giorgio del Porto, la Concordia è stata poi trainata fino al bacino 4, nell'area delle riparazioni navali, dove si è proceduto alla distruzione finale di tutte le strutture rimaste.

    – di Celestina Dominelli

    • News24

    Lavoro Usa sveglia dollaro e Wall Street. Milano chiude a -0,3%

    La mezza sorpresa del mercato lavoro Usa - con i posti di lavoro cresciuti a giugno di 222mila unità ma con il tasso di disoccupazione salito al 4,4% - ha risvegliato il dollaro (sotto 1,14 per un euro a 1,1390) e Wall Street ma ha inciso solo parzialmente sui listini azionari europei che pur non

    – di C. Di Cristofaro e A.Fontana

1-10 di 1317 risultati