House Ad
House Ad

Saddam Hussein

Saddam Hussein

Saddām Husayn Abd al-Majīd al-Tikrītī, conosciuto come Saddam Hussein, è stato un politico iracheno e ha rivestito il ruolo di Presidente dell’Iraq fino alla Guerra del Golfo. È stato riconosciuto colpevole per crimini contro l’umanità ed è stato condannato a morte per impiccagione. La sua esecuzione è avvenuta nel 2006.

Dopo gli studi in Giurisprudenza a Il Cairo, Saddam Hussein è tornato in Iraq dove è entrato in politica, arruolandosi nelle fila del partito socialista arabo Bath. Condannato a morte per un attentato al leader politico Qasim, nel 1959 è evaso e si è rifugiato in Siria e a Il Cairo. Nel 1968 si è laureato in giurisprudenza a Baghdad. Nello stesso anno è diventato vicepresidente del Consiglio del Comando Rivoluzionario, nel 1973 è stato promosso Generale dell'esercito e sei anni più tardi ha sostituito il Presidente della Repubblica Ahmad Hasan al-Bakr.

Durante la sua dittatura è esplosa la guerra contro l'Iran per il controllo del territorio. Dopo l’invasione del Kuwait promossa da Saddam per l’egemonia del petrolio, nel 1991 con l’intervento di un contingente alleato (composto da 30 Paesi, tra cui gli Usa) è iniziata la Guerra del Golfo. Accusato di non aver adempiuto gli obblighi imposti dalla comunità internazionale e di possedere armi nucleari, chimiche e biologiche, nel 2003 Saddam Hussein è stato catturato a Tikrit, sua città natale. È stato processato per la strage di Dujail del 1982, nella quale sono morti 148 sciiti ed è stata proclamata la sua condanna a morte per impiccagione.

(Aggiornato il 29 giugno 2010 )

Ultime notizie su Saddam Hussein

News24

In tre (e più) a sperare in un fallimento

31/03/2015 06:38

Chi teme l'accordo con l'Iran? Sono sostanzialmente in tre: la maggioranza repubblicana del Congresso, Israele e l'Arabia Saudita. Ma questi tre attori

Viaggi 24

1960-2014: l'arte iraniana in mostra a Roma

23/03/2015 10:37

Una donna seduta sul letto con un vestito scollato si copre il volto davanti al fotografo. La scena si svolge a Teheran, a metà Anni '70, a Shahr-e No, il quartiere a luci rosse della capitale iraniana.

News24

Iraq, Isis incendia i pozzi di petrolio di Tikrit per bloccare l'avanzata dei soldati

05/03/2015 03:49

Il 2 marzo il governo iracheno ha sferrato l'offensiva più imponente per riprendere Tikrit, città simbolo perché ha dato i natali a Saddam Hussein, dittatore

News24

Isis in Iraq, 30mila uomini per riprendere Tikrit

02/03/2015 11:30

Tikrit è la città natale di Saddam Hussein conquistata nel giugno 2014 dall'Isis, un fondamentale tassello della conquista del territorio iracheno da parte dei

News24

Verità e bufale sull'Isis / E' vero che alcuni Paesi europei comprano petrolio sottobanco?

26/02/2015 12:02

Non ci sono prove. In compenso è sicuro che dalla Turchia e dall'Iraq è passato tanto petrolio del Califfato, con decine di pipeline rudimentali e con le

News24

Libertà e Sottomissione

23/02/2015 06:53

Parte prima. Il jihad globale, nella sua variante sunnita, è iniziato nel 1996 nella forma giuridica della fatwa di Osama bin Laden, la Dichiarazione di guerra

News24

Il disinteresse americano

19/02/2015 07:52

Perché intervenire militarmente in una Libia sprofondata nel caos? E' la stessa domanda che si fece nel 2011 la comunità internazionale quando Francia e Gran

News24

Isis contro Paesi arabi: è il rogo della ragione ma anche di una politica estera controversa

04/02/2015 10:53

Il Califfato rappresenta il rogo della ragione, dell'umanità ma anche di una politica estera controversa. L'obiettivo dello Stato Islamico sembra essere quello

News24

L'Isis che dà alle fiamme i libri di Mosul:?il rogo della ragione

03/02/2015 11:10

Dove si bruciano i libri si finisce per bruciare anche gli uomini. L'aforisma del poeta tedesco Heinrich Heine si tramutò in una drammatica realtà la notte del

News24

Arabia Saudita, sindrome da accerchiamento: più rivali che amici

23/01/2015 06:03

Non c'è niente di più ipocrita delle parole che hanno accompagnato l'ultimo saluto ad Abdullah bin Abdulaziz, sovrano dell'Arabia Saudita, custode dei luogi

  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5
  6. 6
  7. 7
  8. 8
  9. 9